1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. renzom

    renzom Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il coniuge in comunione dei beni non può testimoniare a favore dell' altro coniuge e in regime di separazione si. Domando, in caso di una causa ereditaria, non rientrando nella comunione i beni derivanti da successione, può il coniuge in comunione testimoniare a favore dell' altro?
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Premesso che l'art. 247 c.p.c. è stato dichiarato costituzionalmente illegittimo nel 1974, l’art. 246 c.p.c. non prevede a priori l’incapacità a testimoniare del coniuge in comunione dei beni, ma un principio di carattere generale secondo cui non possono testimoniare i soggetti che potrebbero essere "parti" in senso sostanziale. Non è lo status di coniuge a rendere incapace di testimoniare il soggetto, ma l’esistenza di un interesse all’esito del giudizio, evidente solo qualora si discuta di somme, che in caso di esito negativo verrebbero tolte al patrimonio comune, determinando in concreto un depauperamento di entrambi i coniugi.
    Se nel caso concreto il coniuge non abbia un interesse personale, che sia anche concreto e attuale, il giudice ammetterà comunque la testimonianza, che sarà poi liberamente valutata ai fini della decisione al pari degli altri elementi di prova.
     
  3. renzom

    renzom Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    O.K. Tutto chiaro, il mio dubbio era generato dal fatto, che in comunione o in separazione dei beni, in entrambi i casi il coniuge superstite ha diritto alla quota di eredità lasciata dal de cuius, anche se trattasi di beni personali ereditati dopo il matrimonio.
     
  4. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ne ha diritto anche se sono separati legalmente e non solo patrimonialmente. L'unica cosa che fa cadere questo diritto è il divorzio già pronunciato.
     
  5. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    il coniuge supestite ha sempre diritto, finché è coniuge, ad avere la sua parte di eredità indipendnetemente dal regime patrimoniale con il quale si è sposato.
    Il regime patrimoniale con il quale ci si è sposati conta solo nel caso in cui i coniugi decidano di divorziare. Quindi il regime patrimoniale serve solo per i coniugi vivi.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina