1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. tito1

    tito1 Nuovo Iscritto

    vendo un appartamento, l'acquirente paga in parte con un mutuo. domanda:possofarmi versare il mutuo sul libretto postale o serve per forza un conto corrente( bancoposta o bancario)?

    grazie
     
  2. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    nessun mutuo : fatti versare con assegni circolari o direttamente sul postale tramite bonifico direttanebte dalla banca presso cui e' stato acceso il mutuo
     
  3. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Questa mi è nuova, pagamento con un mutuo ! Eppure di anni ne ho tanti. In qualità di vendirore tu devi ricevere solo "denari sonanti", prima del rogito. Il mutuo p un problema esclusivo dell'acquirente e della sua banca.
    Attenzione ai trasferimenti tra banca e posta: i tempi sono molto lunghi e sulla "valuta" ci marciano a gran carriera. Escludi assolutamente "il libretto di risparmio", avrai problemi al momento dei prelievi.
     
  4. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Devi chiedere all'acquirente, che l'importo relativo al mutuo, che dovrà contrarre ,credo con una banca, ti venga versato, con un BIR (Bonifico di importo rilevante), con valuta giornaliera, sul tuo conto, poichè non è possibile sul libretto postale,non essendo quest'ultimo tracciabile on line. Prima della firma dell'atto, verifica che l'importo ti sia stato accreditato, normalmente avviene in contemporanea. Naturalmente, la somma del mutuo ricevuta a saldo, serve a completare la vendita, vuol dire che prima avrai già ricevuto, la somma restante a titolo di caparra, ed altri acconti vari.
     
  5. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    Caro Tito
    Da quanto ho capito il compratore acquista pagando in parte con la richiesta e relativa concessione di mutuo.
    Allora stai attento ad alcune condizioni importanti :
    sia l'atto di compra vendita sia l'atto di mutuo devone essere redatti dallo stesso notaio e in contemporanea,cioè prima si stipula l'atto di acquisto poi quello di mutuo.
    Poichè in questi casi il retratto del mutuo non viene corrisposto al momento ma dopo circa 20 giorni,perchè devono passare alcuni giorni per il definitivo consolidamento della ipoteca, devi accertarti che il compratore rilasci alla banca un MANDATO IRREVOCABILE per la disposizione di un bonifico bancario in favore dei venditori su un tuo c/c bancario con valuta data giorno dell'atto.(valuta arretrata) Lascia stare il libretto a risparmio che per versarci sopra un importo del genere dovrebbe essere nominativo. In questo caso però dovresti farti rilasciare il giorno dello svincolo della somma un assegno circolare che però se lo versi sul libretto perdi la valuta arretrata in quanto ti verrebbe accreditato con valuta il giorno di versamento, cioè dopo circa 20 giorni.
    Facendo così puoi stare sicuro perchè non rischi nulla
    Ciao
     
  6. tito1

    tito1 Nuovo Iscritto

    Cioe' anche se l'acquirente accende un mutuo a me deve fare un assegno al momento del rogito??
     
  7. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se il tuo acquirente, paga parte o tutta l'intera somma dell'immobile, con un mutuo, l'atto dovrà essere redatto in banca, in quanto in effetti gli atti sono 2. Il primo è la concessione del mutuo, il secondo è la compravendita. Prima dell'atto di compravendita, la banca che concede il mutuo, versa con bonifico che ha effetto immediato, in modo telematico, sul tuo conto la somma mutuata, verificabile dopo pochi minuti. Fatto questo, si passa all'atto di vendita. E' chiaro che se l'importo della cessione è di € 200.000,00, ed il mutuo che contrae l'acquirente è di € 150.000,00, prima dell'atto devi aver ricevuto con un pagamento tracciabile, assegno o bonifico, gli altri € 50.000,00.
     
  8. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    morale : mutuo o non mutuo non deve essere scaricato come garanzia su te.....tu DEVI avere la "moneta sonante" trasferita al mom del rogito su dove credi meglio ma....moneta...altrimenti ,in caso di default dell'acquirente,la banca piglia tutto: la "casa" da chi ha contratto il mutu:fiore:o e la "garanzia del mutuo" da te....avez vus comprì messieur ? ferstenden ? did you understand this ?tienes comprension de este ?...non ho i caratteri cirillici....
     
  9. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il 30 Marzo 2011, ho acquistato una casa, pagando con un mutuo contratto con la mia banca. Il giorno dell'atto, la somma mutuata, al momento è stata trasferita sul conto del venditore, con un bonifico . Dopo poche minuti, il venditore, ha chiamato la sua banca, chiedendo il riscontro dell'avvenuto versamento del binifico, ed avuta conferma, si è proceduto all'atto di vendita. I miei soldi sonanti sono arrivati sul conto del venditore in contemporanea . Infatti il notaio, prima della firma, ha preteso dalla mia banca, copia del bonifico di partenza non annullabile dal mio conto, oltre ad una liberatoria inviata via fax dalla banca del venditore, nel quale comunicava che l'importo era stato accreditato.
     
  10. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    celefini : perfetto ma e' la "somma" che ti e' stata accreditata e non il mutuo a garanzia della somma....
     
  11. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Caro, Hanton21, cosa c'entra, il mutuo, con la garanzia ?, Il mio appartamento l'ho acquistato a 220.000,00 €. Alla stipula del preliminare ho versato con assegni 120.000,00 €. Alla stipula dell'atto di vendita, la mia banca, ha bonificato al venditore, la somma restante di 100.000,00 €, proveniente dal mutuo. Detto questo, il mio venditore ha ricevuto da me e dalla banca la somma pattuita di 220.000,00 €. In questo modo, l'atto di compravendita si è perfezionato, io ci abito dentro, quale dovrebbe essere l'ulteriore garanzia ?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina