1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Hug

    Hug Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Salve. Vorrei sapere quali sono le incombenze degli eredi nei riguardi del fisco di una persona che possedeva un immobile dato in locazione e analogamente le incombenze nei confronti dell'inquilino di quell'immobile.
    Grazie per le risposte.
     
  2. AugustaDM

    AugustaDM Membro Junior

    Professionista
    In caso di decesso del locatore, il contratto di locazione in essere risulta ancora esistente e valido fino a scadenza; il decesso del locatore non comporta quindi né una cessione del contratto né tanto meno una risoluzione bensì un subentro. Pertanto, in base ad un chiarimento fornito dalla DRE del Veneto Prot. 907-12619 del 2011, non è dovuta l’imposta di registro di euro 67,00. Rimangono invece sempre dovute le imposte di registro per l’eventuale adempimento di proroga o annualità successiva.
    Ecco gli adempimenti da effettuare:
    - invio all’Agenzia delle Entrate di una comunicazione, con lettera raccomandata, inerente la volontà dell’erede di subentrare nello stesso contratto;
    - nel caso in cui il contratto sia soggetto a cedolare secca, gli eredi dovranno inviare al conduttore/i lettera raccomandata nella quale comunicano di optare per tale scelta e ovviamente di essere i nuovi locatori;
     
  3. AugustaDM

    AugustaDM Membro Junior

    Professionista
    L’erede "subentrato" nel contratto di locazione, è tuttavia tenuto ad adempiere a una specifica comunicazione, la cosiddetta comunicazione di subentro.
    Per farla si deve utilizzare il modello RLI, il nuovo modello che ha sostituito il precedente modello 69 previsto per tutte le ipotesi di comunicazioni concernenti la locazione.
    Il modello RLI è reperibile gratuitamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate o presso gli uffici territoriali della stessa Amministrazione finanziaria.
    Per comunicare il subentro nel locatore deceduto, l’erede dovrà marcare, nella sezione III intitolata Richiedente del quadro B, l’apposita casella Soggetto Subentrato.
    Questa casella deve essere barrata nel caso in cui il soggetto richiedente l’adempimento sia subentrato a una delle parti del contratto che è stata indicata nella prima registrazione della locazione.
    In questo caso andranno indicati, sempre nell’apposita sezione del quadro B del modello RLI, altri dati come:
    -codice fiscale
    -dati anagrafi del soggetto al quale si è subentrato nella locazione.
    Il modello RLI, una volta compilato in tutte le sue parti, può essere trasmesso all’ufficio dell’Agenzia delle entrate, competente per territorio presso il quale è stato registrato il contratto di locazione.
    Come detto sopra, in caso di comunicazione del subentro per decesso del locatore, l’erede non deve pagare alcuna imposta, neanche quella di registro, poiché si tratta di una mera e semplice comunicazione.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  4. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    e vanno inseriti il nome e i codici fiscali, di tutti gli eredi nell'apposito modello
     
  5. Hug

    Hug Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Scusa, non capisco che cosa la frase a) dice di diverso rispetto alla frase b). Grazie.
     
  6. AugustaDM

    AugustaDM Membro Junior

    Professionista
    nella "frase B" ho riportato pedissequamente ciò che stabiliscono le istruzioni del suddetto modello.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina