• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

acf

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#1
nel condominio c'è una planimetria allegata al regolamento condominiale dove due aree contraddistinte con lettere A1 e A2 che vengono indicate come aree di parcheggio condominiale.
Nel regolamento viene citata solo la lettera A1 destinata a parcheggio. Alcuni condomini sostengono quindi che vi è un unica area di parcheggio e non due . come ci dobbiamo comportare ? tra l'altro l'area A2 potrebbe procurare problemi di manovra per l'accesso a i box di fronte nel caso le auto non fossero parcheggiate in modo corretto ( una dietro l'altra trattandosi di un area stretta e lunga accanto alla rampa di accesso ai box sottostanti il condominio. Grazie
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
#2
Stando così le cose , direi che anche un giudice fosse chiamato a dirimere la questione, userebbe i dadi per decidere.
Bando alle battute personalmente sarei prevalenza al Regolamento. Ma bisogna convincere la controparte.
Credo la soluzione stia in un barattolo di vernice: delimitate una striscia di parcheggio nell'area A2 obbligando ad un parcheggio ordinato. Qualche manovra in più per entrambe le parti, è più tolleranza reciproca
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
#3
In alternativa potreste portare il quesito in assemblea e decidere un'integrazione al regolamento di condominio, votandolo secondo la normativa.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
#4
Se la domanda è stata posta è perché non c'è accordo tra i condomini. Una parte vuole conservare il parcheggio, l'altra vuole eliminarlo con la scusa che alcuni parcheggiano male.
L'unica soluzione è "parcheggiare bene"
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
#6
Se è per quello non tutti sanno come ci si comporta in assemblea ed in generale in condominio. Possiamo continuare alla millesima risposta ma se un tal problema non ha trovato ancora soluzione , più che di assemblee occorre educazione civica
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
#8
Mica detto: la parola fine la può stabilire solo la magistratura. Se trovi qualche condomino disposto ad avventurarsi a mettere in discussione la incoerenza tra planimetria e regolamento, la storia potrebbe protrarsi e costare parecchio.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
#10
Vedo che cominci a convergere sulla mia soluzione: cominciare con un po' di vernice, e delimitare gli spazi ammessi o tollerati. Pace e bene.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Brigantes83 ha scritto sul profilo di Gianco.
Salve Gianco, sono nuovo del forum, desideravo esporle una questione, io ho ricevuto un testamento universale olografo da un'amica, quest'ultima era vedova e non aveva figli, ma esiste una cugina (figlia della sorella di sua madre) e una nipote (figlia del fratello del marito defunto)
essendo il testamento universale a mio favore questi ultimi due persone rientrano comunque nell'asse ereditario? grazie
Salve a tutti vorrei sapere come faccio a regolarizzare la mia cantina alta 2,78 e lunga mt 8 e larga mt 6 seminterrata la quale è stata accatastata risulta sulle planimetrie insieme alla casa.La casa era abusiva ed è stata condonata ma la cantina non risulta il condono non capisco il perché dato che risulta sulle planimetrie.Ora dovrei vendere il tutto ma non vorrei avere problemi in futuro o davanti al notaio.
Alto