1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. nuovo architetto

    nuovo architetto Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Buonasera,
    ho pubblicato la mia richiesta in questo forum stamattina, ma molto probabilmente in una sezione non adatta.
    Espongo brevemente il problema di mio nonno.
    E' affittuario (da più di 30 anni) di un terreno di proprietà di un Comune che è stato espropriato ufficialmente nel 2012.
    Il contratto d'affitto che mio nonno ha sottoscritto risale al 2011 con scadenza nel 2015.
    Ci è stato detto che, non essendo lui coltivatore diretto, non ha diritto ad alcun indennizzo per l'espropriazione (cosa che sembra legittima anche controllando diversi siti a riguardo).
    Volevo capire se avesse o meno diritto ad un indennizzo da parte del Comune, con cui ha stipulato un contratto d'affitto che in pratica non ha concreta efficacia dal 2012 a causa dell'occupazione del terreno da parte di mezzi e materiali che gli hanno impedito di effettuare la semina.
    E' possibile chiedere ed ottenere dal Comune un indennizzo per i mancati utili dal 2012 al 2015? Mio nonno vendeva il raccolto, ne utilizzava solo una piccola parte per se.
    Ho provato chiedere in Comune,al Vice Sindaco nonchè Assessore all'Urbanistica, anche alla luce della Legge 203/1982, ma sono stata rimbalzata da 6 mesi a questa parte ai diversi uffici e a persone che hanno negato l'esistenza di questa legge o che dicono sia stata abrogata.
    A causa del requisito di "coltivatore diretto" mio nonno ci perde 80.000 euro (una cifra da capogiro)....aggiungo che mio nonno ha 80 anni e probabilmente nella sua vita tanti soldi non li ha mai visti...ma la legge è la legge!
    Qualcuno potrebbe gentilmente aiutarmi a capire se riesce a potare a casa anche solo un piccolo risarcimento? Una sorta di riconoscimento per il lavoro che ha svolto in 30 anni!

    Grazie mille!
     
  2. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
  3. nuovo architetto

    nuovo architetto Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Ti ringrazio molto,ma non vorrei sbagliarmi o dire baggianate...riferisco quello che mi é stato detto da questo assessore;pare ch,e se il proprietario del terreno fosse stato coltivatore diretto,a mio nonno in quanto affittuario,sebbene non coltivatore diretto,sarebbe spettato qualcosa ...detto questo non so altro. Ti ringrazio perchè ogni informazione mi può essere utile,spero di riuscire a chiudere il cerchio nel piú breve tempo possibile!
     
  4. Boss05

    Boss05 Membro Junior

    Professionista
    Scusate se posso sembrare una voce fuori dal coro ma...hai detto che tuo nonno coltivava di persona questo terreno, che il ricavato lo vendeva, e che la somma persa si aggira intorno agli 80.000 euro. Beh per me questo è essere un coltivatore diretto!!

    Poi non sappiamo se tuo nonno è iscritto nella apposita sezione INPS nella suddetta categoria o meno...dovresti chiarire un attimo questo. E magari scopriamo che invece tuo nonno è un coltivatore diretto a tutti gli effetti....

    ciao
     
  5. nuovo architetto

    nuovo architetto Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    No no,nn sono stata chiara,hai ragione. 80.000 euro nn sono gli utili del raccolto,ma l'indennizzo di esproprio che gli sarebbe spettato nel caso in cui fosse ad oggi coltivatore diretto.Lui ha ancora la partita IVA,appunto perché vendeva il raccolto,ma non è piú coltivatore diretto dagli anni 80,perchè ha lavorato nell'industria per mantenere i suoi 3figli.Siamo assolutamente certi di questo! Ci é anche stato detto che,se lui fosse andato in pensione cn la pensione da agricoltore e non con quella di industria,forse sarebbe riuscito a portare a casa qualcosa. Io non so piú cisa credere,ho parlato con 2 architetti ed un geometra e loro mi hanno detto che un'indennizzo per i mancati utili gli spettano...io so solo che quelli del Comune non mi danno mai risposte fondate su fatti o norme...
     
  6. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Prova a chiedere anche ad un legale, a questo punto fossi in te le tenterei tutte
     
    A Boss05 piace questo elemento.
  7. Boss05

    Boss05 Membro Junior

    Professionista
    al post di daniele78 aggiungo che magari farei un tentativo anche chiedendo informazioni a confagricoltura. Si sa mai che tra architetti, geometri, avvocati e impiegati comunali, la risposta esatta ti arrivi proprio dagli agricoltori :)
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  8. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Si in effetti...non ci avevo mica pensato.[DOUBLEPOST=1369816966,1369816728][/DOUBLEPOST]
    lascia perdere gli assessori, spesso non sanno nemmeno di cosa stan parlando, e non sempre sarebbero le persone più qualificate per quel ruolo.
     
  9. nuovo architetto

    nuovo architetto Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Noi abbiamo affidato l'incarico ad un Sig. della Coldiretti che dovrebbe occuparsene...ma nn mi pare lo stia facendo!gli ho parlato di quella legge d cui sopra e mi ha detto che esiste ma mi ha detto,testuali parole "bisogna vedere se il Comume è disposto a darveli".Non capisco,se la legge esiste e secondo questa,qualcosa gli spetterebbe,come è possibile che sia discrezione del Comune decidere se erogarlo o meno.Confermo la mia ignoranza in materia,ma nn capisco.come l'applicazione di una legge possa essere discrezionale!
     
  10. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Bisogna vedere se hanno i soldi da darti prima di volere o non volere perchè non è scontato abbiano le risorse i Comuni. Per il resto non mi stupirei dell'applicazione o meno di una norma a loro discrezione anche se scorretta questa prassi.
     
  11. nuovo architetto

    nuovo architetto Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Considerando quanti soldi prenderà il Comune grazie agli espropri dei suoi terreni,direi che se volessero i soldi li troverebbero! Proverô scomodare ancora il tipo della Coldiretti,anche perchè sarebbe anche nei suoi interessi farci prendere qualcosa...in teoria!
    Grazie a tutti!
     
  12. nuovo architetto

    nuovo architetto Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Ciao! Vi aggiorno alla data di oggi! Ho sentito quel Sig. della Coldiretti che si sta occupando degli interessi di mio nonno in merito a questo esproprio per capire a che punto era e se si era mosso qualcosa.
    Ebbene, passati almeno 4 mesi dall'ultima volta che ci siamo sentiti e 3 da quando ho sentito il famoso Assessore...non si è mosso assolutamente nulla! Mi è stato detto che martedì vedrà se con questo Assessore si riuscirà a raggiungere un accordo!
    Ma stiamo scherzando, 4 mesi senza nemmeno che si trovassero questi 2! Mio nonno ha 80 anni....ora, augurandogli altri 100 anni, poteva anche venire a mancare nel mentre! Non capisco se ho a che fare con persone senza interesse (eppure uno dei due prenderà una percentuale sull'indennizzo), senza attributi o se siano solamente dementi. Per concludere, questa persona incaricata, dovrebbe farsi sentire da martedì in poi...ma nel caso in cui si dimenticasse (caspita, che interesse che dimostra al cliente che lo paga!), dovrei chiamarlo tra 15 giorni! Eh certo, perché uno incarica una persona per gestire i propri interessi, senza dove perdersi in telefonate varie e mille incontri, e poi si ritrova a dover ricorrere la persona che ha incaricato.
    Siamo veramente al ridicolo!
     
  13. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Sono senza parole, rimangono i consigli che ti abbiamo dato prima. Prova a coinvolgere prima dell'avvocato o di qualche geometra o altro un perito agrario,(sono i cugini dei geometri) loro sono specializzati sulla tematica dei terreni valore, stime, espropri.... sicuramente sanno indirizzarti meglio di chiunque altro.
     
  14. nuovo architetto

    nuovo architetto Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Ti ringrazio! Se non cavo un ragno dal buco, come credo, seguirò il tuo consiglio, se non sbaglio un mio vicino di casa dovrebbe proprio essere perito agrario. Evito di mettere in mezzo avvocati, perché facendo un rapido conto, finiremmo a spendere di più di quanto potremmo prendere. Avevo tentato di consultare un legale dei Coldiretti, ma mi stavano rimbalzando nuovamente al Sig. che se ne occupa, che però non è avvocato. Ora mi viene il dubbio che sia perito agrario però...mmm...questione da chiarire non appena lo risento.
    Grazie ancora!
     
  15. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Fammi sapere se hai ottenuto qualcosa, anche perchè altro non saprei veramante che dirti, ho esaurito le idee
     
  16. nuovo architetto

    nuovo architetto Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Buonasera!Non ho scritto fino ad ora perché non avevo ancora avuto alcuna notizia! Ieri ho chiamato quel famoso Sig. che si occupa della faccenda e sembra che stia tentando di trovare un accordo con il Comune: "siamo in fase di trattativa" testuali parole! Vedremo! Per ora l'unica cosa certa è che il contratto d'affitto in questo momento è ancora valido (situazione necessaria per poter eventualmente far valere qualche diritto) e per questo la tassa relativa all'acqua per l'irrigazione è arrivata comunque a casa, nonostante il terreno sia ad oggi completamente incoltivabile! Siamo in Italia (sembra banale ma è la verità) ed ogni ufficio sembra ragionar indipendentemente da tutti gli altri!
     
  17. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Speriamo che per avere una risposta definitiva non devi aspettare altri 30 giorni, anche se conoscendo la lentezza dei Comuni farei i salti di gioia per una risposta tra un mese.
     
  18. nuovo architetto

    nuovo architetto Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Hai ragione! A fine luglio dovrei chiamare questo Sig. per gli aggiornamenti (anche se per logica dovrebbe chiamarmi lui,visto che in teoria cura gli interessi di mio nonno)...a fine luglio,nella speranza di avere buone nuove!!
     
  19. nuovo architetto

    nuovo architetto Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Aggiornamento: siamo al 31 di luglio e non si è ancora risolto assolutmente nulla...sembra una questioni irrisolvibile, possibile?!
    Dopo aver più volte richiamato il famoso Sig. di cui sopra e non aver ricevuto alcuna risposta, ho deciso che forse un messaggio sarebbe stato meno "invasivo"...così è stato.
    L'unica risposta è stata: "per il momento non ho novità"!
    Si è proprio sprecato nella risposta!
    Nessuno di voi è al momento coinvolto in questioni con BREBEMI o simili?
    Vorrei capire se in generale qualcosa si muove o se i lavori continuano e la burocrazia ed indennizzi sono fermi ad anni fa!

    Grazie!
     
  20. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Sinceramente no, ti avevo scritto del perito agrario proprio perchè so che sono molto più avvezzi su queste problematiche io di questo problema specifico non me ne intendo molto e ti avrei dato solo un consiglio fuorviante.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina