1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti, e vi prego rispondetemi Per favore.

    Il problema e' il seguente:

    Sono Proprietaria di un appartamento,(2'casa) che si trova in un condominio, al 2' piano con regolare amministratore. Che dice che Le spese me le devo "sorbire" Tutte Io . Ma secondo Me NON E' cosi Dunque :
    Il signore sotto di me e sotto al mio balcone che e' totalmente aggettante, abitante al 1'piano, ha lamentato un problema di infiltrazioni nel suo appartamento e la cosa ovviamente, va risolta . MA come descritto nel titolo il mio balcone e'" trafitto" dal pluviale colonna scarico acque piovane del condominio, dal lato facciata del mio balcone ci sono solo IO mentre sugli altri Lati i Pluviali "trafiggono" altri balconi, talvolta incolonnati. Il foro in questione che ospita il tubo, che e' sano per ora non perde, di per se' e' una servitu' ( Che a Me per ora Non Ha mai creato problemi) LA MIA DOMANDA E' CHI Paga..?:domanda:visto che il foro e' piu' largo del tubo di cmt.1,50 e quindi quando piove L'acqua cola dentro e sotto al foro( e infatti sotto il Mio terrazzo si e' sfogliato e ci sono bolle) e L'infiltrazione del mio vicino e' proprio in linea anche se la chiosa e' piu larghina,d'aria col foro ospitante il Tubo Pluviale..? Aspetto risposte Grazie della Vostra Gentile attenzione
     
  2. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    salve,
    forse con una spesa veramente minima
    (un giro attorno al pluviale con uno spezzone di isolante e celle chiuse ed un filo di silicone il tutto per riempire il centimetro e mezzo attorno al pluviale) protrebbe escluderlo se il problema infiltrazione continua
    evitando diatribe e lungaggini con l'Amministratore .... anche se sarebbe una competenza condominiale

    un mio pensiero personale e' che a volte .. per piccole spese e piccoli interventi, che possono evitare grandi danni, conviene soprassedere alla effetiva competenza ed agire in prima persona ;)


    nel mio condominio tali fori nella soletta dei balconi erano stati realizzati durante il getto mediante uno spezzone di tubo (arancio quelli usati per gli scarichi) che sporgeva oltre la pavimentazione di circa 2cm evitando lo scolo sul balcone sottostante in caso di allagamento del balcone sovrastante per pioggia trasversale o altro

    In caso di sostituzione dei pluviali potreste inserirne uno simile e sigillarlo ve lo consiglio come soluzione a futuri poblemi

    cordiali saluti Marco
     
  3. GianfrancoElly

    GianfrancoElly Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Mi sembra che Marco Costa abbia dato un saggio consiglio. Inoltre l'infiltrazione non è dovuta alla rottura del pluviale (che è condominiale) ma ad una cattiva esecuzione della sigillatura del foro nella tua soletta.
     
  4. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Infiltrazioni Balcone con Pluviale inserito

    Grazie delle Vostre Risposte

    Ma La mia domanda era chi Paga? Cioe', sta al condominio rimettere le cose a Posto e a chi compete La spesa dela Danno al Signore di Sotto ? Se devo metterci mano Io Non voglio certo ripagare:soldi: i danni al Signore sotto a Me
    Grazie per La Vostra Gentile attenzione
     
  5. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    Ciao,
    In questo caso si può parlare di cattiva manutenzione del balcone da parte tua ed in quanto aggettante, è di proprietà escluiva del proprietario dell'appartamento a cui serve, quindi le spese sono a tuo intero carico, salvo se nella manutenzione ricadono i frontalini e fregi particolari, perchè in quel caso spettano a tuttoil condominio
     
  6. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Balcone aggettante con servitu' di pluviale condominiale inserito dal costruttore anni'80

    Gentile Alexia
    Forse dovevi leggere dall'inizio. SO BENE che in caso fosse TUTTO MIO il balcone dovrei pagare Io . MA il balcone ,e' attraversato Verticalmente , quindi ripeto, nel balcone c'e un foro, piu' largo del Pluviale CHE E' DEL CONDOMINIO e' l'acqua che cola giu' dal foro ed intorno al foro ( che e' sempre stato Li) dove e' collocato il Tubo e' una servitu' per il condominio e' chiaro .? e le infiltrazioni sono in linea col foro..che non e' mio Ma SERVITU' del condominio quindi Le esfoliazioni prodotte se Non ci fosse Il Foro NON ci sarebbero
    Prego sempre con cortesia, come si dividono Le spese..?
     
  7. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    Salve,
    eccoti il mio parere personale (non una verità assoluta)
    Il pluviale condominiale attraversa la soletta del tuo balcone quindi esiste una servitu' di passaggio

    Il pluviale in questione su tue ammissioni non presenta perdite quindi le infiltrazioni non sono un problema derivante da una cosa comune

    Se il foro attorno al tubo e' di raggio maggiore (1,5cm in piu') e non e' stato debitamente sigillato e' un problema di costruzione, quindi se l'immobile e ' recente puoi coinvolgere il costruttore

    Dato pero' che lo stesso balcone avra' come consuetudini costruttive una pendenza verso l'esterno ovvero verso i cordoli con gocciolatoio, che lo stesso e' molto probabilmente coperto dal balcone sovrastante o dal cornicione del palazzo, presumo che l'acqua che potrebbe trafilare dal succitato foro solo in rare occasioni di pioggia trasversale con presenza di vento sia minima.

    Quindi mi chiedo se il trafilamento dal foro e relativi danni al proprietario sottostante non sia causata da un'eccessivo bagnamento di vasi di piante poste vicino a tale foro o a una tua leggera noncuranza durante i lavaggi della superfice del tuo balcone ? ? (mi permetto di dubitarlo perche' puntroppo e' una noncuranza Molto diffusa)

    prego sempre con cortesia di eventualmente smentire i miei dubbi

    Ribadisco che con una minima spesa anche con mastici tipo mapelastic si potrebbe eliminare il problema attorno al tubo e quindi drasticamente interrompere il trafilamento, lo sfogliamento, l'imbibimento dei muri del condomino sottostante e quindi una volta asciugato il tutto in modo naturale ed autonomo.
    Inoltre, probabilmente il proprietario sottostante una volta eliminato il problema non avra' problemi a ripristinare personalmente la tinteggiatura

    Cordiali saluti Marco ;)
     
  8. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Balcone privato con pluviale che lo attraversa verticalmente

    Gentile Marco Costa

    Rispondo che, NON HO Piante di Nessun tipo apro la casa 1 o 2 volte ogni anno per brevi soggiorni, e quindi sarebbe impossibile curare le Piante Il Mio balcone e' L'unico sul quel Lato della Facciata , si tratta poi di Un Palazzo anni'80 quindi il costruttore, potrebbe gia' essere morto (speriamo di No)

    I danni che ci sono son dovuti proprio alle piogge degli ultimi mesi piuttosto copiose e fitte fra loro
    Per tua stessa ammissione c'e' una servitu' di Passaggio OK..? quindi il Foro e' Li per colpa del Pluviale Giusto..?

    Non vedo perche' il Signore al Piano di Sotto dovrebbe riparare a sue spese il soffitto danneggiato da altri. Chiedo ANCORA Come si dividono le spese..? In Modo regolare e per Legge..? senza accomodature di Fortuna.? Grazie per chi vorra' rispondere.
     
  9. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    Buona giornata,
    Con la sentenza numero 14576 del 30 luglio 2004 , la Corte di Cassazione ha preso in esame la ripartizione delle spese dovute per i balconi aggettanti affermando che essi costituiscono un "prolungamento" della corrispondente unità immobiliare e, quindi, appartengono in via esclusiva al proprietario di questa.
    Soltanto i rivestimenti ed elementi decorativi della parte frontale e di quella inferiore, quando si inseriscono nel prospetto dell’edificio e contribuiscono a renderlo esteticamente gradevole, si debbono considerare beni comuni a tutti.
    Con la conseguenza che anche nei rapporti con il proprietario di analogo manufatto che sia posto al piano sottostante sulla stessa verticale, nell’ipotesi di strutture completamente aggettanti - in cui si può riconoscere alla soletta del balcone funzione di copertura rispetto al balcone sottostante e, trattandosi di sostegno, non indispensabile per l'esistenza dei piani sovrastanti - non si può parlare di elemento a servizio di entrambi gli immobili posti su piani sovrastanti, nè quindi di presunzione di proprietà comune del balcone aggettante riferita ai proprietari dei singoli piani.
    Dire che i balconi appartengono in via esclusiva al proprietario di questi, significa pertanto dire che il proprietario deve provvedere a sua cura e spese a far rifare tanto il SOPRA quanto il SOTTO del balcone stesso
    tali indicazioni sono state confermate dalla recente sentenza(Corte Cass. 17/07/2007 n. 15913), che ha confermato che i balconi aggettanti non possono considerarsi neppure in parte di proprietà del proprietario dell’appartamento sottostante
    La parte sottostante il balcone (celino) quindi va manutenuta a cura del proprietario del balcone aggettante ovvero a Lei BettyBoop
    A tale sentenza la corte vi e' giunta inseguito alla considerazione che la manutenzione dei celini e' sempre resa necessaria a causa di infiltrazioni del balcone per scarsa manutenzione della pavimentazione , impermeabilizzazione o delle soglie perimetrali con gocciolatoio.
    La mia personale deduzione e' che nel suo caso l'infiltrazione e' avvenuta tramite un foro che consente il passaggio di un pluviale condominiale che non avendo perdite e non toccando la sua soletta (il foro e' piu' grande di 1.5cm) non ha causato nessuna infiltrazione, quindi come per il resto del balcone e' sua cura la manutenzione che scongiuri infiltrazioni e quindi anche la responsabilita' dei danni cagionati.

    Ha pienamente ragione ho inutilmente divagato e perso tempo cercando di essere accomodante e fattivo.
    Le spese in base alla sentenza succitata sono per il sottoscritto tutte a suo carico

    Potrebbe comunque in luogo delle accomodature di fortuna attendere in questo o altri forum altri consigli da parte di legali ed intentare una causa con il Condominio e giungere ad una sentenza chiarificatrice che le chiedo gentilmente poi postare anche nel presente forum

    Cordiali saluti Marco
     
    A Antonella Tamagnone piace questo elemento.
  10. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Balcone privato infiltrazioni create da foro alloggiante pluviale del condominio

    Gent.mo Sig. Marco

    Come da suo consiglio, dato che risposte chiare non ci sono state, mi sono proprio rivolta, telefonicamente, al mio legale di fiducia, il quale avvalora la mia tesi, il terrazzo non e' mio per intero, in quanto il buchetto e cioe' la servitu' creata dal costruttore, e' paragonabile ad una strada di accesso ad un fondo agricolo raggiungibile, passando dal mio fondo ( cioe' il mio terrazzo) colui che adopera la strada (e quindi il foro in questo caso,) deve mantenerla in buone condizioni , quindi in questo caso occorre una relazione tecnica (geometra) che esplichi, con termini adatti, che il foro crea infiltrazioni quindi o si sposta il pluviale ed in quel caso le spese interamente spetterebbero a me, dato che il terrazzo e' mio, oppure il Condominio paga:soldi: sotto e sopra cioe' me, ed il Signore sotto di Me. Grazie del Suo Tempo. Cordiali Saluti;)
     
  11. GianfrancoElly

    GianfrancoElly Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Per qualche decina di euro si sta addirittura ipotizzando di spostare il pluviale (e in questo caso, secondo l'avvocato, le spese spetterebbero a Betty Boop; se fosse così , fossi nei panni dei condomini lo delibererei e così sistemerei questa rompic...). Certo che pagare un geometra per fare una relazione tecnica, ecc. ecc. per risparmiare il costo di una sigillatura che potrebbe fare anche da solo...
     
    A ciccio63 e Antonella Tamagnone piace questo messaggio.
  12. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Balcone aggettante ,infiltrazioni, trafitto dal Pluviale del condominio

    Gentile Signor Gianfranco

    La ringrazio per la risposta , e per le le sue metafore, che mi definoscono un "una rompicog..", naturalmente, Non contraccambio il Complimento in quanto non conoscendola Non giudico prima di avere certezze, cosi' come dovrebbe fare lei. Comunque Le sono grata, se ha perso del tempo a rispondermi Pur non proponendo soluzioni pacifiche ne tantomeno risolutive.
    posso dire solo la mia impressione , credo che il pluviale NON si possa spostare in quanto andrebbe a rompere le scatole al terrazzo attiguo al mio, e non penso che il mio vicino vorrebbe il pluviale a casa sua, forse e' questo il motivo per il quale L'avvocato mi ha tranquillizzato, quindi la riparazione spetta al condominio. anche se con la delibera condominiale ( per la quale occorre la maggioranza dell'art.1136) difficile da raggiungere spesso nelle assemblee ,in questo condominio non raggiungono il cuorum.Potrebbero come dice lei" liberarsi" di me . Ma la difficolta' sta proprio su dove piazzare il pluviale.A Me interessa risolvere il problema al Signore con L'umido in casa che ha tutte le ragioni di volere casa sua a Posto. Grazie a Tutti Per L'attenzione e la volonta' dimostrata nel volermi aiutare. Un Saluto Particolare A Marco Costa. Gentile Educato Cordiale . :daccordo:Grazie
     
  13. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    Salve,
    non e' che voglio farmi del male o procurare angoscia ad altri utenti del forum,
    ma per puro spirito di curiosita' propongo il mio punto di vista
    (ribadisco che non sono un legale ho solo un diploma di ragioneria e l'amministratore l'ho fatto tempo addietro, ora mi occupo di immobili in affitto)

    alcune mie considerazioni:
    Il pluviale e' un'impianto indispensabile al funzionamento della copertura dell'immobile quindi non eliminabile e quindi non voluttuale
    Da qualche parte l'acqua del tetto deve passare per arrivare a terra e quindi qualcuno deve subire il suo passaggio che non riesco proprio a definire servitu' e se lo e' cmq e' costituita nel momento della costruzione della copertura dell'immobile
    Definirei servitu' se il pluviale scaricasse sul balcone ed altro pluviale con messicano prelevasse l'acqua in altro punto

    I pluviali verticali da tetto a terra, generalmente sono ancorati al muro perimetrale di facciata tramite i crossani , quindi sono ancorati ad un bene comune.
    Il pluviale passando nel foro non lo tocca quindi non si serve del foro come appoggio aggancio giunta o quant'altro
    Il balcone quindi si potrebbe dire che "gira" attorno al pluviale oppure che in quel punto non si "aggancia" al muro di facciata comune condominiale
    Il costruttore come ha adottato accorgimenti costruttivi relativi ai gocciolatoi delle soglie perimetrali dei balconi atte ad evitare il degrado dei frontalini e celini, cosi' doveva adoperarsi per quanto riguarda questa piccola parte di probabile scolo attorno al foro

    Pero' una volta acquistato la manutenzione del balcone affinche' non cagioni danni a terzi e' compito del proprietario e se ci sono piccoli difetti di costruzione, che, dati gli anni passati dalla fine costruzione non sono piu' addebitabili al costruttore, secondo il mio modesto parere occorre che se ne accoli gli oneri l'attuale proprietario e non il Condominio

    la mia e' una visione completamente distorta o un punto di vista sostenibile ? ? legalmente ? ?
    cordiali saluti Marco ;)
     
    A ciccio63 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina