1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Midarr

    Midarr Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Buonasera,
    mi sono iscritta a questo forum speranzosa di sapere cosa fare in merito ad una situazione ormai angosciante.

    Mi sono trasferita a Milano per lavoro e abito in affitto in un piccolo bilocale da 8 anni, in condivisione con un'altra ragazza.

    Non ho mai avuto problemi con la mia padrona di casa, siamo sempre in regola con i pagamenti, nessuna lamentela dagli altri condomini, la casa e il mobilio sono tenuti con la massima cura; insomma, questo episodio è come un fulmine a ciel sereno!

    Qualche mese fa sono stata contattata dalla mia padrona di casa la quale mi comunicava che il proprietario dell'appartamento sotto il mio, lamentava una macchia da infiltrazione d'acqua nell'angolo del soffitto, per cui richiede un risarcimento pari a 800 € a causa del recente tinteggiamento.

    La mia padrona di casa vuole rivalersi su di noi, ma entrambi i periti che hanno visionato il mio appartamento, non hanno riscontrato alcuna perdita o incongruenza.
    Purtroppo, nella relazione finale del perito dell'assicurazione condominiale, è stato ipotizzato che la perdita fosse imputabile a uno "strabordamento di acqua"...che secondo loro si è verificato nel mio bagno; cosa che non è mai accaduta! Sono pure congetture!


    La macchia rinvenuta in seguito a suddetta perdita, è situata nell'angolo del soffitto sottostante l'appartamento dove vivo, dove in corrispondenza alloggiano, rispettivamente, un'armadiatura in legno incassata a muro e l'angolo interno della vasca da bagno; in mezzo le divide una piccola parete come potete vedere dalla foto. foto.JPG

    Se vi fosse stato questo pseudo allagamento, con conseguente infiltrazione, il legno ne presenterebbe i segni; in poche parole sarebbe rigonfio o marcio per l'umidità. Invece è tutto in ordine.

    Si aggiunge ad aggravare la situazione il custode, il quale sostiene che la sera in cui si verificò il fatto, noi non abbiamo fatto salire il danneggiato a controllare; la mia coinquilina che rispose al citofono alla domada "è tutto a posto in bagno" dopo aver risposto di si, non avendo ricevuto ulteriori informazioni, ritenne inutile far venire in casa qualcuno.
    Sciocco da parte sua, ma chi poteva immaginare la situazione se nessuno spiega nulla?!

    La proprietaria sostiene che è passato troppo tempo dal giorno dell'infiltrazione per verificare la veridicità delle nostre affermazioni e che, non avendola avvisata per tempo della situazione, può chiederci di essere rimborsata per i soldi versati perchè non voleva assumere un avvocato e andare incontro a anni di lotte in tribunale ( cito testuali parole).

    Capisco che sia la nostra parola contro quella del danneggiato, ma nemmeno l'amministratore condominiale, nè il portiere, nè tantomeno il danneggiato hanno avvisato la mia padrona di casa se non dopo 2 mesi!
    Noi abbiamo ricevuto due visite rispettivamente di un perito e un muratore, senza essere preventivamente avvisate (la mia coinquilina studia ed è sempre a casa), un mese e mezzo dopo, senza spiegazioni.

    Ora vi chiedo: è possibile che il proprietario si rivalga su di noi per evitare ulteriori indagini in merito che appurino la nostra innocenza???

    Dobbiamo dunque pagare pur non avendo colpa?


    Vi ringrazio in anticipo per l'attenzione e i consigli che vorrete darmi.
     
    A anne piace questo elemento.
  2. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    se è stato un episodio isolato e la perdita non c'è più, purtroppo la cosa non è chiara, solitamente accade che lo scarico della vasca inizi a perdere e se viene usata regolarmente la pedita c'è e bisogna intevenire, un allagamento del bagno di entità tale da emergere al di sotto dovrebbe avere anche counvolto la porta del bagno e magari anche uscire da sotto e giungere anche al guardaroba, se non si vede nulla....
    Se la perdita è dallo scarico o dall'impianto in generale è a carico del proprietario, se è stato un evento provocato da voi a generare la perdita, il danno è a carico vostro
     
    A Midarr piace questo elemento.
  3. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Se ho ben capito la macchia di umidità si è presentata in corrispondenza del muro che divide il bagno, a ridosso di questo muro c'è la doccia con vasca. E' possibile che vi siano infiltrazioni dalla doccia: rivestimento ceramico non a tenuta, mancanza di sigillatura tra la vasca e il rivestimento o condotta di scarico non a tenuta. Se le cause sono quelle che ho descritto l'onerere per ripararle è della proprietà dell'alloggio. Come accertatlo? Non è cosa semplice. Innanzitutto verificare costantemente al piano di sotto se il vizio si ripresenta, in secondo luogo chiamare un tecnico che disponga di un buon igrometro e verificare l'eventuale presenza di umidità nella parete e nel pavimento.
     
  4. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L'assicurazione ha risarcito il danno?
     
  5. Midarr

    Midarr Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Grazie per le risposte, trovo anch'io difficile credere che si possa ricondurre una macchia da un'infiltrazione d'acqua di 10 cm di diametro circa a un allagamento "flash" (visto che noi eravamo in casa quando sembra sia accaduto il fatto)..ma purtroppo questa è la conclusione frettolosa del perito che mette in dubbio la nostra "logica e veritiera" contrapposizione alla tesi della "momentanea tracimazione d'acqua".

    Griz, purtroppo per noi si tratta di un caso isolato, il chè gioca a nostro svantaggio! Ma come giustamente evince Jac0, non ci sono segni tangibili della presenza di acqua in casa: rigonfiamento del legno dell'armadiatura a muro che vedete in foto, segni sui muri, etc...
    Ripeto che eravamo in casa quando ci ha chiamate il custode chiedendo i se tutto era a posto e se poteva salire a controllare; l'errore nostro è stato quello di prendere sottogamba la situazione e, essendo le 22 passate abbiamo assicurato al portiere che tutto era a posto perché, superficialmente il bagno era in ordine e non c'era acqua ne sgorgava da tubi o rubinetti.

    Morale l'assicurazione non ha risarcito il danno perché le tubature sembrano essere a posto.

    Raffaelemaria, grazie per il suggerimento, ma purtroppo credo che nemmeno la tua tesi mi possa aiutare...uso la doccia tutti i giorni.

    Davvero non so come uscirne!

    Ma la cosa assurda è che l'amministrazione condominiale per prima non ha avvisato del problema la padrona di casa...ma nemmeno noi che abbiamo ricevuto senza preavviso la visita del muratore e del perito ( ma purtroppo lavorando non ero in casa).

    Io non penso sia mia responsabilità e quindi non avendo arrecato danno alla casa e quindi a terzi, non spetta a me risarcire la proprietaria dell'immobile dove vivo che ha già pattuito con il danneggiato la cifra di 800€ e l'ha bonificata.

    Ho sempre pagato quello che mi spettava, anche quando non ero proprio in regola...ma stavolta mi rifiuto per principio.

    Potrei incorrere in sanzioni penali?
     
  6. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    situazione complessa
    la vostra responsabilità non è dimostrabile però se una infiltrazione c'è stata non può essere arrivata da casa mia che abito lontano, difficile è dimostrare anche che la responsabilità non sia vostra
    dal punto di vista penale la cosa non ha rilevanza, però nel rapporto col vostro padrone di casa sicuramente la cosa pesa, potreste strapparvi le vesti e in segno di buona volontà patteggiare un rimborso rateizzato magari della metà dell'importo, se vi interessa rimanere lì e continuare nei rapporti ormai consolidati un segno di buona volontà credo possa essere apprezzato, altrimenti aspettatevi una rescissione del contratto ed una discussione sulla restituzione della caparra che sicuramente il proprietario ha in mano
     
  7. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Purtroppo in casi come questi è difficile accertare la causa dell'infiltrazione.
    Se è stato un episodio "spot", mai più ripetuto, la causa più plausibile è proprio un versamento episodico dovuto ad una tracimazione o magari ad una distrazione nell'aver fatto fuoriuscire l'acqua dalla doccia.
    Certo è che l'acqua non può che essere arrivata dall'appartamento sovrastante.
    A mio avviso comunque 800 euro di danni sono un po' una forzatura per una macchia da 10 cm. di diametro. Ha scrostato e ridipinto tutto il soffitto ?
     
  8. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    condivido l'osservazio9ne di mapeit: 800 euro per ridipingere il soffitto del bagno sono veramente uno sproposito, assomiglia ad un atattica per ingigantire e avere da voi dopo una trattativa, una cifra comunque elevata
     
  9. Midarr

    Midarr Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Purtroppo aveva appena imbiancato le pareti e fatto un lavoro di greche nella parte alta delle pareti.
    Persino un uomo di fiducia che fa spesso lavori negli appartamenti della mia padrona di casa ha appurato che la cifra richiesta è reale.

    Il mio problema adesso è che la perizia fatta non ha constatato realmente i fatti...l'acqua per filtrare oltre il pavimento avrebbe cmq dovuto intaccare l'armadiatuta che vedete in foto; l'umidità avrebbe agito anche successivamente deturpando nel tempo tutto il battiscopa.

    Cmq vi ringrazio per avermi aperto gli occhi su più fronti, il mio parere è ovviamente viziato dal coinvolgimento e l'accoratezza per questa sfortuna.
     
  10. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non è detto che l'acqua avrebbe dovuto intaccare l'armadio. Se si è infiltrata attraverso una fessura nel pavimento probabilmente non ha lasciato segni ma è andata a finire tutta sotto. Dirlo per certo è comunque un problema, anche per un tecnico. Ciò che non si può negare è che anche l'acqua sia soggetta alla forza di gravità, ovvero che vada dall'alto in basso. Se non è venuta dal vostro appartamento da dove può essere arrivata ?
     
  11. Midarr

    Midarr Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Purtroppo non ho una risposta...il problema è che non riesco a trovare un modo per attestare la veridicità di quanto dico.
    Sono solo consapevole che nel momento in cui si è verificata questa infiltrazione nell'appartamento sottostante noi eravamo in casa, dopo cena e tutto era a posto.
    Il bagno dell'appartamento adiacente al nostro coincide anch'esso con la parte interessata, ma che noi sappiamo non è stato nemmeno preso in considerazione...
    ...posso solo sperare in ulteriori ripercussioni data la decisione presa.
     
  12. antoine

    antoine Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
     
  13. antoine

    antoine Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Il vs sottostante, prima della ritinteggiatura doveva far verificare dall'amministratore il danno tramite impresa del condominio riportarvi quanto e perchè era successo, ipotizzare il costo della ritinteggiatura ed imputarvi il costo della ritinteggiatura con visione della fattura (naturalmente) .Assolutamente no al faso "tuto mi". A disposizione. non sono un avvocato, ma solo un proprietario di minilocale in affitto. Antonio xxxxxxxxxx​
     
  14. tuonoblu

    tuonoblu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ciao
    premetto che sarebbe stato opportuno da parte del danneggiato far constatare all'interessato l'entità del danno ancor prima di procedere alla riparazione/tinteggiatura . In genere, fenomeni di infiltrazioni di acqua, umidità e muffa su muri e soffitti sono generati da perdite di acqua nei condotti o tubature o posso presupporre poichè trattasi dell'angolo in prossimità del soffitto che lo stesso sia attraversato da montanti di acqua condominiali e le perdite siano localizzate in prossimità della braca. Se le cause sono dovute a quanto precedentemente supposto è compito del proprietario accollarsi l'onere delle spese di riparazione per il sottostante condomino danneggiato. Qualora, le cause di infiltrazioni, ma ne dubito, siano per allagamento accidentale/ negligenza del vano sovrastante il danno è addebitabile all'inquilino occupante dell'immbile ma ripeto deve essere tutto dimostrato.
     
  15. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    E' strano tutto infatti. Esistono delle foto della macchia? Esistono dei preventivi? Se si fosse accertato (e accettato) che il danno era a carico vostro, avreste potuto chiamare voi una ditta di vostra fiducia a fare il lavoro (e magari più economica). La fretta e la segretezza con cui sono stati fatti i lavori e presentato il conto, puzzano un po'
     
    A tuonoblu piace questo elemento.
  16. tuonoblu

    tuonoblu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    :ok:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina