1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. esselte50

    esselte50 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Buon pomeriggio a tutti,
    spero di essere nell’area di pertinenza altrimenti mi scuso in anticipo.
    Desidererei sottoporre alla Vs, Cortese attenzione il "problemino" di un'amica e sapere che ne pensate in merito.
    Questa signora, da 3 anni ha spostato la sua residenza in una località balneare.
    Nel palazzo in cui vive ci sono 32 condomini. D'inverno gli appartamenti occupati si riducono a 4 o 5.
    Nel giugno 2013 l'amministratorre aveva fissato un'assemblera condominiale alla quale erano presenti solo i residenti (i famosi 4 o 5 condomini) per cui l'assemblea come da prassi è stata dichiarata nulla.

    Un paio di giorni fa, era prevista una seconda assemblea con all'ordine delgiorno diversi lavori tra cui l'eliminazione di infiltrazioni verificatesi in una stanza dell'appartamento di questa amica provenienti dal tetto e dalla facciata (danni già verificati personalmente dall'amministratore).

    Anche questa volta l'assemblea è stata dichiarata nulla per lo stesso motivo di cui sopra.

    A questo punto l'amministratore ha suggerito alla mia amica che.... se vuole porre rimedio alle infiltrazioni deve 1) provvedere direttamente a fare i lavori farsi fatturare il tutto e poi 2) in un secondo tempo, per ottenere il rimborso rivolgersi ad un avvocato.
    L'amministratore sostiene che senza il consenso dell'assemblea non gli è possibile intervenire e autorizzare questo tipo di lavori.

    Secondo voi quanto sostiene l'amministratore è corretto?
    A me sembra di ricordare che nel mio condominio l'amministratore in casi simili ha sempre provveduto direttamente ad autorizzare i lavori senza aspettare la convocazione dell'assemblea.

    Grazie a tutti in anticipo per l'attenzione.

    P.S. Chiesto all'amministratore perchè non convoca l'assemblea ad agosto, ha risposto che l'ultima volta che l'ha fatto ha passato il pomeriggio da solo in ufficio sommerso dalle deleghe perchè tutti avevano preferito andare al mare
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non mi fiderei troppo di quanto proposto dall'amministratore, anche perchè se il lavoro deve essere effettuato a regola d'arte non costerà poco, invece sono dell'idea di mettere i condomini con il problema ben chiaro davanti a loro perchè si tratta di parti comuni, oppure si agirà per vie legali (con ottime probabilità di riuscita)
    Per cui per prima cosa una raccomandata con Ricevuta di Ritorno (così per avere una sicurezza) all'amministratore avvisandolo del problema fissando anche una data massima per i dovuti provvedimenti con delibera assembleare (diciamo 15 - 30 giorni), in mancanza si avviserà l'amministratore (nella stessa raccomandata) che seguirà azione legale.
     
    Ultima modifica: 6 Ottobre 2013
  3. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    purtoppo date le caratteristiche del condominio l'unico modo per costringere i condomini a prendere una decisione a tutela degli interessi della tua amica è quella delle vie legali. Intanto io paventerei l'ipotesi all'amministratore di rivolgerti al magistrato per ottenere, al suo posto, un amministratore giudiziale e contemporaneamente metterei in atto quello che ti ha suggerito Condobip.
     
  4. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    in questo caso tocca all'amministratore intervenire.la conservazione dell'immobile e' un compito dello stesso.unico neo:triste: se non esiste un fondo cassa disponibile (all'intervento urgente),con la nuova legge devono essere depositati i soldini prima dell'intervento,e la cosa diventa lunga.
     
  5. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E si un bel problema, se l'amministratore e dalla vs. parte può valutare i lavori come urgenti, pertanto con la nuova legge dovendo avere i soldini i cassa fa la comunicazione dei lavori senza aspettare l'autorizzazione e chiede le quote per eseguirli male che va
    da qualcuno potrà lamentarsi e opporsi e lui indirà una riunione urgente per il caso sollevato altrimenti partiranno le ingiunzioni di pagamento per i morosi, tutto legale? diciamo di si
     
  6. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    esiste una ulteriore risorsa.richiesta di una verifica da parte asl.con il verbale in mano (di solito la dichiarano non abitabile) copia all'amministratore 10 giorni per risolvere il problema,con eventuale richiesta danni a Lui e condominio.per abbreviare la procedura allega un preventivo di una ditta di tua fiducia.se lo fai fare ad un legale vedi che corre.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina