• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Commitment

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#1
Buon giorno, inanzitutto complimenti per il forum.

Spero di avere scritto nella sezione adatta ma non ne sono sicuro.

Volevo chiedervi un informazione su un possibile frazionamento.

Casa bifamigliare di 2 P.M. dove ognuna comprende un appartamento e un locale commerciale oltre che un 1/2 piazzale indiviso. Io potrei dividere la mia p.m. in 2 formando 1 P.M. (appartamento + 1/4 di piazzale indiviso) e 1 P.M. (locale commerciale + 1/4 di piazzale indiviso) senza chiedere all'altro propietario? o devo essere autorizzato a frazionare la mia metà di parte comune?

grazie
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
#2
Se gli immobili, unità immobiliari sono già divise, puoi presentare il frazionamento, mentre per il piazzale indiviso, fintanto che è tuo sarai proprietario di 1/2. Ma se vendessi potresti cedere 1/4 ciascuno pro indiviso. In alternativa dovrai o dividere con l'altro comproprietario e poi decidi tu se frazionare ulteriormente o di volta in volta, se tu volessi vendere lo chiamerai a cedere la sua metà della quota del piazzale in vendita e tu gli cederai la sua quota corrispondente. In sostanza lui da a te 1/4 e di gli dai il suo 1/4 per ogni immobile che tu cederai. Se non dovessi cedere, come detto dovrete dividere.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
#3
In alternativa dovrai o dividere con l'altro comproprietario e poi decidi tu se frazionare ulteriormente o di volta in volta, se tu volessi vendere lo chiamerai a cedere la sua metà della quota del piazzale in vendita e tu gli cederai la sua quota corrispondente. In sostanza lui da a te 1/4 e di gli dai il suo 1/4 per ogni immobile che tu cederai. Se non dovessi cedere, come detto dovrete dividere.
???
Sarà il caldo ...ma mi sono perso dopo "lo chiamerai a cedere".

Se gli immobili sono già "divisi" vende a chi vuole e quanto vuole...e il nuovo proprietario acquisterà quota parte del piazzale indiviso (se questo è collegato/pertinenziale)

Se il piazzale è partie "a se stante" @Commitment ne potrà:
- conservare la piena comproprietà
- concordare di frazionare con l'altro comproprietario o chiederne divisione Giudiziale...e dopo decidere se frazionare ulteriormente o vendere in blocco.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
#4
Il problema sorge se @Commitment vuole cedere la porzione definita. In tal caso o stipula la divisione con l'altro comproprietario o di volta in volta quest'ultimo interviene nell'atto ed in cambio si fa cedere la quota corrispondente del venditore, comproprietario. In definitiva fanno una permuta fra loro, poi il postante cede l'immobile corrisponde alla quota di 1/4, divenuto nel frattempo suo.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
#5
In tal caso o stipula la divisione con l'altro comproprietario o di volta in volta quest'ultimo interviene nell'atto ed in cambio si fa cedere la quota corrispondente del venditore, comproprietario
Non mi risulta alcun diritto di prelazione od obbligo a cedere all'altro comproprietario quota di un piazzale...salvo si stia parlando di area arrivata per successione (in tal caso varrebbe anche per gli immobili).
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
#6
@Dimaraz evidentemente non mi sono spiegato. Poiché il piazzale è in comproprietà con altro, se vuole disporre della sua metà deve addivenire ad un atto di divisione, Successivamente la divide in due parti e la cede ai compratori delle sue due unità immobiliari. Per evitare di fare un atto di divisione, raggiunto l'accordo sulla ripartizione, il comproprietario interviene per cedere la sua quota 1/8 su ogni tratto di cortile che il postante cederà assieme ad un suo immobile. In cambio lui potrà fare altrettanto o gli farà l'atto delle sue quote nelle porzioni del comproprietario.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Brigantes83 ha scritto sul profilo di Gianco.
Salve Gianco, sono nuovo del forum, desideravo esporle una questione, io ho ricevuto un testamento universale olografo da un'amica, quest'ultima era vedova e non aveva figli, ma esiste una cugina (figlia della sorella di sua madre) e una nipote (figlia del fratello del marito defunto)
essendo il testamento universale a mio favore questi ultimi due persone rientrano comunque nell'asse ereditario? grazie
Salve a tutti vorrei sapere come faccio a regolarizzare la mia cantina alta 2,78 e lunga mt 8 e larga mt 6 seminterrata la quale è stata accatastata risulta sulle planimetrie insieme alla casa.La casa era abusiva ed è stata condonata ma la cantina non risulta il condono non capisco il perché dato che risulta sulle planimetrie.Ora dovrei vendere il tutto ma non vorrei avere problemi in futuro o davanti al notaio.
Alto