1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. zerk

    zerk Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ciao a tutti,

    Purtroppo quest'oggi è venuta a mancare mia nonna che ha convissuto con me e la mia famiglia per diverso tempo. Avendo molto spese ho pensato di prelevare una somma qualche ora fa, chiaramente con il consenso degli altri familiari.

    Mi chiedevo se la banca può incolparmi per un prelievo illecito, oppure se rischio qualcosa visto che allo sportello del bancomat credo ci siano registrazioni video e comunque è tutto tracciato.

    Chiaramente si tratta di una somma relativamente bassa visto che mia nonna non aveva molto sul conto (sui 2000 euro) e comunque il bancomat non ti consente di prelevare cifre a tre zeri per esempio (almeno che io sappia no).

    Grazie
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    La banca non ha motivo di contestare un prelievo "poco corretto"

    Se tale prelievo è documentabile come spesa per la stessa o funerale nessuno contesterà.
    Comjnque dovrezte sistemare la questione chiudendo il conto.
    Verificate se il totale dell'eredità sia sotto il limite che impone la dichiarazione di successione.
     
  3. zerk

    zerk Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie per la risposta

    sono rimasti 2000 euro

    se nei giorni successivi dovessi procedere con altri prelievi, e successivamente chiudere il conto tramite certificato di morte ?

    chiaramente sono prelievi volti a coprire le spese.... ma queste fatture per i funerali devo portarle in banca direttamente ?

    grazie ancora
     
  4. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se la banca ha conoscenza del decesso, bloccherebbe l'utilizzo del conto.
    E deve pagare agli eredi quanto di loro spettanza (e quindi chiudere il conto) solamente dopo che le è stata fornita la prova della presentazione della dichiarazione della successione con l'indicazione dei crediti suddetti. Oppure deve esserle dichiarato per iscritto dall'interessato che non vi era obbligo di presentare la dichiarazione.
    Non vi è obbligo di dichiarazione se l'eredità è devoluta al coniuge e ai parenti in linea retta del defunto e l'attivo ereditario ha un valore non superiore a 100.000 euro e non comprende beni immobili o diritti reali immobiliari (salvo che per effetto di sopravvenienze ereditarie queste condizioni vengano a mancare).
    Devi pertanto verificare se vi siano tutti i requisiti di cui sopra.
     
    Ultima modifica: 2 Settembre 2016
    A Marinarita piace questo elemento.
  5. zerk

    zerk Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    grazie mille per le risposte

    ma questo iter puo' essere evitato ? nel senso che noi in famiglia non abbiamo attriti e l'eredita' era solo questa (2000 euro) che non sono nemmeno sufficienti per coprire le spese del funerale

    l'erede diretta è mia madre, poi ci sono altri parenti ma ripeto che la somma non basta per le spese, ed io vorrei attingere subito perché rimetterci troppo non possiamo
    in questa banca ci sono correntisti della mia famiglia, da molti anni.... quindi conoscono personalmente i soggetti..... vorrei poter esporre le fatture per giustificare i prelievi prima di far chiudere il conto chiaramente
     
  6. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Tua nonna era pensionata e aveva l'accredito della pensione sul c/c ? L'eventuale accredito del 1 settembre dovrà essere integralmente restituito all'INPS, a cui dovrai anche comunicare il decesso al più presto possibile.
     
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La rata di pensione sarà restituita direttamente dalla banca, su richiesta dell'INPS. E la comunicazione all'INPS del decesso viene fatta direttamente dal comune di residenza.
     
  8. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Giusto, dimenticavo questo particolare introdotto per evitare che molti pensionati, anche portatori di gravi handicap e malattie croniche, non morissero mai (per l'Inps) e gli eredi o semplicemente familiari/amici con delega continuassero a riscuotere la pensione, nascondendo il cadavere in cantina o nell'armadio del solaio.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina