1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ROCNAT

    ROCNAT Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Scusate se mi reinserisco con un po' di ritardo e sul tema Amministratori.
    Da anni il ns. condominio viene gestito a rotazione e senza compenso da 2-3 condomini volenterosi e pensionati che adesso si sono stancati e hanno ceduto le armi. Siccome la gestione è stata sempre soddisfacente, si vorrebbe continuare con questi signori ma, per invogliarli ad accettare, si è pensato di passare ad una retribuzione che qualcuno ha ipotizzato di non dichiarare. Da parte mia ho detto che rischieremmo delle sanzioni. Adesso, sulla base di quanto scritto da Arciera, chiarito che non vi è alcun obbligo ai fini IVA, se decidiamo di dare questo compenso, gradirei sapere, un po' più dettagliatamente, cosa dobbiamo fare come Condominio e cosa deve fare il condomino che andrà a fare l'amministratore.
    Esplicito le domande:
    1-Il Condominio dovrà emettere fattura come collaborazione occasionale?
    2-Il condomino amministratore dovrà inserire il compenso nella sua dichiarazione dei redditi (730)? e quindi come tale farà cumulo con gli altri redditi?
    3-E' necessaria l'iscrizione alla gestione separata INPS e all'INAIL?
    4-La fattura emessa dal Condominio può essere fatta alla fine dell'anno?
    Grazie ancora e cari saluti.
     
  2. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    Alle domande 1, 2 e 4 risponderei senz'altro SI; la domanda 3 mi lascia in dubbio e sarà opportuno chiedere ad un CAF o direttamente a INPS (il problema è che INPS tende sempre a far pagare, perchè ha bisogno di soldi, quindi occorre prendere con le molle la sua risposta), ma mi sembra di ricordare che i pensionati sopra una certa età non devono versare nulla, soprattutto se il compenso viene considerato come lavoro occasionale (cosa più che possibile se i 2-3 pensionati si alternassero negli anni e non lo facesse uno solo tutti gli anni); inoltre dubito molto che ci si debba iscrivere all'INAIL.
    Se tutti i condomini fossero d'accordo (dipende anche, in parte, dal numero dei condòmini: più sono e più è possibile trovare i bastian contrari), ritengo che sia anche possibile un pagamento in nero senza alcun rischio, se il pensionato dichiarasse di svolgere gratuitamente (verbale di assemblea e assenza di idonea voce nel bilancio) il ruolo di Amministratore: si potrà sempre regolarizzare la posizione qualora insorgessero problemi futuri.
     
  3. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    non pagateli ma fategli scontare le quote condominiali cosi non ricevono compenso e lo mettete nel regolamento del conodminio
     
  4. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    ...anche questo sarebbe possibile: bisogna vedere quale sia il rapporto tra possibile compenso ed entità delle quote condominiali.
     
  5. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Alle domande poste si deve rispondere, a tutte, in tono affermativo. Quello che dice chiacchia è percorribile, solo che i "benefit" l'agenzia li vuole dichiarati nella dichiarazione dei redditi : pagina 7: http://www.cafindustria.com/GuideAg...7/DMXModule/1220/Download/inline/Default.aspx
    ...se si dichiarasse di svolgere il lavoro gratuitamente...potrebbero essere considerate mance. Teniamo presente che il lavoro è sì coordinato e continuativo ma non è una professione. Quindi possiamo dire che si potrebbe far tutto.
     
  6. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    comunque la legge li facilita assai: (leggere assolutamente, più sotto dò il link per la fonte)
    NON si apre la partita IVA e NON si deve tenere la contabilità, né emettere fatture per i compensi incassati, quando:
    - si amministra un solo condominio, e non si esercitano altre attività di lavoro autonomo;
    - si amministra un solo condominio e si esercita un’altra attività di lavoro autonomo ma che non sia inerente all’amministrazione in questione.
    fonte: http://www.softwarecondomini.it/amministratori-occasionali-di-condominio/

    per cui ho sbagliato poic'anzi quando ho scritto che le risposte sono tutte affermative. Alla prima domanda di @ROCNAT devo rispondere no.
     
  7. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Alla prima domanda si può rispondere solo: MAI.
    Il Condominio non emette alcuna fattura perché non presta alcun servizio; al massimo RICEVE la fattura, quando esistono i requisiti per emetterla da parte del prestatore del servizio. Ma quì pare che sia da escludere l'ipotesi.

    Per poter dare una risposta corretta a tutte le domande è necessario rispondere ai quesiti sottoposti da @arciera ed al numero dei condomini (sono > di 8 ?).
     
    A arciera piace questo elemento.
  8. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    ti piace sempre rischiare.
    Il condomino amministratore che non paga risulterà nell' E/C del condominio che non ha pagato le rate di sua spettaza. In più si vedà che non c'é l' uscita per il compenso dell'amministratore.
    E proprio vero che chi nasce tondo non può morire quadro.
     
    A arciera piace questo elemento.
  9. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Certo! che confusione abbiamo fatto!

    ho scambiato il condominio per l'amministratore. Neanche l'amministratore se non svolge il lavoro come professione ha alcuna incombenza di questo genere.
     
  10. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Fanno tanti "inguacchi" al governo e io devo fare lo scemo, poi se si mette nel regolamento del condominio che chi si prende l'onere di amministrarlo viene esonerato da tot spese, non c'è movimento di denaro pertanto, se io porto i soldi all'estero devo pagare una tassa ma se vado all'estero e produco reddito perché al mio paese non devo dare niente? o se facci un lavoro in casa risparmiando di spendere non devo pagare niente? pertanto un condomino che fa un lavoro in condominio ( = in casa sua ) perché deve pagare ? :)
     
  11. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    questa non è una giustificazione.

    un condomino che fa un lavoro nel condominio in cui abita o lo fa a titolo gratuito, ma sempre per piccole somme, oppure si fa pagare. Se lo fa a titolo gratuito non può pretendere di compensare il suo lavoro facendosi esonerare dal pagare le spese condominiali. Perché a questo punto il titolo gratuito non esiste più.
    A parte il fatto dei rischi che si corrono nell'affidare alla buona incarichi condominiali,
    il governo sta facendo di tutto per impedire il "nero" ed il sommerso e tu invece lo giustifichi.
     
  12. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    A rigor di logica hai ragione Criscuolo, però chiacchia mica ha detto una scemenza. Sarebbe il caso di rifletterci. Questo in discussione non è un lavoro svolto da professionisti. È un compito che un condomino può fare benissimo. Anzi, chi meglio di lui conosce le problematiche inerenti al suo condominio!!? Domanda solo retorica. Passaggi di danaro non ci sono. Nel regolamento può essere inserito il codicillo che chi svolge questo compito e' esonerato dal versamenti della rata. Potrebbe passare come un "benefit". Solo che il benefit e' qualcosa in più su una busta paga. Qui non c'è busta paga. C'è solo un accollo da parte dei condomini della rata di uno di essi. Credo che possa passare tale normativa. Credo proprio che sia legale. L'immaginazione italiana ha colpito ancora una volta. D'altronde a me pare giusto così.[DOUBLEPOST=1407489083,1407488953][/DOUBLEPOST]E generalmente le spese condominiali coincidono proprio, in valore, con quanto percepisce un amministratore. Di media.
     
  13. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Luigi giusto per il gusto di discutere, niente di che, ma il governo, si fa di tutto per togliere il sommerso, ma non nasconde che con i soldi NOSTRI va in alberghi LUSSUOSI non in alberghi per dormici ma per sollazzarsi e io ...e NOI paghiamo, va beh! Questa è un'altra storia ma la storia vera è questa, ieri mattina mi sono accorto che le luci delle scale non si spegnevano, pertanto ieri sera ho preso i miei attrezzi e ho controllato il perchè e che ti trovo? I fili invertiti sotto all'orologio delle scale, chi mai ha potuto fare una cosa del genere? Vuoi vedere che è stato il manutentore chiamato dall'amministratore che ha saputo ufficialmente che lo cambiamo? :rabbia:Pertanto per non subire angherie in alcuni casi ben venga l'autogestione, solo questo.
    Adesso vado a farmi un attimo 250 km poi ti rileggerò volentieri :)
     
  14. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    poi passo per le scale e vado a controllare se le guastano apposta per racimolare gli ultimi soldi prima di essere cacciati via...
    Sì, chi può far da sè fa sempre per tre! Io l'avevo buttata lì, per seguire il suggerimento di chiacchia, non mi pare una brutta idea, mettere nero su bianco. Non ci sarà mai, ma dovesse capitare, impossibile! un controllo sul condominio, i condomini hanno asserito ufficialmente che si accollano le quote condominiali di chi vorrà prendersi la briga di amministrare il condominio. Mi piacerebbe che i pezzi da novanta uscissero fuori per verificarne la fattibilità. Sarebbe una mezza rivoluzione "comunista" (comunisti vengono chiamati i condomini dalla legge)
     
  15. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ciao Arciera, sono Nietta.
    In riferimento a quanto scritto prima da Chiacchia (ma qui lo dico e qui lo nego) "combinazione" nel palazzo si stanno rompendo le lampade che illuminano l'androne, l'appartamento della scala B, il cortile, il piano ammezzato e il primo piano.....che strano!!! sono proprio dove abitano quelli che hanno proposto la revoca dell'amministratore (me compresa).
    Come vedi l'intezione c'è eccome!
     
    A arciera piace questo elemento.
  16. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    queste sono le piccolezze che confermano che avete fatto bene a cambiare manutentore.
    P.S. Usare il PC del consorte può essere pericoloso. Cioè il pc può essere uno solo ma ognuno con la propria Password.
     
  17. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Criscuolo, io sono pericolosa di natura!
    Arciera sa che qualche volta commento anche io senza nulla togliere all bravura di mio marito.
    P.s. Il pc è uno solo
     
  18. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E soprattutto bisogna disattivare la funzione di memorizzazione dei siti visitati.....
     
  19. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    ripeto
     
  20. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    per alberto e luigi: e' una coppia affiatata, trasgressiva q.b. Una ricetta buonissima. per Nietta: mi fidavo. non lo avevo messo in dubbio che dietro le azioni si profilasse un complotto. Per natura sono "andreottiana" (a pensare male si fa peccato però si indovina) un'andreottiana mai stata democristiana. Una cosa strana. Come strano era Andreotti stesso, amico intimo e frequentatore della casa del pittore per eccellenza della sinistra comunista: Renato Guttuso
    per tornare in tema: che si fa, allora? si potrebbe come suggerito dal "nostro" maritino mettere nero su bianco e i condomini si accollano i debiti del volenteroso condomino-amministratore?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina