1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. california

    california Nuovo Iscritto

    Nel mese di maggio 2010 ho acquistato un piccolo appartamento costruito nel 1967, occupato da una persona di anni 75 in possesso del primo contratto di locazione registrato in data 29.09.2005 con scadenza 2009 . I vecchi proprietari con raccomandata del 9.02.2009, hanno comunicato all’inquilina l’irrevocabile disdetta del suddetto impegno a decorrere dal 1.9.2009.
    Nell’atto di acquisto regolarizzato in sede notarile è stato precisato che l’immobile era libero di persone e di cose , in quanto l’inquilina entro breve termine avrebbe lasciato l’appartamento in forza della disdetta per finita locazione. Inoltre, sempre in sede notarile, si diceva che gli impianti non erano a norma e mi impegnavo ad adeguare sia quelli elettrici che quelli idraulici alle attuali normative di legge in materia di sicurezza e di ottenere le necessarie dichiarazioni di conformità previste dall’art. 12 della legge 426 dell’11 giugno 1971.
    Morale della favola, l’inquilina ha rinviato il rilascio di mese in mese, con scuse varie, ed è trascorso un anno senza che l’appartamento si sia liberato, anche se nel mese di aprile ho inviato una raccomandata A/R nella quale la informavo che nessun contratto di locazione potevo stipularle e la invitavo formalmente a lasciare l’appartamento occupato senza titolo, al fine di effettuare le dovute ristrutturazioni imposte dalla legge.
    Non ottemperando , mi obbligava a declinare ogni responsabilità civile e penale e qualora tale omissione arrecava danni a terzi, avrei addebitato tale omissione a sua dolosa responsabilità. Come posso mandare via l’inquilina e ristrutturare l’ appartamento : che cosa mi consigliate di fare ??? Grazie a tutti .
    .
    :triste:
     
  2. Gatta

    Gatta Membro Attivo

    Cara california,un bel problema.
    Per gli sfratti c'è da penare le proverbiali...sette camicie (se bastano).
    1.La fattispecie non rientra tra quelle previste dalla lex 28/2010 (Mediazione obbligatoria).Infatti l'art.5,4.b) espressamente esclude i procedimenti per convalida di licenza o sfratto sino al mutamento di rito ex 667 cpc.
    2.Il ricorso ad un legale sarebbe la soluzione più elementare,ma:intimazione sfratto e contestuale citazione,titolo esecutivo,precetto,monitoria sgombero,esecuzione materiale sfratto...sono tempi lunghissimi (e costosi).
    3.Personalmente suggerirei un contatto con la signora (con tutto il rispetto:anziana) e con qualche suo parente onde discutere del problema e trovare una soluzione anche col sacrificio di un "bonus"...
    Altre opzioni non ne vedo proprio.
    Informaci....e auguri.
    Gatta
     
    A maidealista e tovrm piace questo messaggio.
  3. california

    california Nuovo Iscritto

    Cara Gatta grazie della risposta, ma sembra che ci sia un modo per ottenere con una certa urgenza nella procedura di sfratto, dichiarando ma come è in realtà che l'appartamento non è conforme alle norme previste dall’art. 12 della legge 426 dell’11 giugno 1971. in materia di sicurezza negli impianti elettrici ed idraulici .Tu cosa ne pensi??
     
  4. Gatta

    Gatta Membro Attivo

    Laddove si optasse per la soluzione sub 2),il legale saprebbe bene come ottenere uno sfratto d'urgenza,sottolineando per l'appunto la situazione non a norma.
    E le relative responsabilità.
    Riuscendo forse (ma dubito) ad abbreviare i tempi della procedura.
    In ogni caso,come suggerito sub 3),tenterei in primis il contatto.
    Ciao.
    Gatta
     
  5. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    mi dispiace per te ma questo è un ulteriore monito sul fatto che l'appartamento deve essere consegnato realmente libero da persone e cose al rogito.
     
    A tovrm piace questo elemento.
  6. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In effetti avresti dovuto attendere la liberazione dell'appartamento prima di rogitare.
    Secondo me, la terza ipotesi suggerita da Gatta va tentata prima di procedere per le vie legali, lunghe e costose.
     
  7. Gatta

    Gatta Membro Attivo

    ...amici miei,sono d'accordo,ma ormai è inutile piangere sul latte versato!
    Del senno di poi son piene le fosse....
    Gatta
     
  8. california

    california Nuovo Iscritto

    Grazie dei consigli a tutti voi , ma devo trovare una soluzione
     
  9. beppebre

    beppebre Membro Attivo

    Per quale motivo l'inquilina avrebbe dovuto lasciare l'appartamento il 1/9 se il contratto scade il 29/9? E' stato notificato all'inquilina il diritto di prelazione?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina