1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. fabjjo

    fabjjo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti,

    Vorrei chiedervi un’informazione riguardo alla residenza del mio inquilino.

    Abbiamo stipulato un contratto di affitto (a nome di mia madre in quanto usufruttuaria ed io nudo proprietario) con un ragazzo di origini argentine con cittadinanza italiana .
    Da un mese che ha preso in affitto l’appartamento a Roma (bilocale di circa 28mq) il ragazzo ha spostato la sua residenza nell’ appartamento.
    Dopo circa due mesi è venuta a Roma la sua fidanzata anche lei di nazionalità argentina ed ha preso pure lei la residenza in quanto è servita per acquisire la doppia cittadinanza anche lei italiana.
    Fin qui tutto bene sono una coppia molto educata e corretta ed io sempre disponibile. Sono persone che hanno generazioni di nonni o genitori di origini italiane quindi per loro è molto facile prendere la cittadinanza italiana.
    Ora il ragazzo mi ha chiesto se la cugina della sua ragazza a Roma da qualche mese che ha preso affitto una camera può chiedere la residenza al monolocale solamente per il periodo necessario per prendere pure lei la cittadinanza italiana.
    Ovviamente ho detto di no. Ma vorrei da voi un parere in quanto il ragazzo vorrebbe avere delle informazioni al riguardo.

    Grazie mille
    Fabio (Rm)
     
  2. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Anch'io come proprietaria avrei detto di no.
    L'iscrizione anagrafica come persona residente in un immobile deve rispecchiare la situazione reale: chi dichiara di risiedere in un appartamento deve effettivamente abitare lì. Altrimenti dichiara il falso.

    Sembra di capire che la cugina abbia affittato una camera in un altro appartamento: quella è la sua residenza a Roma.
    Se invece ha subaffittato una camera nel tuo bilocale occorre innanzitutto verificare se il contratto di locazione che hai stipulato col ragazzo argentino prevede il subaffitto e/o comodato oppure lo vieta.
     
  3. fabjjo

    fabjjo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie Uva,,,
    Bè la ragazza probabilmente è in affitto in qualche stanza (non in modo regolare secondo me) quindi non avendo nulla per poter richiedere la residenza con l'aiuto dei due ragazzi la cugina e il fidanzato residenti nel mio appartamento cercano di procurare la residenza ovviamente dichiarando il falso. Il mio bilocale è cosi piccolo che non potrebbero abitarci in tre.
    Fabio
     
  4. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    A me è capitato qualche anno fa un fatto simile.
    Due inquilini filippini, con documenti e contratto di locazione regolari, hanno aggiunto sulla targhetta del citofono e della cassetta delle lettere un cognome a me sconosciuto.
    Alla mia richiesta di spiegazioni hanno risposto che una loro parente voleva prendere la residenza in quell'appartamento anche se di fatto non vi abitava (lavorava in nero presso un'anziana che le forniva vitto e alloggio in un'altra città).
    Io mi sono opposta dicendogli che se questa parente avesse preso la residenza nell'appartamento di mia proprietà sarei subito andata in anagrafe a cancellarla (cosa che il proprietario può fare, con la conseguenza che il "falso residente" viene registrato come irreperibile). Questo perché non voglio essere coinvolta nel caso il presunto parente di cui non so nulla sia una persona non in regola con i documenti e magari con problemi giudiziari...
    Gli inquilini hanno subito tolto quel cognome.
     
  5. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Io conduttore posso accettare nell'appartamento chi voglio, salvo limitazioni previste nel contratto. Ed il proprietario non si può opporre, tant'è che la residenza viene accettata dopo un semplice controllo della polizia locale.
     
  6. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    E se l'occupazione dell'immobile non è abusiva e avviene con un titolo valido.
     
  7. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    A me è capitato e non mi è stato chiesto di dimostrare a che titolo occupassi l'immobile. Ero ovviamente residente e forse questo bastava.
     
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ti è capitato prima dell'entrata in vigore del D.L. n. 47/2014.
     
  9. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    I casi che abbiamo citato io e @fabjjo sono diversi, come descritto nei nostri post.
    Se un proprietario affitta una casa a due o più inquilini con regolare contratto è ovvio che costoro, abitando lì, vi possano stabilire la residenza.
    Ma se una persona che abita altrove vuole fissare la residenza nell'appartamento di mia proprietà dichiarando di abitarvi, questa persona dichiara il falso. Non solo non ha alcun titolo per occupare quell'immobile, proprio non lo occupa! E io proprietaria ho il diritto di oppormi a questo comportamento truffaldino.
    Per fortuna da qualche anno, come ha scritto Nemesis, la richiesta di residenza presentata in anagrafe deve essere accompagnata da un titolo valido.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina