1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. vajentine

    vajentine Ospite

    Salve a tutti,
    vorrei raccontarvi la situazione che da molti mesi stiamo vivendo in famiglia. Siamo proprietari di un appartamento condominiale affittato da una famiglia da 6 anni. Per i primi anni è andato tutto liscio, poi hanno incominciato ad accumulare i pagamenti sia dell'affitto che del condominio poichè il marito aveva problemi lavorativi e personali. Sempre in quel periodo marito e moglie si sono separati e lui prese appartamento altrove lasciando nella nostra casa la moglie e i due figli. Dopo aver superato quel momento il signore ritrova lavoro e ricomincia a pagare anche se con molti ritardi e debiti ancora da versare. Noi siamo sempre stati molto comprensivi (anche perchè abbiamo le nostre spese) . Ora, da un mese la moglie e i figli hanno cambiato residenza, il marito ha fatto lo stesso e in casa nostra non c'è nessuno. Il problema? Poichè lui per settimane è stato irreperibile, cambiando numero di cellulare e non dicendo quale fosse la sua attuale residenza abbiamo mandato all'indirizzo lavorativo una raccomandata tramite avvocato. Lui ha chiamato incollerito e ci ha riferito, tramite un suo avvocato, di non voler dare nessuna chiave se non firmiamo un foglio in cui non dobbiamo pretendere soldi, nè i ritardi per l'affitto, nè il condominio, dicendo inoltre che la nostra casa era umida, i figli sempre malati etc, tutte menzogne! (in pratica il suo avvocato ha ammesso di dire ciò solo come scusa x non dare le chiavi)... in pratica un vero e proprio ricatto. La mia domanda è: se sia la moglie che il marito hanno cambiato residenza e in casa mia non c'è nessuno c'è qualcosa che potrei fare a proposito? Ci sarebbe già una coppia che vorrebbe affittare ma questa situazione sta bloccando tutto e ci sta rovinando la salute... [​IMG]
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sì. Dare incarico all'avvocato per ottenere lo sfratto.
     
  3. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    ...così non dovrà pagare le imposte sui canoni non riscossi (il danno rimane ma almeno scansa la beffa). A condizione però che la parcella dell'Avvocato non sia più elevata dell'ammontare delle imposte.
     
  4. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Penso che comunque lo sfratto, con la connessa richiesta del pagamento di quanto dovuto, sia l'unica via percorribile. Se l'inquilino ha ritrovato un lavoro gli tratterranno un quinto dello stipendio e tra le spese da recuperare figurerà anche la parcella dell'avvocato di @vajentine . Forse questo andrebbe spiegato bene al suo avvocato: che se il suo assistito non si spiccia a ridare le chiavi il conto continuerà inesorabilmente a salire.
     
    A AZALEA e alberto bianchi piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina