1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Pinabirillina

    Pinabirillina Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ciao a tutti,
    ho un inquilino che a voce mi ha detto che tra due mesi lascerebbe la casa.La cosa non mi dispiace visto che vorrei mettere in vendita la casa. Ha dato una cauzione di 2 mesi di affitto.
    Direi quindi che prima di tutto dovrebbe fare una raccomandata come scritto sul contratto ; in tale documento è anche scritto che può andarsene quando vuole basta che appunto invii una raccomandata 6 mesi prima dell'effettivo trasloco. Siccome non vorrei subire cattiverie direi che potrei farmi fare la raccomandata per tutelarmi e poi a voce concedergli di andar via tra 2 mesi ma mi trattengo i 2 mesi di cauzione a patto che non abbiano distrutto casa!!!
    Che ne dite potrebbe essere un accordo vantaggioso per entrambi??
    Graziee
     
  2. nicoz

    nicoz Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    La disdetta dell'inquilino e risoluzione contratto
    Se l'inquilino intende risolvere il contratto di affitto e andarsene prima della sua naturale scadenza o non intende rinnovarlo, deve dare al proprietario una disdetta scritta i cui termini sono regolati dal contratto e dalla Legge. La Legge stabilisce che la disdetta deve essere data con un anticipo di almeno sei mesi. Questo al fine di dare il tempo al proprietario di cercarsi un nuovo inquilino disposto a subentrare nella locazione ed evitare così di ritrovarsi dall'oggi al domani scoperto nella riscossione della pigione. Questa è la teoria.

    La realtà è molto più amara per il proprietario. Spesso e volentieri l'inquilino non rispetta il termine dei sei mesi di preavviso e quando intende andarsene, se ne va, senza nemmeno disdetta scritta, lasciando la cauzione se versata, qualche proprietario più fortunato riesce ad ottenere una disdetta scritta con un preavviso al massimo di due o tre mesi, non di più. E' chiaro che durante il periodo di preavviso l'inquilino deve continuare a pagare la pigione e le spese al vecchio proprietario e contemporaneamente, se ha stipulato un nuovo contratto di affitto, deve pagare la pigione anche al nuovo proprietario, trovandosi così nell'antipatica e onerosa situazione di pagare due pigioni per cinque o sei mesi. Meglio tagliare la corda senza :disappunto:dire niente a nessuno.ciao
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina