1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. paolo0611

    paolo0611 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Buongiorno,
    ha acquistato di recente un appartamento all'asta. Risultano debiti nei confronti del condominio per alcune migliaia di euro. Andando a guardare questi debiti, ho scoperto che si tratta prevalentemente di spese correnti (luce e pulizia scale) che anche per specifica indicazione del contratto di locazione, spettano all'inquilino.
    Posso chiedere al condominio di chiedere queste spese all'inquilino direttamente, o devo comunque anticiparle io e poi farmele rimborsare dall'inquilino?
    Per quel che riguarda i debiti contratti fino a 2 anni prima dell'acquisto, il condominio può comunque richiederli all'inquilino, visto che il nuovo padrone di casa (cioè io) non è responsabile di debiti sopravvenuti oltre all'anno in corso e all'anno precedente?

    grazie
     
  2. Devi anticiparle tu e poi fartele rimborsare dall'inquilino! Lo stesso problema l'ho avuto io: due solliciti all'inquilino da parte dell'amministratore poi lettera del legale a me! Stesso discorso per le spese pregresse;il condominio dovrebbe richiederle al vecchio proprietario, ma essendo una vendita all'asta, non saprei!
     
  3. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non c'è differenza tra le normali compravendite e le vendite all'asta. Le regole sono le stesse. Per le spese più vecchie rimane responsabile il vecchio proprietario. Se non sono eccessivamente elevate, potrebbe essere più ragionevole deliberare una ripartizione delle spese tra tutti i condomini, i quali potranno eventualmente decidere, anche cumulativamente, se rivalersi sull'inquilino.
     
  4. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il condominio non ha e non deve avere alcun rapporto con l'inquilino di uno dei condòmini.
    E' solo e unicamente il proprietario dell'appartamento, ovvero il condòmino (colui il quale fa parte della comunione) che risponde al condominio delle spese comuni.
    L'amministratore che va a richiedere le spese direttamente all'inquilino commette un grave errore e non svolge correttamente il suo compito.
    Deve richiederle solo al proprietario, il quale poi a sua volta si rivarrà di tali spese sull'inquilino per la parte di sua competenza.
     
    A meri56 piace questo elemento.
  5. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Tutto giusto mapeit, ma se ci limitiamo alle spese dell'anno in corso e di quello precedente l'acquisto.
    Per quelle più anziane, se il precedente proprietario è incapiente, o se ne fa carico la comunità, rivalendosi sull'inquilino in base al contratto di locazione oppure il condominio rimane con un debito che non può riscuotere. Non ti pare?
     
  6. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non cambia nulla.
    L'inquilino non ha alcun debito verso il condominio, è il proprietario (o l'ex proprietario) che ha il debito verso il condominio.
    Il condominio può agire solo contro i proprietari degli appartamenti, non contro gli inquilini dei proprietari.
    Non so se sono stato chiaro, ma è così.
     
  7. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non se si fa un contratto di accollo del debito, però
     
  8. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Con chi ? Con il condominio ? Per stipulare un contratto di accollo del debito con un inquilino il condominio deve riunire l'assemblea e assoggettare la proposta ad approvazione della maggioranza qualificata, se non dell'unanimità. Infatti, il trasferimento di un credito condominiale da una persona (l'ex proprietario) ad un'altra (l'attuale inquilino) è un atto di straordinaria amministrazione che solo l'assemblea può attuare, alla stregua di un mutuo. Invece se il credito resta nei confronti del vecchio proprietario l'amministratore può agire per il recupero in via giudiziale nell'interesse del condominio anche senza la delibera dell'assemblea.
     
  9. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sì, in teoria. In pratica non credo ci sia molto da recuperare da uno che ha appena perso la casa per non essere riuscito a pagare i propri debiti...
    Anche se complessa, la proposta di accollo mi sembra la più percorribile. Sono inoltre d'accordo con te sul fatto che sia necessaria l'unanimità dei condomini, ma è un fatto che va assolutamente in direzione dei loro interessi.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina