1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Fantagigio

    Fantagigio Membro Ordinario

    Buongiorno a tutti,
    Un inquilino, il I° di dicembre, al momento di saldare i sei mesi anticipati del canone d'affitto di un monolocale, dichiara di voler liberare l'appartamento entro la fine dell'anno, senza i necessari 6 mesi di preavviso (clausula inserita nel contratto) e pagandomi solo il mese di dicembre con la causale della crisi e della mancanza di denaro per proseguire nel contratto (si tratta tra l'altro doi una pensionata). Fino ad ora è stata aiutata in qualche modo dai suoi numerosi figli, i quali dichiarano che, tra la crisi edilizia, e la cassa integrazione, non possono più sostenere la madre, e quindi uno di loro la prenderebbe a vivere con se per dividersi le spese.
    Si solo appellati al grave motivo della mancanza di denaro per disdettare il contratto senza preavviso. E' legale?
    Dato che (stupido io) non è la prima volta che mi liberano un appartamento senza rispettare assolutamente le condizioni di preavviso stabilite nel contratto, ma non volendo interpellare un legale per il quieto vivere, volevo sapere da voi se, al momento della riconsegna dell'appartamento e delle chiavi, mi sarebbe possibile far firmare un documento in cui, si accoglie la disdetta senza preavviso per motivi economici, ma si assumono l'impegno a saldare il debito dei 5 mesi mancanti nel momento in cui la loro situazione economica lo renda possibile.
    Non riprenderò sicuramente una lira, ma sarebbe un modo comunque per dimostrare che non sono rispettosi del contratto firmato.
    Lo ritenete possibile come soluzione??

    Grazie per l'attenzione!
     
    A possessore piace questo elemento.
  2. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E come pensi di verificare la loro situazione economica?

    Sulla base di una loro autocertificazione?
     
  3. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In ogni caso, a domanda rispondo.

    Non è assolutamente legale giustificare un mancato preavviso dicendo che non si possiede un euro.

    Un impegno contrattuale è un impegno contrattuale, altrimenti parliamo di pizza e fichi.

    Seconda risposta: la soluzione da te proposta non ti tutela perché possono intestare tutto (case e soldi) a una parte compiacente, e tu avrai sempre evidenza di un loro I.S.E.E. rasoterra.
     
  4. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Devi solamente decidere se fare un atto di carità e perdere i mesi di preavviso, oppure se metterci un legale per esigere quanto da loro dovuto.

    Non esistono vie di mezzo: la soluzione da te proposta è di fatto un atto di carità.
     
  5. Fantagigio

    Fantagigio Membro Ordinario

    Infatti, ne sono ben consapevole che si tratta di un atto di carità. Ma se per riavere 1000 euro, devo prendere un legale e tutto quello che ne consegue...con il rischio che resti nell'appartamento senza pagare..preferisco avere subito l'appartamento libero.
    So bene che un documento firmato di impoegno a pagare non mi tutela, e sono convinto che non vedrò mai un euro, ma non mi va nemmeno che se ne vadano con la certezza che tutto è tutto finito li. Vorrei che se ne vadano comunque con la certezza di essere in debito con me, avendo firmato un documento che attesta la situazione.
     
    A possessore piace questo elemento.
  6. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    1) Probabilmente non firmeranno il documento, comincia a pensare a come ti comporteresti in tale situazione;

    2) Eventualmente firmassero il documento, esso è basato su una condizione da te non verificabile, ovvero sia il loro persistere in uno stato di povertà.
     
  7. Fantagigio

    Fantagigio Membro Ordinario

    ..e quindi l'unico vantaggio della situazione per lo meno è quello di riavere l'appartamento subito libero senza avere un inquilino moroso. Ok. Capito.
    Ovviamente non è possibile per legge trattenere la cauzione (500euro) come parziale risarcimento. Vero?
     
    A possessore piace questo elemento.
  8. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Puoi trattenere la cauzione in conto canoni dovuti fino al termine del preavviso, ma poi non so se ti conviene piantare una causa per 1.000 Euro (che rischia di costarti molto di più per spese legali) senza certezza di recuperare alcunché.
     
    A possessore piace questo elemento.
  9. Fantagigio

    Fantagigio Membro Ordinario

    No..direi che alla causa non ci penso nemmeno. La notte vorrei dormire.
    E che scrittura dovrei fare per poter trattenere la cauzione in conto canoni?
    Basta aggiungere al verbale di riconsegna dell'immobile che la cauzione non viene restituita ma trattenuta dal locatore in conto canoni dovuti per mancanza di preavviso legale di disdetta del contratto di locazione?
     
    A possessore piace questo elemento.
  10. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Dovrai necessariamente redigere un VERBALE DI RICONSEGNA IMMOBILE da far SOTTOSCRIVERE alla tua controparte.

    In tale verbale dovrai precisare quanto da te appena affermato, ovvero sia che la cauzione viene trattenuta dal locatore a parziale compensazione dei canoni dovuti ma non corrisposti dal conduttore durante il previsto periodo di preavviso legale di disdetta, periodo che non è stato osservato come concordato in fase di stipula del contratto.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  11. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ci sono tanti esempi di verbale di riconsegna immobile sul web.

    Voglio sperare che ti lascino l'appartamento NON SOLO LIBERO, ma anche privo di danni! (esempio: prese elettriche sventrate o non più funzionanti, porte sforacchiate, serrature delle porte di casa inutilizzabili perché forzare e rotte, vetri rotti, divani divelti, e così via).
     
  12. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ricordati che il verbale di riconsegna immobile va sottoscritto e fatto sottoscrivere il giorno in cui TI RIDANNO TUTTE LE CHIAVI e SE NE VANNO DEFINITIVAMENTE.

    Non esiste che firmi e fai firmare il verbale di riconsegna immobile, e loro restano un'altra settimana.
     
  13. Fantagigio

    Fantagigio Membro Ordinario

    Signori,
    grazie infinite per i vostri preziosi consigli! Vi farò sapere come procederà il tutto!!! Grazie di nuovo!
     
    A possessore piace questo elemento.
  14. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per Fantagigio: ritieniti fortunato se l'inquilino ti riconsegna subito l'alloggio e fai molto bene a non tener conto del meccanismo contrattuale, facendo invece prevalere il lato umano, sia pure forzatamente....Per consolarti, ti racconto il mio caso. Premetto che ho una doppia anima, essendo da sempre inquilino in una grande casa e nel contempo proprietario di un piccolo alloggio che da oltre 20 anni dò in locazione, il cui ricavato mi è indispensabile per pagare il doppio del mio affitto. Ho avuto una decina di inquilini, tutti con 4+4: mediamente invece la durata è stata di due anni e
    il preavviso sempre ridotto dai 6 mesi a un mese o due massimo e non me ne sono mai lamentato, perchè, e arrivo al punto, una ragazza madre con due bambini di 7 e 6 anni, raccomandatami dal comune, non mi pagò neanche un euro sia di canone, sia di spese condominiali: quando con sgomento penetrai nella (infame) materia giuridica le offrii prima 500, poi 800, poi 1000, alla fine accettò la somma di 1300 euro, riconsegnandomi subito l'alloggio. L'alternativa era: da minimo 1500 a 2000 euro di spese legali; da un minimo di 10 ad un massimo di 14 mesi senza percepire i relativi canoni e le spese cond., e, cornuto e mazziato, a pagare il maggiore IRPEF...Sic!!!. Dopo dieci anni...non solo lo rifarei....ma lo raccomando a tutti....conviene ricorrere alla legge solo se l'inquilino ha "capienza".....ma quando veramente diventa incapiente o per perdita del lavoro...o per malattie...o altro.., allora l'unica prova possibile è quella della verifica morale: se è onesto ti lascia subito l'alloggio, magari pagando anche fino alla fine della permanenza effettiva..., se è disonesto resta nell'alloggio e non ti paga più...! Anche per il deposito
    cauzionale mi regolo così: se riesco a riaffittare subito, immediatamente dopo la riconsegna dell'alloggio,
    glielo restituisco per intero, altrimenti ne trattengo la metà, cioè un mese....Per mia e loro fortuna, sono sempre riuscito a riaffittare subito. Al tuo posto, mi accontenterei dell'accettazione del tuo inquilino a farti trattenere l'intero ammontare per la eccessiva brevità del preavviso. Per ultimo: dietro ai contratti
    locativi abitativi, vi è un elemento di umana civiltà a cui non bisogna sottrarsi...e, fuori da ogni facile polemica, il periado di preavviso di 6 mesi nei contratti liberi dovrebbe giovare innanzitutto al conduttore
    che, all'occorrenza, ne potrebbe beneficiare per intero.....ma anche con la facoltà di ridurlo....D'altra parte, sembra che sia proprio così e sono pochi i piccoli proprietari che, stoltamente, si azzardano ad una causa per la riduzione indebita del periodo di preavviso. Ripeto: ritieniti fortunato e lascia perdere improbabili riconoscimenti a futura memoria...Vivi sereno. e tanti auguri. Pasquale De Iuliis
     
    A possessore e alberto bianchi piace questo messaggio.
  15. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    incomincia a mettrlo sul mercato, e piuttosto che avere un inquilino morosi è meglio avere un moroso, Ciao:daccordo::^^:
     
    A possessore piace questo elemento.
  16. bender71

    bender71 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    purtroppo siamo arrivati al punto che gli inquilini fanno come vogliono, specialmente se non hanno un euro da rimettere!!!! se ti lasciano l'appartamento senza preavviso, devi anche ringraziarli perché non ti hanno fatto dei danni e magari se 6 fortunato ne trovi in poco tempo un'altro con la speranza che sia meglio di quello già avuto!!!!
    Buona fortuna a tutti i proprietari
     
  17. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Preavviso locativo

    Per Bender 71: La legge locativa più che tutelare l'inquilino penalizza il proprietario in sofferenza quando
    oltre all'insolvenza subisce anche l'ulteriore occupazione indebita e il disumano diktat del Fisco che intromettendosi in una "disputa" civilistica concede lo scorporo IRPEF solo a chiavi riconsegnate. Su
    questo aspetto, ho già detto in un mio precedente intervento, che la legge su quel punto è ingiusta e con
    l'intreccio fiscale diventa "infame" (non so trovare altri aggettivi).Quando un inquilino decide di andarsene
    in linea di massima, escludendo gli speculatori e i disonesti, ha dei buoni motivi esistenziali.....e non fa i salti di gioia...non fosse che per il disagio del trasloco, le non indifferenti spese, il rilevante tempo per le procedure amministrative residenziali e utenze varie...Io non parlo nè come proprietario, nè come inquilino..
    ma come semplice cittadino al di sopra delle parti vestendo virtualmente le vesti del "legislatore" per una auspicata modifica della legge. E in materia di preavviso ho attuato e concordato con i miei inquilini dell'unico alloggio una umana riduzione dello stesso (mediamente due mesi, salvo anticipare per un fortunato subentro di un nuovo inquilino fino anche all'azzeramento...!!!Avvenuto nel contratto in corso).
    Come piccolo proprietario sarei contento di queste modifiche:
    Primo: La modifica della procedura in materia di sfratti riducendola a due o tre passaggi (fra lo stato e il cittadino ci sono solo due passaggi: la cartella o la notifica e il successivo intervento di Equitalia),invece della decina odierni....non mi dilungo....
    Secondo: Eliminare nella materia (sia per gli sfratti, sia per le insolvenze di qualunque importo) l'obbligo dell'assistenza legale (avvocato) o fiscale (commercialista) o tecnica (Geometra, Architetti ecc) rendendola facoltativa come è prevista per l'insinuazione nel passivo di un procedura fallimentare...non mi dilungo...come pur potrei e vorrei....
    Terzo: Eliminare la pretesa fiscale sullo sfratto escutivo riducendola ad una semplice autocertificazione o atto notorio (debitamente, duramente penalizzato in caso di falsa dichiarazione o omessa rettifica in caso di successivo recupero dei canoni precedentemente dichiarati non percepiti...)
    Quarto: Rendere solo al conduttore la facoltà di ridurre il termine di prevviso fino a due mesi e sempre
    salvo diverso accordo scritto fra le due parti.
    Chiudo, fidando che non mi si accuserà di "uscire dal seminato" e possibilmente, invece, un disinteressato approfondimento su quanto sopra esposto da parte non solo dei GURU ma anche e innanzitutto dei "semplici" piccoli proprietari come il sottoscritto. Pasquale De Iuliis
     
  18. bender71

    bender71 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    condivido pienamente con te!!!!:daccordo:
     
  19. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    io sono un locatore di vari immobili sia commerciali che abitativi, sia in proprietà che in amministrazione ci sono tanti lacatari quelli buoni e buelli meno buoni, ma se non ci fossero?, il periodo è quello che è, teniamoci quel poco di buono che il mercato ci lascia e (amen)
     
    A possessore piace questo elemento.
  20. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina