• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

merlo

Membro Attivo
#1
Buongiorno,

qualcuno mi può dare un consiglio su questo mio problema:

- ho appena sfrattato un inquilino moroso, sono venuto a conoscenza che non figura avere reddito perchè lavora in nero, però è proprietario per la quota di 1/6 della casa dei genitori. La casa vale circa 180.000 € e la quota di 1/6 corrisponde a 30.000€ e io avanzo 8.000 € .

Domanda: posso aggredire la quota di proprietà ? se si come devo procedere ? quanto mi costerà una azione di recupero?

attendo consiglio. grazie
 

Dimaraz

Membro Storico
#2
Ovvio che puoi "aggredire" la sua quota di immobile...ma verifica che non sia già ipotecata.
Per i costi dipende da tanti fattori...non ultimo quanto pretende il legale cui dovrai far ricorso.
 

uva

Membro Senior
#3
Innanzitutto devi essere in possesso di un titolo esecutivo.
Quindi, se non l'hai già fatto, devi chiedere al Tribunale l'emissione di un decreto ingiuntivo e attendere che diventi esecutivo (il debitore può proporre opposizione).
Poi procedi al pignoramento della sua quota di proprietà dell'immobile, chiedendo al Tribunale l'assegnazione (ne diventi tu proprietario) o la vendita (penso non sia facile vendere la quota di proprietà di 1/6 di un immobile, ed è difficile prevedere a quale prezzo).
A me pare che per recuperare un credito di 8.000 € sia una procedura troppo lunga (qualche anno) e costosa.
Puoi provare ad esporre la situazione ad un avvocato e chiedere il costo indicativo di tutta la procedura.
 
#4
Incomincia a mettere una ipoteca sulla quota parte di 1/6, i problemi saranno anche degli altri comproprietari a vedere pignorato parte di immobile
 

merlo

Membro Attivo
#5
Vi ringrazio anche per la tempestività delle risposte.
Si, sono in possesso della sentenza esecutiva di sfratto , inoltre ho anche il verbale di liberazione dell'app. fatto dall'ufficiale giudiziario.
Buona l'idea di mettere una ipoteca sulla quota parte di 1/6 , magari anticipando con una comunicazione attraverso l'avvocato, anche i restati comproprietari (familiari), in modo che sappiano cosa potrebbe succedere se non sanano il debito.
Sento l'avvocato per procedere. grazie
 

uva

Membro Senior
#6
sono in possesso della sentenza esecutiva di sfratto , inoltre ho anche il verbale di liberazione dell'app. fatto dall'ufficiale giudiziario.
Non sempre svolgendo la pratica di sfratto per morosità (che viene convalidato dal Giudice, reso esecutivo ed eseguito dall'ufficiale giudiziario) si chiede anche il decreto ingiuntivo per recuperare il proprio credito.
Non vorrei che tu stia confondendo le due cose: chiarisci con il tuo avvocato se sei già in possesso di un decreto ingiuntivo esecutivo.
 

Gianco

Membro Storico
#8
Buona l'idea di mettere una ipoteca sulla quota parte di 1/6 , magari anticipando con una comunicazione attraverso l'avvocato, anche i restati comproprietari (familiari), in modo che sappiano cosa potrebbe succedere se non sanano il debito.
Tu riuscirai ad ipotecare la quota del tuo inquilino, ma i fratelli potranno non essere interessati alla questione fintanto che non vogliano vendere ed allora tu potrai intervenire nel pretendere la tua quota.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

moralista ha scritto sul profilo di robertomarte.
Auguri per il compleanno, conserva la delibera dell'assemblea, e in caso di infrazione potresti incolpare i dissenzienti
Salve,dal 20 settembre 2017 sono venuto ad abitare con una famiglia a cui ho prestato la mia opera di badante per un loro cugino gravemente ammalato, che è deceduto dopo un mese,la famiglia di sua spontanea volontà mi fece la proposta di rimanere a vivere con loro fin quando non avrei trovato un'altra lavoro ma non mi avrebbero pagato per dare una mano in casa,mi dovevo accontentare di vitto e alloggio
moralista ha scritto sul profilo di luciano155.
ma non c'è neanche il profilo di luciano155
tanti auguri a tutti buone feste e tante belle cose lella
anche x marinarita grazie della comprensione ...comunque c'e' legge nuova x tutelare proprietari case ….noi alla fine da 1 giugno 2013 a 7 luglio 2017 mai pagato affitto 4 anni piu' spese tribunale avvocati tasse ...ecc. se pagava onestamente l'affitto tutti i mesi non sarebbe in questa situazione le lasciano meta' stipendio….tanti anni ...non so se ne valeva la pena non pagare l'affitto ….giustizia e' fatta
Alto