1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. savy

    savy Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    salve a tutti avrei un problema... ho dato in affito un appartamente tutti i segnali che mi dava l inquilino erano negativi,ma amico di amico e vabbè amen frittata fatta...questo tizio paga poche volte e sempre in ritardo anche solo la prima rata era gia' in ritardo..ora si nega al telefono non si fa trovare in casa..poi tra vari avvertimenti alla fine gli ho detto che sarei andato x via legale(scommetto che ci vorranno soldi e mesi mesi mesi) lui mi ha risposto ok fai pure.......io ho scoperto che non aveva nemmeno fatto il cambio di residenza questo mi facilita? noi il contratto lo abbiamo fatto regolarmente.spero che questo suo menefreghisto gli ritorni indietro.....ce da aggiungere che mia madre di buon cuore(ora non piu') gli aveva prestato anche un po di soldi all inizio della storia.....grazie mille
     
  2. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Direi che non è rilevante: in genere nei contratti di locazione c'è una clausola che recita "A tutti gli effetti del presente contratto, compresa la notifica degli atti esecutivi ed ai fini della competenza a giudicare, il conduttore elegge domicilio nell'unità immobiliare a lui locata". Quindi il tuo avvocato gli notificherà gli atti, e le notifiche sono valide anche se il destinatario non le ritira.
    Vedo che scrivi da Torino. Nella nostra città il Tribunale è abbastanza sollecito (se alla prima udienza l'inquilino non si presenta il giudice convalida subito lo sfratto; se si presenta molto probabilmente ottiene il termine di grazia di 90 giorni). Invece gli ufficiali giudiziari che devono eseguire lo sfratto fanno perdere tempo, spesso passano mesi prima che il proprietario rientri in possesso dell'appartamento.

    Purtroppo la procedura legale di sfratto per morosità è lunga e costosa, ma a quanto pare non hai altra scelta. E' un grosso errore affittare ad una persona che fin dall'inizio sembra poco affidabile!

    Temo che anche per la restituzione della somma prestatagli da tua mamma dovrete iniziare una pratica onerosa (decreto ingiuntivo) senza avere la certezza del risultato se non ci sono "beni aggredibili" (pignoramento della busta paga, dei conti bancari, ecc). Valutate se conviene lasciar perdere.
     
    A pesco piace questo elemento.
  3. savy

    savy Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    stato gentilissimo..immaginavo gia' che non sarei stato tutelato onestamente...ormai essere onesti in italia vuol dire essere una fonte di guadagno x chiunque......era l unico introito dato che sono disoccupato mi sa che ho propio finito il mio tempo in questo paese,conviene propio andarsene e lasciare sta fogna ai delinquenti....qui l unica cosa importante x chiunque e pagare pagare non importa cosa o a chi ma basta pagare......grazie x il consulto
     
    A Anna Ti. piace questo elemento.
  4. savy

    savy Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    ultima cosa dato che c sono passato anche parecchi anni addietro....se mi distrugge tutto in casa?
     
  5. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se l'inquilino distrugge qualcosa, l'ufficiale giudiziario verbalizzerà il tutto nel momento in cui eseguirà lo sfratto e ti rimetterà in possesso dell'appartamento. Tu potrai chiedere il risarcimento dei danni: altra procedura legale con spese a tuo carico e incertezza del risultato. Ne vale la pena? (probabilmente no...)
     
  6. savy

    savy Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    grazie nuovamente...ma una tutela x gli onesti? non esistono? mi sa che se non si paga puoi subire qualsiasi ingiustizia... cmq grazie infinite
     
  7. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Sì, non bisogna fidarsi degli amici solo perché sono amici. E poi stai attento in modo particolare nell'affittare a non italiani.
     
  8. leo dambrosio

    leo dambrosio Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Non sono d'accordo su questa ultima risposta. Ho affittato un immobile ad un architetto italiano che non paga da mesi sfratto esecutivo costoso. L'esperienza di altri amici che affittano da anni a stranieri sempre puntuali, al massimo se non possono più pagare lasciano l'immobile, con solo poche mensilità insolute. Sicuramente perchè la legislazione in altri paesi è molto più garantista della nostra per i proprietari. Chiediamo alle associazioni di categoria di farsi portavoce, per leggi più eque per i proprietari. La casa è un diritto ma anche la proprietà è un diritto.
     
    A Anna Ti. piace questo elemento.
  9. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Beati loro.
     
  10. AZALEA

    AZALEA Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Dipende di che stranieri si tratta. io ho avuto giapponesi, svedesi, americani, inglesi, scozzesi, francesi, mai avuto problemi... con qualche italiano si, ma solo per quanto riguarda danni e pulizia.
     
  11. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Già, sono non UE e, di norma, civili (anche se serve in ogni caso la cessione fabbricato - la dichiarazione da presentare alle forze dell'ordine).
     
    A AZALEA piace questo elemento.
  12. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Solo due dei sei di cui sopra.
     
    A ingros76 piace questo elemento.
  13. ingros76

    ingros76 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    <<Chiediamo alle associazioni di categoria di farsi portavoce, per leggi più eque per i proprietari.>>

    Diciamo che in "dinamicità" non prendono il primo premio, forse nemmeno il secondo, anzi volendo evidenziare il MIO pensiero sono complici, anche tenuto conto che quando il proprietario di turno ha rogne mangiano in parecchi.

    Si osserva che lo status quo in ambito locatizio gli sta bene. Mentre alle associazioni delle controparti non gli sta ancora bene tenuto conto che manifestano un giorno si e l'altro pure.

    Lo status quo prevede per uno sfratto per morosità dai 18 mesi a salire durante i quali il proprietario rinuncia al canone, paga ingenti spese legali, eventualmente condominiali, di ripristino immobile e buone uscite. Lo status quo prevede per uno sfratto per finita locazione decenni (scorse proroghe ai blocchi degli sfratti) durante i quali il proprietario perde il diritto sull'immobile, magari da destinare a un figlio, ma non i doveri. Lo status quo prevede che la vittima di tutto ciò è definito "parte forte" e il carnefice "parte debole". Vedete un pò voi.
     
    A jolie e AZALEA piace questo messaggio.
  14. Anna Ti.

    Anna Ti. Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Per esperienza personale: MAI avere rapporti di affari o prestare denaro ad amici o parenti se non siamo disposti a "perderli"
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina