1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. pavan

    pavan Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ho una casa con due inquilini e con contatori luce e gas unici per entrambi gli appartamenti.
    Un inquilino purtroppo non riesce a pagare il canone dall'agosto 2010 (perdita di lavoro) e, per non togliere le forniture anche all'altro inquilino, ho pagato le spese per luce e gas ottenendo rimborsi parziali.
    Non voglio fare lo sfratto.
    Per sollecitarlo a pagarmi almeno le spese, posso interrompergli le forniture di luce e gas?

    Nell'agosto 2010 gli avevo dato una stanza in più per i suoi due ragazzi arrivati dalla Romania e gli avevo alzato di 50 €/mese l'affitto con modifica/aggiunta al contratto registrata.
    Adesso che non sono stato pagato e non prevedo di esserlo facilmente nel futuro posso fare altra modifica/aggiunta per sospendere il canone fino a quando non ritrova un lavoro?
    Se nell'aggiunta gli abbuono l'affitto (250 €/mese) fino a tutto il 2012, posso non pagare l'IRPEF per il 2012 sul canone maturato?
    Questa aggiunta al contratto registrata potrebbe valere come Istanza all'ADE?
    Saluti
     
  2. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Sicuramente non gli puoi staccare le utenze. Ti metteresti dalla parte del torto. Se fai la comunicazione all'AdE della sospensione dell'affitto, comunque ormai per gennaio e parte di febbraio l'IRPEF dovrai pagarla
     
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Tale comunicazione non sortirebbe nessun effetto. I canoni non percepiti (sia quelli prima di tale comunicazione, sia quelli dopo tale comunicazione) concorreranno a formare il reddito fondiario del locatore. Ciò fino a quando esisterà un provvedimento giudiziale di convalida di sfratto per morosità.
     
  4. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Quando un inquilino aveva chiesto una forte riduzione del canone, all'Ade mi avevano detto di scrivere una dichiarazione tipo "stante la crisi economica le parti concordano che il canone di locazione annuo venga ridotto a euro... sino a nuova comunicazione". (tra l'altro si era mossa anche l'inquilina e pure a lei avevano detto la stessa cosa).
    Poi il problema ero stato risolto in altro modo, ma mi avevano detto che la riduzione del canone era possibile. E io ci avrei pagato l'IRPEF in proporzione...
    Il dubbio può essere se uno il canone lo vuole proprio azzerare, perchè forse allora andrebbe chiuso il contratto e fatto un comodato d'uso gratuito, che però non è certo quello che vorrebbe oize. Quando l'inquilino ha in mano un comodato d'uso gratuito, chi lo convince più a firmare un contratto d'affitto?...
     
  5. pavan

    pavan Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Grazie per gli interventi.
    Continuo a non capire perchè le ditte fornitrici di luce e gas possono chiudere i contatori se non si paga, mentre io sarei costretto a sobbarcarmi le spese dell'inquilino.
    Le due intestazioni a me dei contatori erano rimaste tali per necessità di fatto (gli impianti servono due inquilini) non per agevolazioni all'inquilino che non paga.
    Se io non voglio dare sfratti, fino a quando sarei costretto a pagare i consumi dell'inquilino che non ha soldi per pagarmi?

    Riduzione IRPEF - Se io ho già modificato (aggiunta al contratto regolarmente registrata) in aumento il canone del contratto (aggiunta di un locale) posso ancora modificarlo in diminuzione fino a un canone simbolico (causa perdita del lavoro) in modo da ridurre fortemente l'IRPEF sul canone che perdo?
     
  6. rsa

    rsa Membro Attivo

    Luce e gas , puoi fare il cambio intestazione utenze. Basta chiamare il fornitore e chiedere il cambio di intestazione, cosi' arrivano a nome dell'inquilino, che se non paga si trovera' al buoi e senza gas. Non sei obbligato ad avere intestato e a pagare consumi che non sono a te addebitabili, per la morosita' sull'affitto consiglio un immediato sfratto per morosita' , solo con questo puoi non pagare l'IRPEF sul canone non percepito, tutte le altre formule sono impugnabili.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina