• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Nando0113

Membro Attivo
Proprietario Casa
Ciao

Ho letto un po' di riscontri sul tema “Inquilino moroso e non reperibile” e mi pare che l`unica soluzione sia mettere un avvocato per procedure con lo sfratto , con tempi e costi a carico , corretto ?

Il mio inquilino oltra a non pagare negli ultimi sei mesi non mi ha mai , non mi ha mai fatto entrare a casa parliamo di 6 anni tranne una volta, che aveva allagato l`appartamento ed i piani sottostanti e ho dovuto sostenere i costi incluso la riparazione dell`impianto

Una denuncia ai Carabinieri e ai Vigili può essere utile almeno per sapere se e` in vita ? Questo perché l`inquilina firmataria del contratto ha più di 90 anni , i rapporti li ho avuti con la figlia 70 della quale ho solo un num di cellulare , per cui visto il periodo non vorrei che dato Covid gli possa essere successo qualcosa ?

Che sappiate posso chiedere ai Vigili di entrare in casa a verificare , senza passare da avvocati e aspettare altro tempo ?

Poiché il contratto e` in essere, sapete se c`e la possibilità di non pagare l`IRPEF visto che gli affitti non sono percepiti ?

Grazie per risposte e aiuto
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Ho letto un po' di riscontri sul tema “Inquilino moroso e non reperibile” e mi pare che l`unica soluzione sia mettere un avvocato per procedure con lo sfratto , con tempi e costi a carico , corretto ?
O l'avvocato, o quelli che da qualche parte d'Italia chiamano "gli spezzadita", ossia persone alte 2 metri che pesano 100 Kg l'una, e che amorevolmente convincono l'inquilino ad andarsene entro domattina. Questo servizio è a pagamento. Come l'avvocato. Solo che l'avvocato emette fattura, gli spezzadita no.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Poiché il contratto e` in essere, sapete se c`e la possibilità di non pagare l`IRPEF visto che gli affitti non sono percepiti ?
Su questo la massima esperta è @uva
Ma credo proprio che se non c'è un accordo registrato presso l'agenzia delle entrate (esempio: accordo di riduzione canone), per l'agenzia è come se tu avessi incassato, quindi paghi le tasse sul non percepito.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Che sappiate posso chiedere ai Vigili di entrare in casa a verificare , senza passare da avvocati e aspettare altro tempo ?
Solo se hai la certezza, tramite i vicini di casa, che la persona non dà segni di presenza in casa, non entra e non esce mai, quindi o non è in casa, oppure è in casa ma gli è successo qualcosa di molto grave.

Non entrare mai solo ma coi carabinieri o la polizia.

E prima assicurati di aver chiesto e verificato, in modo tracciato (registrati con lo smartphone mentre parli coi vicini di casa), che questa persona non c'è o non risponde.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Non potrebbero farlo, senza l'ordine del pubblico ministero.
Il primo dubbio è capire se è una persona che è in casa ma finge di non esserci, oppure se la casa è disabitata già da giorni.

Non si possono coinvolgere le forze dell'ordine per fugare questo dubbio, secondo te?
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Una denuncia ai Carabinieri e ai Vigili può essere utile almeno per sapere se e` in vita ?
@Nemesis, un "CERTIFICATO DI ESISTENZA IN VITA" che riguarda TE (ad esempio), posso chiederlo anche IO che non sono tuo parente?

EDIT: Googlando ho trovato questo:

Il certificato può essere richiesto dalla persona intestataria del certificato e da chiunque abbia un documento d'identità valido e conosca i dati anagrafici della persona residente nel Comune in cui si richiede il certificato.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
un "CERTIFICATO DI ESISTENZA IN VITA" che riguarda TE (ad esempio), posso chiederlo anche IO che non sono tuo parente?
Sì, ex art. 33 del D.P.R. n. 223/1989. Ma se si hanno dubbi sull'esistenza in vita, tanto vale richiedere un certificato di morte. Che essendo di stato civile (e non anagrafico), non è soggetto a imposta di bollo.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
per sapere se e` in vita ?
Potresti andare all'Anagrafe comunale col contratto di locazione regolarmente registrato.
Chiedi un certificato anagrafico dell'inquilina 90enne, da cui puoi dedurre se è in vita oppure no.
Qui a Torino, ad esempio, si possono chiedere in Anagrafe certificati relativi ad una terza persona. Bisogna compilare e firmare un foglio con i dati anagrafici e codice fiscale di quella persona.
Io lo feci anni fa e mi fu rilasciato senza problemi il certificato di residenza di un mio ex inquilino che dovevo rintracciare per la pratica recupero credito (motivo che mi fu chiesto e non ebbi difficoltà a dichiarare).
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
tanto vale richiedere un certificato di morte. Che essendo di stato civile (e non anagrafico), non è soggetto a imposta di bollo.
L'unico problema è che va chiesto al comune dove il tizio ha la RESIDENZA.
Ma questa è un'assunzione che ho fatto io col mio cervello.
Nessuno ci ha garantito che l'INQUILINO MOROSO abbia anche la RESIDENZA in quell'appartamento.
E' sbagliata questa osservazione che faccio?
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
Aggiungo una cosa banale: se si ha ovviamente il codice fiscale dell'inquilino moroso, si possono rintracciare le proprietà immobiliari di questa persona facendo una visura, ammesso e non concesso che sia intestatario di qualcosa, fosse anche un semplice garage. Con la visura escono gli indirizzi dove questi immobili si trovano, potrebbe essere un indizio, ma anche no. I morosi non sono stupidi.
 

Nando0113

Membro Attivo
Proprietario Casa
Potresti andare all'Anagrafe comunale col contratto di locazione regolarmente registrato.
Chiedi un certificato anagrafico dell'inquilina 90enne, da cui puoi dedurre se è in vita oppure no.
Qui a Torino, ad esempio, si possono chiedere in Anagrafe certificati relativi ad una terza persona. Bisogna compilare e firmare un foglio con i dati anagrafici e codice fiscale di quella persona.
Io lo feci anni fa e mi fu rilasciato senza problemi il certificato di residenza di un mio ex inquilino che dovevo rintracciare per la pratica recupero credito (motivo che mi fu chiesto e non ebbi difficoltà a dichiarare).
Ciao bene allora mi muovo in primis andando al comune vediamo che mi dicono, Grazie
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
L'unico problema è che va chiesto al comune dove il tizio ha la RESIDENZA.
I certificati di stato civile vanno richiesti al comune dove l'evento (morte, in questo caso) è avvenuto, e quindi vi è stato iscritto l'atto, oppure al comune di residenza, dove l'atto viene trascritto.
I certificati anagrafici, con l'avvento dell'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR), si possono richiedere anche online, a un qualsiasi comune già transitato in ANPR. Anche se la persona di cui si chiede il certificato o colui che lo richiede non sono residenti nel comune a cui si è chiesto il certificato.
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
I certificati di stato civile vanno richiesti al comune dove l'evento (morte, in questo caso) è avvenuto, e quindi vi è stato iscritto l'atto, oppure al comune di residenza, dove l'atto viene trascritto.
Mi stai dicendo che se io muoio a Roma, i miei parenti per avere un certificato di morte devono venire a Roma e farsi 300 Km in treno? L'atto viene iscritto nella città di morte, e trascritto nella città di residenza. Ma i miei parenti non sono né nell'una, né nell'altra. Perché io sono residente a Roma, e loro no.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
se io muoio a Roma, i miei parenti per avere un certificato di morte devono venire a Roma e farsi 300 Km in treno?
Premesso che i certificati possono essere ottenuti anche per il tramite del servizio postale, il tuo atto di morte è iscritto nel comune di morte e trascritto nel comune di residenza. Quindi le certificazioni devono essere richieste a uno di questi due comuni.
 

Nando0113

Membro Attivo
Proprietario Casa
Il primo dubbio è capire se è una persona che è in casa ma finge di non esserci, oppure se la casa è disabitata già da giorni.

Non si possono coinvolgere le forze dell'ordine per fugare questo dubbio, secondo te?
Ciao , non e` in casa ho chiesto ai vicini e mi hanno detto che ormai sono quasi 2 anni che non vedono nessuno , ed ho ricevuto affitto in ogni modo , poi anche la buca della posta e` piena gia da parecchi mesi e ci sono anche ricevute per ritiro raccomandate, per cui ritengo ma chiaro non ho certezza assoluta che non c`e` nessuno almeno vivo, chiamo i Carabinieri ei Vigili cosi chiedo a loro cosa meglio fare . Grazie
 

Nando0113

Membro Attivo
Proprietario Casa
Non potrebbero farlo, senza l'ordine del pubblico ministero.
La mancata percezione deve essere comprovata dall’intimazione di sfratto per morosità o dall’ingiunzione di pagamento.
Ciao , ho chiesto perché non e` solo un problema di morosità se cosi fossi concordo e non avrei chiesto ma il tema della irreperibilità che dovrebbe avere un valore e gestione differente proprio perché non si sanno le cause
 

possessore

Membro Storico
Proprietario Casa
ci sono anche ricevute per ritiro raccomandate
La cassetta piena non vuol dire niente. Nel mio palazzo abita un furbastro che pur di non pagare condominio e utenze e quant'altro necessario per il vivere civile, non vuota la cassetta. Strano ma vero. Non è affetto da ritardo cognitivo. E' proprio furbo.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

davideboschi ha scritto sul profilo di Laura Casales.
SE vuoi che ti rispondano, crea una nuova discussione. Clicca in alto nella banda nera su "Nuova discussione", scegli l'area tematica (potrebbe essere "Area legale - Locazione affitto e sfratto) e poni lì la domanda.
Buongiorno. Mio figlio è stato sfrattato. Il proprietario dice che non pagava da diversi mesi. Ma è stato dimostrato tramite bonifici davanti al giudice che non era vero! Lui per ripicca ci ha abbassato la potenza del contatore. È da tre mesi che mio figlio non paga più l'affitto. Purtroppo per mancanza di lavoro per la pandemia. La corrente mio figlio l'ha sempre pagata in nero. Ho bisogno di un consiglio!
Alto