1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. chrisb04

    chrisb04 Nuovo Iscritto

    Salve a tutti

    In un un condominio si vorrebbe installare un piccolo ascensore tagliando le scale che si ridurrebbero ad una
    larghezza di circa 80 cm: Avendo fatto varie ricerche ho verificato che la regolarità di un tale intervento è
    dubbia e comunque va valutata caso per caso.
    La mia domanda è la seguente: a prescindere da regolamenti, norme etc, qualora si raggiungesse l'unanimità di tutti i condomini sarebbe possibile fare tale intervento?

    Grazie in anticipo per le risposte
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    A prescindere dalla larghezza minima (che deve essere rispettata), se 80 cm, sono insufficienti per le norme (che non ho sottomano), direi che neppure l'unanimità sarà sufficiente, appunto perchè le norme vanno rispettate, e chi di competenza NON vi darà il benestare per l'installazione dell'ascensore.
    Ovvero le installazioni devono essere eseguite a norma di Legge e non in maniera abusiva anche se all'unanimità!
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  3. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    La dimensione della scala è regolamentata dagli usi locali, se non rientrano le normative statali che di norna non deve essere inferiore a 100 cm.
     
  4. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    :ok::daccordo:RETIFICO 1,20 CIAO
     
  6. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    In casi particolari possono essere ridotte a 80 cm;

    Decreto Ministeriale - Ministero dei Lavori Pubblici 14 giugno 1989, n. 236.
    8.1.10 Scale
    - Le rampe di scale che non costituiscono parte comune o non sono di uso pubblico devono avere una larghezza minima di 0,80 m.


    ;) :daccordo:
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Si sta parlando di condominio nel post, pertanto la larghezza della scala rientra tra i 100 cm. e oltre ciao
     
  8. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ripeto, in caso "particolari" si può ridurre la larghezza a 80 cm ;)
    come disposto dal DPR Ministro dei Lavori Pubblici 14 giugno 1989, n. 236
    Poi ognuno vede le possibilità o no di poter ridurre, ma non a minimo 1.00 m come qualcuno aveva detto in precedenza e poi correggendosi ;)
    p.s. cerchiamo di essere coerenti :idea:
     
  9. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non sono in grado di affermare se il risultato sia stato > di 80 o > di 100 cm: confermo però che in una situazione simile, in considerazione della ottimizzazione e della riduzione delle barriere architettoniche in presenza di anziani, è stata concessa l'installazione di un ascensore di larghezza inferiore allo standard (non ci starebbe una carrozzina, ma una sedia si) riducendo la larghezza delle sacale: non mi sembra ora superiore a 80 cm (ammesso che almeno questa larghezza sia rispettata). Credo sia uno dei casi particolari citati da condobip
     
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se stata facendo un intervento per risolvere delle barriere architettoniche, non createne delle altre ciao
     
  11. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Una delle difficoltà che incontrano i cittadini ed i tecnici nella predisposizione della documentazione inviata all'amministrazione pubblica è la presenza nei REC (Regolamento Edilizi Comunali) di misure e vincoli in contrasto con le leggi nazionali.

    Infatti, in merito ai regolamenti edilizi comunali (REC) occorre osservare che molti di essi, per quanto attiene la larghezza delle scale, impongono le misure presenti nel dm 236/89: dimensioni delle scale (almeno 1,20 m), dimensioni minime dell’ascensore e delle porte di piano (art. 4.1.12 e 8.1.12).

    Ciò NON è corretto perché come detto queste misure sono imposte, dal dm 236/89, SOLO per nuove edificazioni e per ristrutturazioni e NON per manutenzioni straordinarie, come l'installazione di un ascensore in un edificio preesistente.

    In base a ciò i Comuni italiani, specialmente quelli di grosse città, oltre a suffragare questa ipotesi non contestando SCIA/DIA riduzione delle scale sino a 80 cm, tendono a modificare gradualmente i Regolamenti edilizi al fine del massimo abbattimento possibile delle barriere architettoniche. (vedasi mio articolo allegato apparso sul Sole 24 ore del 1 agosto 2011). Altri, nelle more degli adeguamenti, preferiscono utilizzare gli articoli di Deroga previsti in genere in tutti i REC.
    ..... (continua)
    Ingegner Enzo Fornasari Ascensori: Regolamenti Edilizi Comunali e taglio delle scale
     
  12. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il buonsenso è sempre un buon criterio: ma scendere e salire al 5° piano magari seduti su una sedia è sempre meglio che farla a piedi o non poter uscire di casa.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina