1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. fedeva55

    fedeva55 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buongiorno. Chiedo agli esperti un aiuto. Nel mio condominio (senza amministratore) stiamo valutando tutti i preventivi x l'installazione di un ascensore piccolo data la misura del vano scale. Siamo in 5 condomini, ma interessati solo in 3 (2, 3 e 4° piano). Preciso che il condomino del 3° piano ha la residenza in Lombardia e quindi utilizzera' l'ascensore pochi giorni l'anno. Se la cosa andrà a buon fine come si dovranno suddividere le spese? In base ai millesimi degli appartamenti o della posizione rispetto al piano? E le spese di manutenzione?
    Per l'installazione serve il parere favorevole di tutti i condomini dato che si opererà su parti comuni?
    Grazie a chi gentilmente mi potrà aiutare.
    Mi piacerebbe avere anche un esempio esplicativo di spesa con dei numeri. Grazie.
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Alla rinfusa:
    -per l'installazione meglio vi sia il "placet" di tutti...quindi anche quanti non parteciperanno all'innovazione dovranno dare via libera
    -la norma prevede un riparto su base millesimi di proprietà per l'installazione mentre per tutti gli altri costi (esercizio, manutenzioni etc.) per metà senpre su base millesimale e per metà in base all'altezza.
    Nulla vieta che possiate concordare criteri diversi per le 2 tipologie di spesa...anzi, considerata la tua descrizione, sarà imprescindibile un compromesso onde non penalizzare chi dell'immobile fa un uso molto saltuario.
    Meglio che fissiate tutti i "paletti" con un Regolamento di Condominio approvato all'unanimità (1000/1000)
     
  3. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ai sensi dell’art. 1120, secondo comma, c.c. per deliberare interventi volti al superamento delle barriere architettoniche (è pacificamente considerata tale l’installazione di un ascensore) è sempre necessario il voto favorevole della maggioranza degli intervenuti all’ assemblea che rappresentino quanto meno la metà del valore millesimale dell’edificio.
    E' bene che all'assemblea vengano invitati anche i proprietari degli alloggi al pianoterra/rialzato che di solito non useranno l'ascensore.
    Siccome l'ascensore è una innovazione soggetta ad utilizzo separato chi è contrario, oltre a votare contro, non è tenuto a partecipare alla spesa ma ovviamente non potrà utilizzare l'ascensore. Tuttavia il progetto dell'ascensore deve essere fatto in modo che anche i contrari un domani, pagando la loro quota, possano allacciarsi ed essere serviti dalla innovazione.

    L' art. 1123, primo comma, del codice civile indica nei millesimi di proprietà il parametro di riferimento per la ripartizione della spesa per la installazione di un ascensore in un edificio che ne era privo.
    Nel caso di interventi manutentivi, invece, bisogna guardare all’art. 1124 c.c.

    In assenza di differente indicazione pattizia
    o di esclusione dei proprietari dei piani terreni, con accesso diretto alla pubblica via, dalla proprietà delle scale e del lastrico, anche questi partecipano alla spese di installazione/manutenzione dell’ascensore.

    L’installazione di un ascensore può incidere sulle tabelle millesimali esistenti : il coefficiente di piano in presenza di ascensore è differente da quello in sua assenza.

    Infine il fatto che un condòmino sia presente saltuariamente o per pochi giorni l'anno nel condominio non significa, secondo me, che abbia diritto ad avere una riduzione della quota di partecipazione alla costruzione dell'edificio. Perchè la ripartizione delle spese non comprende quante volte viene usato l'ascensore: altrimenti qualcuno potrebbe obiettare che la famiglia del condòmino X è composta solo da marito e moglie mentre la famiglia del condòmino Y è composta da 6 persone ed il condòmino Z esercita la professione di podologo ed ha un sacco di clienti che usano l'ascensore.
    Tutte queste cose verranno conteggiate nella tabella della manutenzione dell'ascensore non della costruzione.
     
  4. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    se si riesce ad avere l'unanimità è meglio altrimenti si può installare lo stesso con l'art. 1120 sopra citato, chi non partecipa all'innovazione, non avrà diritto all'utilizzo.
    Un condominio di 4 piani con 5 condomini mi sembra strano
     
  5. Dimaraz

    Dimaraz Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non confondere le norme che riguardano impianti "nati" con l'edificio ...con quelle applicabili con "innovazioni" successive non "sottoscritte/approvate/pagate" dalla totalità dei proprietari.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina