1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Gent.Sig.ri
    Debbo installare una canna fumaria da 250mm in una chiostrina condominiale.
    -Ho ricevuto l'approvazione del condominio per delibera assembleare 6 mesi fa.
    -Ho ottenuto la DIA comunale per eseguire l'opera

    Il pavimento della chiostrina,dove appunto passerà la canna fumaria,è catastalmente annesso ad un appartamento al pian terreno.Per entrare nella chiostrina si può passare solo da questo appartamento.

    L'appartamento è locato.Il conduttore ha firmato la delibera assembleare per l'installazione della canna fumaria.

    Sotto il pavimento della chiostrina c'è solo il mio locale.Quindi in caso di danni o infiltrazioni d'acqua ,la riparazione compete al 50% tra me e la proprietaria dell'appartamento sovrastante ,per l'art.1126c.c.

    Ebbene ora la proprietaria dell'appartamento,cui catastalmente è annesso la chiostrina,quindi ne ha l'uso esclusivo:
    -si oppone al passaggio degli operai ed alla installazione della canna fumaria in quanto sostiene che la chiostrina è di sua esclusiva proprietà.
    -non riconosce valida la firma del 'suo' conduttore ,dell'appartamento cui è annessa la chiostrina,nell'assemblea che ha approvato la installazione della canna fumaria nella chiostrina stessa.

    A mio avviso la proprietaria NON si può opporre al passaggio di terzi nella chiostrina per lavori approvati dal condominio.
    Il conduttore ,cui regolarmente è locato l'immobile il quale ha catastalmente annessa la chiostrina,firmando la delibera assembleare condominiale ha approvato l'installazione della canna,in regolare vece del locatore.

    Il condominio mi auguro che ha inviato il varbale di assemblea alla proprietaria dell'appartamento,che quindi è a conoscenza della delibera sssembleare ,con l'approvazione dell'installazione canna fumaria.

    Come dirimere la questione?

    Grazie
     
  2. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Il condominio può intervenire solo sulle parti comuni, su quelle private occorre il consenso del proprietario. Il solo conduttore non è sufficiente.
     
  3. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Si ma il proprietario e'stato informato della delibera assembleare condominiale che approvava l installazione canna fumaria ,tramite raccomandata,in quanto assente all assemblea.
    Sono passati 6 mesi.Il Geometra e Direttore dei lavori sono 5 mesi che cerca con il conduttore dell apparyamento la cui chiostrina e'oggetto dell installazione,di trovare accordi per la cantierizzazione.
    Impossibile che il proprietario,informato dei fatti,in 5 mesi,non abbia detto nulla e solo ora che e'stato trovato il giorno per la cantierizzazione si sveglia e dice di non sapere nulla.....
     
  4. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se avete inviato una raccomandata A.R. avete la possibilità di smentirlo. Altrimenti si tratta di maleducazione. Nessun'altro può disporre della sua proprietà.
     
  5. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Temo che Gianco abbia ragione, il condominio ha deliberato per quanto di sua competenza, se la soletta della chiostrina è di proprietà esclusiva doveva esserci l'approvazione del proprietario. Verificherei cosa dice il regolamento di condominio per vedere se la soletta della chiostrina è veramente esclusiva proprietà del condomino.
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Io non lascierei passare nessuno nella mia proprietà, e proprio di una canna fumaria, falla passare esternamente con i dovuti crismi e sei a posto, sempre con una delibera condominiale
     
  7. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    La canna passa esternamente sul muro condominiale.
    Ma e'dentro una chiostrina.
    Insieme ad altre canne fumarie.
    Solo che per l accesso alla chiostrina bisogna obbligatoriamente passare per un appartamento .
    La proprietaria dell appartamento pur essendo a conoscenza della delibeta assembleare ,in quanto il condominio le ha inviato,per obbligo di legge, il resoconto dell assrmblea essendo la condomina assente alla stessa,ora dopo 6 mesi si oppone alla cantierizzazione.
    Con il passaggio degli operai a casa sua...
    Mi sembra tutto un pretesto...
    Forse vuole soldi...

    La saletta della chiostrina e'di proprieta'al 50% dell'appartamento a cui catastalmente e'associata.Ma al 50% anche del locale sottostante,dove va la canna fumaria,in quanto la saletta della chiostrina e'il soffitto del kocale sottostante dove va inserita la canna.
    Il kocale sottostante gia'ha la servitu dei due scarichi acque piovane della saletta della chiostrina
    E'una chiostrna aperta e ripeto con altre 3 canne fumarie gia'ivi presrnti

    La questione e'che la proprietaria dell appartamento cui il pavimento della chiostrina e'associato si lamenta di non aver dato l assenso ai lavori.
    Ma guardacaso il suo appartamento e'affittato,uso magazzino, al segretario dell assemblra condominiale che ha approvato l installazione canna.
    Mi sembra strano che in 6 mesi il suo conduttore non l abbia informata della delibera assembleare oltre al condominio,per legge.
    Comunque dato che la storia si trascina da mesi e'probabile che vi sino stati accordi verbali e non scritti.
    Io ho parlato verbalmente 6 mrsi prima dell approvazione dell assemblea per l installazione canna, con la proprietaria di detto appartamento, che non ha mostrato ostilita'.
    Quindi sa tutto da sempre.
    Certo il direttore dei lavori e gli operai non li conosce.
    Forse il direttore dei lavori doveva subito informarla,e non trattare per 6 mrsi con il suo inquilino....
    E'maleducazione...
     
    Ultima modifica di un moderatore: 31 Ottobre 2014
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    quanto tu hai descritto anche se analiticamente, non mi sembra di aver capito tutto, ti conviene affidarti all'amministratore che dovrà impegnarsi per l'esecuzione dei lavori, che a quanto sembra sono parte condominiali
     
  9. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Va bene tutto, ma se non c'è l'assenso della proprietaria, non si fa.
     
  10. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Giusto.
    L assenso della proprietaria.
    Che sa gia'tutto da 3 anni.
    Srnza opporsi.
    Na r'buona educazione che il direttore dei lavori,cui ho dato a suo tempo il cellulare della proprietaria appartamento,per appunto prendere accordi con lei,l avesse contattata.
    Invece quest ultimo ha condotto tutta la trattativa con il conduttore di quest ultima.
    In buona fede.
    Ka proprietaria di questo appartamento vive attiguanente al conduttore del suo appartamento.
    Facile cadere nell errore di considerarla informata della cantierizzazione dal suo conduttore visto che si vedono spesso e lui gli porta la pigione mensilmente a casa....
    E'impossibile che non sappia tutti.
    Ovviamente oeri quando il suo conduttire gli ha dato il giorno in cui venivano gli operai.....
    Si e'opposta dicendo che non aveva dato il consenso.
    Mi sa tanto di pasticcio tra paesani....
     
  11. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    :confuso::stretta_di_mano::confuso:Key sei un professionista ma come scrivi???
     
  12. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    La tastiera del cellulare sbaglia gli inserimenti.
    Scusatemi
     
  13. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    La condomina (non il conduttore dell'immobile):
    1. ha ricevuto la convocazione dell'assemblea in cui si discuteva dell'installazione della canna fumaria?
    2. se era assente, si è opposta nei termini (30 giorni) alla delibera dell'assemblea condominiale?
     
  14. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Certo non si può opporre alle decisioni prese dall'assemblea condominiale, se regolare. Ma nessuno può imporre di eseguire dei lavori dentro la sua proprietà, anche se data in affitto ad uno che sarebbe favorevole e concorde con il condominio.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina