1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. fashion

    fashion Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    volevo chiedere, anticipando i ringraziamenti..abbiamo fatto una proposta per una casa
    che ci piace tanto ed e' stata accettata.
    siamo felicissimi.
    l'agente ci ha telefonato dicendo che il venditore ha chiesto un assegno circolare per quando dovremo dare l'altra caparra confimatoria anche se ho visto che sulla proposta non era specificato.
    Noi pensavano che bastasse un assegno bancario anche se la cifra e' piuttosto elevata.
    e' giusto cosi???
    grazie a tutti.
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Hai ragione tu, non si capisce per quale motivo il venditore richieda un ass. circolare in fase di stesura preliminare, in fondo la casa è ancora sua e se il tuo assegno non andasse a buon fine, nulla cambierebbe. Per contro, ti costa molto poco andare all'incontro con un ass.gno circolare al venditore intestato. Se non trovaste l'accordo nel sottoscrivere il preliminare, potrai sempre rendere l'assegno alla tua Banca che lo annullerà.
     
  3. fashion

    fashion Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    pensavo la stessa cosa ma mi ha detto che lui dovrebbe lo stesso pagare la provvigione all'agenzia.
    credo che abbia ragione su questo.....anche la mia agenzia ha voluto gia' essere pagata quando abbiamo firmato la proposta ed il venditore l'ha accettata, dopo circa una settimana.
    credo che la provvigione sia piu' alta dell'importo che abbiamo dato per fermare la casa.
    ti ringrazio della risposta ma di solito come si fa??
    Si usa il circolare o l'assegno bancario in questi casi??
    Io so che al rogito devo dargli il saldo con assegno circolare.
    grazie e ciao
     
  4. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    IO tirerei le orecchie all' intermediario, la provvigione se proprio la devo pagare la pago dopo aver firmato il preliminare e l'agente mi deve fornire tutte le carte utili all'atto definitivo, e in questo Forum ci sono molti agenti preparati che possono intervenire e fare il lungo elenco di ciò che un immobile deve avere di documentale per essere compravenduto.
    Come ti scrissi, ad un preliminare il primo acconto non conta nulla che sia in ass. circolare, in quanto si stipula una promessa di vendita e se il tuo assegno fosse, scoperto, il preliminare si scioglie di per se. Altro discorso l'importo di saldo che deve necessariamente essere in ass. circolare o bonifico bancario, in quanto con il trasferimento della proprietà, si deve avere la certezza dell'incasso del pattuito.
     
    A mapeit piace questo elemento.
  5. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Concordo pienamente su quanto scritto nel post precedente ma non si capisce bene una cosa. Avete già dato una caparra con un assegno bancario ? E' stato incassato ?
     
  6. erwan

    erwan Membro Attivo

    non esiste una regola: la caparra, così come il prezzo, può essere data con assegno tanto bancario che circolare, e le ragioni che fanno eventualente preferire il secondo tipo sono le stesse nei due casi.
     
    A fashion piace questo elemento.
  7. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Sicuramente non vi sono regole scritte, ma ogni cosa ha una sua logica e un suo perché. Infatti si discuteva che la richiesta, da parte del venditore, di avere un assegno circolare per la caparra, è, oltre che una regola non scritta, una richiesta insensata. D'altro canto, non costa molto soddisfare tale richiesta.
     
    A fashion piace questo elemento.
  8. erwan

    erwan Membro Attivo

    se non ha senso per te potrebbe avercelo per lui.

    ad esempio, se la promessa saltasse, sarebbe sicuro di poter immediatamente e sicuramente incassare la caparra

    :fico:
     
  9. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    No, e scusa se ti porto sul campo pratico.
    Il venditore firma una promessa di vendita, alias preliminare, e incassa un assegno bancario che il giorno dopo la firma verserà in banca. Quindi in 4/6 gg lavorativi ha la disponibilità della cifra. Si presume che l'atto definitivo possa essere fissato dopo tre/quattro mesi almeno, quindi se l'assegno andasse impagato, di conserva il preliminare verrebbe annullato e reso nullo, dall'inadempienza conclamata dell'acquirente. Viceversa all'atto definitivo, l'assegno circolare di saldo, si rende necessario proprio a tutela di una trascrizione di proprietà concomitante, che richiede, a tutela dell'interesse del venditore, avere un titolo certo di pagamento.
    Ciò non toglie che se avessi sentore che l'acquirente sia persona non affidabile, possa richiedere, comunque, un ass. circolare onde evitarmi fastidi e discussioni.
     
  10. erwan

    erwan Membro Attivo

    sul campo pratico l'assegno viene talvolta lasciato in deposito al mediatore

    no, nessun annullamento e nessuna nullità: il preliminare sarebbe pienamente valido ed intitola la controparte a richiedere un nuovo pagamento della somma già stabilita come caparra;
    il che potrebbe rivelarsi non facile...
     
    A fashion piace questo elemento.
  11. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    A) Sul campo pratico, l'assegno di una offerta, resta in deposito al mediatore, mai di un preliminare, che era il caso con cui si è aperta questa discussione.
    B) Il caso estremo di un assegno bancario impagato, al preliminare, potrebbe anche andare come dici tu, ma in concomitanza dell'atto definitivo, il venditore richiederà il pagamento di tutto il corrispettivo con assegno circolare e vigilerà ancora maggiormente sulla solvibilità dell'acquirente che ha già dato prova di essere inaffidabile al preliminare.

    Quindi, come dicevi tu, potrebbe aver senso anche chiedere un assegno circolare al preliminare, infatti, come scrivevo io, se il venditore ha seri dubbi sulla affidabilità dell'acquirente e vuole comunque andare avanti nella trattativa, si tutelerà maggiormente con la richiesta del circolare. Sicuramente non sarà il caso di faschion che ha aperto la discussione.
    Buon Natale a Tutti
     
  12. fashion

    fashion Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    infatti.........ho chiesto ad un avvocato e mi ha detto la stessa identica cosa.
    l'agenzia mi ha spiegato ma lo sapevo gia' che quando il venditore accetta la mia proposta in quel momento si trasforma in preliminare ed il mediatore ha diritto alla provvigione in quel momento.
    se per disgrazia l'integrazione della caparra fosse scoperta, il contratto e' valido lo stesso ma bisognerebbe andare in causa e richiedere i danni.
    questo e' il pensiero del venditore.
     
    A erwan piace questo elemento.
  13. fashion

    fashion Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    si......ma era piu' basso della provvigione che il venditore deve dare alla sua agenzia.
    avevamo lasciato solo 5k euro.
     
  14. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    sei sicuro che abbia accettato solo la tua proposta? vedo un fame di assegni da tutte le parti interessate all'affare che non mi convince per niente ciao OCCHIO?????:daccordo::^^:
     
  15. erwan

    erwan Membro Attivo

    mai dire mai ;) si vede che non ti è mai capitato...
    io ne ho viste diverse, di proposte accettate, in cui è così, specie con una condizione di mezzo.

    e quale atto definitivo?
    quando opera la caparra è perché davanti al notaio non ci si è arrivati
     
  16. fashion

    fashion Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    :domanda::domanda:
    noi abbiamo in mano la proposta accettata dal venditore.
    lui ci ha chiesto tramite mediatore di andare al prossimo incontro con un assegno circolare. si tratta di 60k euro.
    posso capirlo. probabilmente faremo la trascrizione preliminare come ci ha consigliato il mio avvocato.
    praticamente lui ha gia' pagato la provvigione e ha preso da noi solo 5k euro.
     
  17. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Sei in vena di polemiche? Come ti spiegavo, l'atto definitivo di compravendita, prevede il saldo, e quindi se la caparra fosse andata impagata, al saldo definitivo, quindi prima di cedere la proprietà, richiederà, con ass. circolare o bonifico, l'intero importo pattuito.
     
  18. fashion

    fashion Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    parli con me??
    A me sembra molto strano che se la caparra fosse impagata e qui verrebbe fuori la mala fede dell'acquirente poi fosse possibile pagare tutto al rogito. :fico:
    non e' il mio caso perche' i 60k euro io glieli do' sicuramente ma volevo capire le ragioni del venditore a chiedermi un assegno circolare al preliminare anzi mi hanno detto che si scrive scrittura integrativa sulla proposta perche' il preliminare c'e' gia' quando ha accettato la nostra proposta..........
    ci ho messo un po' a capire ma ho capito.
    penso che chiunque legge e si mette nei panni del venditore puo' capire.
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  19. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    No, non con te. Ma comincio a non capirci nulla, mi pareva scritto chiaramente che tu eri l'acquirente?
     
  20. fashion

    fashion Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    meno male....:D
    certo che sono l'acquirente.
    stavo cercando di capire se il venditore aveva ragione a chiedermi un assegno circolare al preliminare.
    erwan ha detto che anche se l'assegno bancario fosse scoperto sarebbe un contratto valido ed e' quello che mi ha detto il mio avvocato.
    siccome gli abbiamo dato solo 5 mila euro e lui ha accettato, forse
    dal momento che ha gia' pagato la provvigione al suo agente vuole
    tutelarsi e con un assegno circolare e' sicuro che i soldi da noi gli arrivano.
    almeno io credo che sia per questo.
    altrimenti se il nostro assegno bancario al preliminare fosse scoperto sarebbe proprio un danno per il venditore proprio perche' ha accettato un assegno bancario iniziale, quello per fermare la casa..inferiore alla provvigione.
    spero di essermi fatta capire..........;)
    noi siamo degli acquirenti onesti ma potrebbe capitare anche l'acquirente che si ritira.
    ciao
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina