1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. boiga

    boiga Nuovo Iscritto

    Ciao a tutti,
    vorrei sottoporvi il mio problema.
    Nel 1997 mio marito è morto lasciando in eredità un box. Gli eredi designati eravamo io, la madre e i due fratelli. I fratelli e la madre hanno rinunciato all'eredità.
    Nel 1984 è morto il padre di mio marito, che lasciava in eredità a moglie e figli il 50% dell'appartamento dove vivevano più il box di pertinenza del suddetto appartamento.
    Nella successione redatta dal notaio nel 1997 è stato inserito solo il box di proprietà di mio marito ma non la quota di eredità avuta dal padre (appartamento + box).
    Adesso dovrei procedere con l'integrazione della successione della suddetta quota in quanto l'eredità con la morte di mio marito è stata trasferita a me. Parliamo di 1/9 di proprietà a me spettante.
    Il notaio che si sta occupando dell'integrazione mi ha detto che oltre a tutte le imposte e tasse, dovrò pagare una forte sanzione e tutti gli interessi maturati negli ultimi 15 anni, cioè dalla data della successione (1997).
    Ho letto che decorsi 5 anni dalla chiusura della successione o 6 anni dalla morte di mio marito, le sanzioni e gli interessi moratori vanno in prescrizione.
    Il notaio dice che non sempre vanno in prescrizione e che mi devo autodenunciare per poter avere una sorta di sconto sulla sanzione e relativi interessi.
    Mi potete dire se effettivamente è come dice il notaio o se in effetti esiste prescrizione.
    Grazie mille.
    Emanuela
     
  2. GRANATADOC

    GRANATADOC Nuovo Iscritto

    Che io sappia, e da esperienze personali, le sanzioni sono prescritte a far data dal 5 anno o meglio da 6 anni dalla data di morte del decuius. Bisogna però tener conto che alla data del 1997 esisteva ancora l'Invim (abrogata proprio nel 1997) e che quindi potrebbe scattare tale imposta. Rivolgersi a un qualunque sportello dell'AdE ti risolverà ogni dubbio.
     
  3. Gugli

    Gugli Membro Attivo

    la prescrizione c'è o non c'è
    l'ADE non può chiedere una sanzione se è andata in prescrizione che si prescrive in 5 anni
    chiarisci bene con il notaio a quale norma si riferisce
    invece per omessa dichiarazione di successione l'ADE può chiedere una percentuale in più rispetto al gettito entro la scadenza cha va dal 120% in su
     
  4. fausto manca

    fausto manca Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Si é ampiamentre verificata la decadenza, niente sanzioni! Trovo strano quanto detto dal notaio, mi auguro che si tratti di una incomprensione.
     
  5. boiga

    boiga Nuovo Iscritto

    Grazie a tutti per le risposte.
    Ho fissato un appuntamento con l'ADE per il 20 di giugno.
    Vi farò sapere cosa mi diranno.
     
  6. boiga

    boiga Nuovo Iscritto

    Ciao a tutti,
    sono stata all'ADE e mi hanno confermato che le sanzioni e i relativi
    interessi sono andati in prescrizione.
    La prescrizione avviene dopo i 6 anni dalla scomparsa del de cuius
    o dopo 5 anni dalla chiusura della successione.
    Grazie ancora.
    Emanuela
     
  7. Gugli

    Gugli Membro Attivo

    infatti per semplificare avevo scritto una cosa non precisa
    perchè di fatto la prescrizione inizia dall'anno successivo rispetto alla data di apertura della successione
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina