1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. piacentino

    piacentino Nuovo Iscritto

    salve, anticipatamente ringrazio vivamente coloro che potranno darmi una mano. Ecco
    il mio problema, ho dato in affitto ad una ditta individuale un capannone con un piazzale per
    un'attività commericale , canone mensile 1450 euro.
    Vi chiederei:
    1. ho un credito di oltre 6500 euro più 8000 euro di cambiali firmate tornate impagate ma
    non protesta. Come posso fare per mandarlo via il più presto possibile?
    2. se mi rivolgo ad un avvocato, quindi causa.......e sfratto....quando posso spendere e quanto
    tempo può passare?
    3. gli ho proposto di andare immediatamente via anche senza pagare gli arretrati ma lui mi dice
    che dovendo pagare anche i fornitori ( visto che non ha pagato la merce e quest'ultimi non la
    rivogliono indietro----mat.edili----) se fa fallimento potrei perdrci anche io inquanto non potrò
    rimpossessarmi della mia proprietà.......

    prego aiutatemi.........anche percè cmq le tasse anche se non percepito affitti dovrei pagarle!
    saluti Ald0
     
  2. Salvatore Schiavone

    Salvatore Schiavone Membro dello Staff

    Il consiglio è quello di promuovere immediatamente un procedimento di sfratto per morosità. I tempi per avere la restituzione dell'immobile con l'assistenza dell'Ufficiale giudiziario ed eventualmente della forza pubblica variano da Tribunale a Tribunale. Diciamo che, in questo caso, non ci sono gli inconvenienti dell'immobile ad uso abitativo (ad esempio, possibilità per l'inquilino di chiedere un termine di grazia di 90 giorni, eventuale presenza di minori, blocco degli sfratti, ecc,).
    I tempi per eseguire l'ordine di rilascio dell'immobile (ad uso commerciale) sono 6/7 mesi circa. Ma dipende, ripeto, dal carico di lavoro degli ufficiali giudiziari.
    L'immobile dovrà essere lasciato libero da persone e cose. Gli eventuali beni del conduttore ancora presenti nell'immobile dovranno essere inventariati e valutati da un perito nominato dall'Uffciale giudiziario.
    A fronte di tali beni, il locatore ha due alternative: chiedere al giudice che le vengano assegnati in proprietà, fino a compensazione del suo credito; oppure chiedere che vengano collocati in un pubblico deposito. Le spese sono a Suo carico. Potrà naturalmente rivalersi sul conduttore, sempre che sia solvibile. Quasi sempre non lo è.
    Se invece il conduttore viene dichiarato fallito prima che Lei prenda possesso dell'immobile, le cose si complicano, di parecchio: 1) perché avrà un provvedimento di convalida dello sfratto ottenuto verso il conduttore e quindi non opponibile al Fallimento (perché terzo); 2) perché, non potrà riprendere possesso del suo immobile fino a quando il Curatore fallimentare non avrà fatto l'inventario dei beni del fallito e trovato un deposito dove collocarli. Nel frattempo, l'immobile non potrà essere utilizzato nè tanto meno riaffittato.
     
    A Ennio Alessandro Rossi e piacentino piace questo messaggio.
  3. piacentino

    piacentino Nuovo Iscritto

    Grazie davvero..... credo che debba davvero promuovere questa azione........se mi permetto, quanto crede che dovrò anticipare e ( sicuramente ) non recuprerare per tutte le varie spese?
     
  4. Salvatore Schiavone

    Salvatore Schiavone Membro dello Staff

    E' difficile fare un preventivo dei costi di un procedimento giudiziario, perché molto dipenderà dal contegno del conduttore. Per questo aspetto, le consiglio di parlarne col suo legale di fiducia o di rivolgersi ad una associazione di categoria che tutela gli interessi dei piccoli proprietari, sono competenti e anche molto contenuti nei costi.
     
  5. bolognaprogramme

    bolognaprogramme Membro Assiduo

    Professionista
    Alla mia Società è capitato in prima persona e purtroppo ci abbiamo messo troppo tempo prima di dare all'inquilino lo sfratto.

    Tra canoni non pagati, spese condominiali non pagate, cambiali insolute e protestate (quindi tornate indietro con relativi pagamenti alla Banca e al Notaio.... lasciamo perdere !) il buco si avvicina ai 90.000,00.

    L'avv. ha presentato istanza di sfratto esecutivo a ottobre, il tribunale ha intimato lo sfratto per gennaio, l'ufficiale giudiziario gli ha dato un mese.... alla fine l'immobile si è liberato in febbraio.

    Ti consiglierei di procedere subito con lo sfratto, poi all'eventuale rivalsa ci pensi poi, se pensi che ti convenga...

    Secondo me, a questi livelli, bisogna solo ringraziare se esce in fretta, per limitare i danni !!!!:basito:

    Silvana
     
    A piacentino piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina