1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Peppe79

    Peppe79 Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    Ho dei dubbi in merito al desposito cauzionale versato per affitto uso abitativo. Una mia amica, inquilina di un appartamento, lascia l'appartamento a fine agosto. Il suo proprietario è anche il mio. Lei ha affittato il piano terra, io il primo ed ultimo piano. Ora da quando è entrata, ottobre 2003, ha dato 3 mesi di affitto come deposito cauzionale. Sul contratto c'è scritto che la proprietaria avrebbe dovuto depositare la cifra su un libretto di risparmio al portatore da consegnare alla fine insieme agli interessi legali attivi maturati. Due possibili scenari:
    1) La proprietaria non ha depositato la cifra su di un libretto. Gli interessi sono cmq dovuti? Se si, con capitalizzazione semplice o composta?
    2) La proprietaria ha depositato su libretto al portatore. Ci sono delle trattenute? E' opportuno che la proprietaria faccia vedere anche la ricevuta con dttaglio degli interessi maturati e tutti gli addebiti?
    Vi ringrazio in anticipo delle possibili risposte
     
  2. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Gli interessi maturati sono comunque dovuti , come da contratto e per legge. Il problema è che purtroppo le banche , tra costi di apertura del libretto, interessi che riconoscono, e chiusure annuali, alla fine si è a pareggio se non a debito. Io ai miei inquilini, corrispondo annualmente gli interessi maturati sulla somma data come cauzione e mi faccio rilasciare ricevuta. Per fare questo, avendo io depositato tali importi sul mio conto, chiedo alla mia banca gli interessi medi annuali corrisposti su un deposito monetario, con questo coefficiente calcolo, quanto devo ai miei inquilini.
    Quindi se il Vostro proprietario, non ha depositato sul libretto la somma, si può adottare il mio metodo sommando però gli interessi maturati nei vari anni, visto che non li ha riconosciuti annualmente. se avesse depositato la somma su un libretto, DEVE , corrispondervi la somma maturata, oltre a dare copia del libretto con annessi interessi e addebiti.
     
  3. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Alla fine di ogni annualità date all'inquilino gli interessi sul deposito cauzionale, non ve ne pentirete.
     
  4. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La legge e le numerose sentenze ribadiscono la fruttuosità del deposito cauzionale, produttore di interessi legali. Gli interessi dovrebbero essere accreditati al termine di ogni anno dal locatore all'inquilino, anche in assenza di specifica richiesta.
    Nel caso in cui ciò non avvenisse, gli interessi legali maturati sino al momento del rilascio dell'appartamento, dovranno essere rimborsati insieme al deposito cauzionale.
    L'interesse legale rappresenta l'adeguamento di una somma a suo tempo depositata al suo valore corrente al momento della restituzione e quindi dovrà essere calcolato secondo la serie storica degli interessi legali, senza capitalizzazione annua, ovvero:

    Tasso legale Dal Al
    5% 19/04/1942 15/12/1990
    10% 16/12/1990 31/12/1996
    5% 1/1/1997 31/12/1998
    2,5% 1/1/1999 31/12/2000
    3,5% 1/1/2001 31/12/2001
    3,0% 1/1/2002 31/12/2003
    2,5% 1/1/2004 31/12/2007
    3,0% 1/1/2008 31/12/2009
    1,0% 1/1/2010 31/12/2010
    1,5% 1/1/2011 31/12/2011
    2,5% 1/1/2012 oggi

    Gli interessi legali vanno distinti dagli interessi bancari. Anche se il locatore avesse depositato la somma della cauzione su un libretto di risparmio non avrebbe mai ottenuto interessi pari a quelli legali a causa delle trattenute operate dalla banca ed ai bassi tassi di interesse corrisposti dalla banca stessa.
     
  5. Peppe79

    Peppe79 Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    Quindi se i soldi sono stati depositati sul libretto a risparmio gli interessi saranno quelli bancari (più bassi) e non quelli legali....
     
  6. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    No, il locatore, salvo diversi accordi, dovrebbe sempre corrispondere quelli legali. Altrimenti avrebbe dovuto scrivere "interessi bancari" maturati.
     
  7. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Io ogni anno do gli interessi legali calcolati giorno per giorno sul deposito cauzionale versato facendomi firmare una ricevuta dal conduttore per buona pace di tutti.
     
  8. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Che significa 'calcolati giorno per giorno'?
    Calcola gli interessi legali con questi dati:
    1. Deposito cauzionale = € 1.000;
    2. Data inizio nuova annualità: 1° apr 2012;
    3. Data pagamento interessi sul deposito cauzionale: 1° apr 2013;
    4. Saggio interessi legali del periodo che va dal 1° gen 2012 ad oggi: 2,5 % .
    Grazie.
     
  9. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Significa che li calcolo giorno per giorno su base anno solare

    Deposito cauzionale € 1.000
    Data versamento deposito 1° aprile 2012
    Giorni restanti al 31/12/2012 gg 277
    Tasso interesse legale Anno 2012 2,5%
    Interessi maturati al 31/12/2012 = 1000 X 2,5 / 100 /365 X 277 = € 18,97
    che si troveranno detratti dal canone di gennaio 2013 previa firma di idonea quietanza.
    Dal 01/01/2013 nuova decorrenza interessi al tasso legale comunicato dalle fonti autorizzate.
     
  10. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ossia che differenza c'è tra il saggio fino al 31/12/12 e quello dal 1/1/2013?
    Inoltre non è più semplice dire che gli interessi legali maturati fino al 31/3/2013 sono pari a:
    € (1.000 x 2,5/100) = € 25,00 ?
     
  11. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E se la banca d'Italia comunica che dal 1° gennaio 2013 il tasso di interesse legale è cambiato che fai? Dovresti fare i calcoli al 2.5% per i giorni del 2012 e al nuovo tasso d'interesse per i giorni dal 01/01/2013 al 31/03/2013 e poi sommare i risultati.
     
  12. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si trovano in rete moltissime applicazioni che calcolano gli interessi legali da data a data, tenendo conto delle variazioni dei tassi di interesse legali e consentendo di inserire le varie opzioni di capitalizzazione o meno degli interessi.
    http://www.avvocati.it/strumento/2/interessi-legali
    Perché crearsi tanti dubbi ?
     
  13. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ovvio. Però, trovandoci ormai nel mese di settembre, avresti dovuto scrivere: "se la banca d'Italia avesse comunicato che dal 1° gennaio 2013 il tasso di interesse legale è cambiato...". O no?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina