• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

fausto c

Membro Attivo
Proprietario Casa
Buon pomeriggio! Illuminatemi come sempre.
Un condomino può chiedere di installare dei pannelli solari su un terrazzo ad uso esclusivo di un altro condomino, peraltro contrario? L'accesso al terrazzo può avvenire solo tramite l'abitazione del condomino che ha l'uso esclusivo di quello spazio.
E' un argomento all'o.d.g. della prossima riunione. Vorrei arrivare preparato.
Grazie!
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Se il terrazzo è ad uso esclusivo non penso che un altro condomino possa chiedere di installarvi dei pannelli solari (a meno che il titolare dell’uso esclusivo sia d’accordo, gratuitamente o dietro corrispettivo).
Altrimenti in cosa consisterebbe il diritto di uso esclusivo?
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Io aggiungerei che addirittura che l'accesso sarebbe consentito esclusivamente attraverso l'abitazione del condomino (sarà restio?).
@fausto c, mettiti in posa che accendo un riflettore!
 

griz

Membro Storico
Professionista
mi sembra già una follia il fatto che si pensi di poter installare un impianto a casa di altri, con questi in disaccordo, perchè così è, mah...
 

meri56

Membro Assiduo
Proprietario Casa
E' un argomento all'o.d.g. della prossima riunione.
Potrete parlarne per ore, litigare anche furiosamente , deliberare quello che volete tanto sarebbe una delibera nulla perché non riguarda una proprietà comune o le parti comuni e la loro regolamentazione, ma sconfina nei diritti del singolo proprietario. E' come se pretendessi dall'assemblea una delibera che mi consentisse di andare a guardare la tv, tutte le sere, nel salotto del mio vicino.
 

fausto c

Membro Attivo
Proprietario Casa
Scusate se dopo più di un anno torno sull'argomento.
Nel condominio si è creata una spaccatura fra l'amministratore e dei condomini, che hanno sfacciati interessi nei lavori di ristrutturazione del palazzo, e i condomini che abitano nel fabbricato, per la cattiva qualità degli interventi. In questi giorni di ferie, quasi come minaccia, l'amministratore mi ha chiesto di fare un sopralluogo sul terrazzo, che ho in uso esclusivo come esplicitato nel contratto d'acquisto, perchè i condomini (dalla sua parte) vogliono mettere i pannelli solari su quello che loro continuano a considerare solo come proprietà condominiale. Sono certo di dover ricorrere ad un avvocato, ma vorrei da qualcuno di voi un parere che non sia solo dettato dal cuore.
Grazie infinite
 

griz

Membro Storico
Professionista
se il terrazzo è assegnato a te in uso esclusivo è una proprietà condominiale ma se l'uso è riservato a te, sei tu che decidi, non fai accedere nessuno e lascia caso mai che siano loro a scriverti in merito, valuterai poi come difenderti
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
l'amministratore mi ha chiesto di fare un sopralluogo sul terrazzo, che ho in uso esclusivo come esplicitato nel contratto d'acquisto,
SE hai l’uso esclusivo del terrazzo, è evidente che gli altri condomini non possono utilizzarlo in alcun modo.
Forse dovresti verificare che chi ti ha venduto l’uso esclusivo, effettivamente potesse farlo, cioè che fosse in suo potere vendertelo.
 

meri56

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Forse dovresti verificare che chi ti ha venduto l’uso esclusivo, effettivamente potesse farlo, cioè che fosse in suo potere vendertelo.
Guarda Franci che nel primo post fausto spiegava che l'accesso al terrazzo avviene solo tramite il suo appartamento, mi sembra assai difficile che il terrazzo sia un bene condominiale ad uso di tutti. Credo che si siano fermati al fatto che si tratta di bene condominiale senza considerare l'uso esclusivo a favore di un solo condomino. Io non li farei entrare, scriverei all'amministratore per ribadire che in forza dell'atto di acquisto il terrazzo è di mio uso esclusivo e aspetterei che siano loro a fare il passo successivo.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
A questo punto è necessario sapere se il tuo atto con quell'affermazione sia stato stipulato da più di 10 anni.
 

fausto c

Membro Attivo
Proprietario Casa
Vorrei innanzitutto ringraziarVi per l'attenzione.
Specifico che chi mi ha venduto la casa nel 2016 è un magistrato e che il mio notaio, prima di stipulare, ha fatto controlli a ritroso negli atti precedenti. Riporto per completezza dall'atto: "....In merito i venditori precisano......che l'appartamento in oggetto gode dell'uso esclusivo del lastrico solare di copertura, al quale si accede esclusivamente dall'appartamento in oggetto (preciso che sul lastrico ci sono altre due stanze del mio appartamento, attraverso le quali si deve passare per accedere all'esterno)
Tale diritto, riconosciuto dal Condominio, comporta già da tempo, a carico dell'appartamento in oggetto, il pagamento per la quota di 1/3 delle spese per le riparazioni o ricostruzioni del lastrico in oggetto. Il tutto ai sensi dell'art. 1126 del C.C.
A conferma di quanto sopra si precisa che nel titolo di provenienza per notaio**** del 27/6/74 di cui appresso, fu testualmente scritto che la vendita era fatta "una ai relativi diritti sui lastrici stessi".

Spero di aver fornito così dei dati utili per poter esprimere un parere più certo.
Grazie ancora
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
l'amministratore mi ha chiesto di fare un sopralluogo sul terrazzo, che ho in uso esclusivo come esplicitato nel contratto d'acquisto, perchè i condomini (dalla sua parte) vogliono mettere i pannelli solari su quello che loro continuano a considerare solo come proprietà condominiale.
Da quello che riporti del rogito, parrrebbe chiaro che hai l’uso esclusivo, quindi puoi dire all’amministratore che potresti acconsentire ad un sopralluogo, ma solo per fargli vedere il panorama, non certo per far installare i pannelli solari in “casa tua”.
L’unica cosa che non spieghi, è la certezza dei condomini che quello sia spazio condominiale, ad uso di tutti. Approfondirei questo aspetto “condominiale”.
Sono certo di dover ricorrere ad un avvocato,
Non necessariamente: solo se delibereranno in proposito.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Poiché l'atto d'acquisto è del 2016, perché quanto dichiarato in atto sia incontestabile occorre che siano trascorsi 10 anno. Altrimenti bisogna andare a leggere l'atto d'acquisto del 1974 per verificare se fossero indicati i diritti che vengono descritti nell'ultimo atto del 2016.
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Poiché l'atto d'acquisto è del 2016, perché quanto dichiarato in atto sia incontestabile occorre che siano trascorsi 10 anno. Altrimenti bisogna andare a leggere l'atto d'acquisto del 1974 per verificare se fossero indicati i diritti che vengono descritti nell'ultimo atto del 2016.
A conferma di quanto sopra si precisa che nel titolo di provenienza per notaio**** del 27/6/74 di cui appresso, fu testualmente scritto che la vendita era fatta "una ai relativi diritti sui lastrici stessi".
Controllo già effettuato, direi.
 

gattaccia

Membro Attivo
Proprietario Casa
mi pare che, secondo normative piuttosto recenti, al rogito dovrebbe essere allegata anche la planimetria del lastrico
se nell'atto di provenienza non c'era (normale nel '74 la sola dicitura senza planimetria), nel 2016 il venditore che io sappia avrebbe dovuto integrare accatastando anche il lastrico
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
il venditore che io sappia avrebbe dovuto integrare accatastando anche il lastrico
Ma proprio no, dato che la proprietà del lastrico è comune, anzi credo sia proprio questo il motivo che fa credere agli altri condomini dopo una semplice occhiata al l'elaborato planimetrico del catasto di poter fare quello che vogliono sul lastrico in questione. Resta da approfondire la natura dell'uso esclusivo di tale lastrico, probabilmente conseguita a seguito di lavori di ampliamento dell'immobile del postante che hanno fatto si che l'accesso possa avvenire solo passando da casa sua. Questa è l'idea che mi sono fatto.
 

griz

Membro Storico
Professionista
io ritengo che il condominio in passato abbia concesso l'uso esclusivo in quanto l'uso comune sarebbe problematico a causa dell'acceso attraverso la proprietà del postante, lasciando a lui gli oneri manutentivi come per una proprietà, cosa che allora è sembrata conveniente. Oggi, con le possibilità di sfuttamento della superficie per altri scopi si fanno avanti rimangiandosi la concessione. Pratica direi di improbabile concretizzazione da quanto letto sopra
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Alto