1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Un mio cliente ha un problema URGENTE?
    Vive in condominio al primo piano con magazzino al piano seminterrato, necessita di fare un'intervento sullo scivolo carrale condominiale, i condomini dicono che serve a maggioranza ai magazzini e non vogliono partecipare alle spese di manutenzione dello stesso, fa presente che di recente è stato sostituito completamente il tetto e l'ascensore nuovo, anche se non utiliza l'ascensore ha pagato la sua quota di proprietà al del primo piano, ora con questo nuovo intervento come deve fare, se non vogliono partecipare, l'utilizzo dello scivolo serve i magazzini di alcuni condomini e le cantine di tutti, in attesa anticipatamente ringrazio
     
  2. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Premesso che bisognerebbe verificare se lo scivolo è "parte comune" e non dei soli magazzini (e quindi se esiste una tabella dedicata ed allegata al RdC), a mio giudizio se sino ad ora i condòmini non hanno mai utilizzato lo scivolo, non dovrebbero partecipare ad alcuna spesa. Fa testo il disposto dell'art. 1123 c.c. III° co.
    Ascoltiamo anche il parere di @Alessia Buschi e di @condobip.
     
  3. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non ho capito chi non vuole partecipare, comunque come ha precisamente detto Dolly, se c'è una tabella dedicata allegata al RdC si deve usare quella, ma se lo scivolo serve i magazzini di alcuni condomini e le cantine di tutti, questi utilizzatori devono contribuire, salvo non ci sia qualcuno che non lo usa e non lo può usare mai, nel qual caso vige il 3° comma dell'art. 1123 cc.
     
  4. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    Ciao a tutti,

    a mio avviso, ed in base allo scritto sopra evidenziato, il riparto deve essere fra tutti i condomini.
     
    A dolly piace questo elemento.
  5. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Sì, a pensarci bene, se quei "tutti" proprietari delle cantine ne fanno utilizzo per accedervi, la spesa sarebbe dunque da ripartire tra TUTTI.
    In ogni caso, verificare la presenza di tabella o comunque le eventuali disposizioni del RdC.
     
    A Alessia Buschi piace questo elemento.
  6. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    non esiste la tabella dello scivolo, risulta condominiale anche viene usato a maggioranza dai proprietari dei magazzini, quelli delle cantine maolto meno, i quali fanno presente che anno pagato a loro volta la sostituzione dell'ascensore anche se non la usano abitando al primo piano con l'abitazione
     
  8. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Condominiale, quindi "parte comune".
    A questo punto, farei pagare la spesa a TUTTI i condòmini (art. 1123 c.c. I° comma).
     
  9. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    :ok: Condivido
     
  10. RobertoB67

    RobertoB67 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Due sono gli elementi oggettivi che devi valutare.
    Il primo se negli atti e/o nell'elaborato planimetrico-elenco subalterni assegnati lo scivolo risulta bene non censibile privo di subalterno.
    Il secondo la mancanza di tabella dedicata.
    Se entrambi gli elementi sussistono il bene potrebbe considerarsi condominiale e comune a tutti.
     
  11. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    RobertoB67 hai centrato il problema, ora sarà farlo digerire ai condomini dei piani alti e proprietari delle cantine ciao vi farò sapere,
     
  12. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Purtroppo questi problemi succedono negli stabili condominiali dove non si è approvato adeguatamente un Regolamento di Condominio, il quale preveda ...
    - ... le norme circa l'uso delle cose comuni e la ripartizione delle spese, secondo i diritti e gli obblighi spettanti a ciascun condomino, ... (cc art. 1138)
    lasciando le cose al caso, cosicchè prima o poi succedono delle discussioni o dubbi sulla giusta ripartizione delle spese.
     
    A dolly piace questo elemento.
  13. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Esatto.:stretta_di_mano:

    avevamo detto qualcosa di diverso noi?:shock:
    Anche i "beni comuni" possono essere censibili (vedi garage condominiale, cantina condominiale, alloggio del portiere...)

    Art. 1117 c..c. - Parti comuni dell'edificio-
    Sono oggetto di proprietà comune dei proprietari dei diversi piani o porzioni di piani di un edificio SE IL CONTRARIO NON RISULTA DAL TITOLO:
    1)...
    2)...
    3) le opere, le installazioni, i manufatti di qualunque genere che servono all'uso comune...
     
  14. RobertoB67

    RobertoB67 Membro Junior

    Proprietario di Casa


    Certo,infatti,se lo fossero questo caso avrebbe avuto soluzione immediata in quanto ogni singolo proprietario nel proprio atto,titolo,avrebbe indicati i subalterni dei beni comuni di sua appartenenza in quota millesimale con facile individuazione e contestuale esonero o inclusione nella tabella di riparto spesa.
     
  15. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Infatti, e purtroppo la mancanza delle tabelle e/o di un regolamento ben scritto, provoca prima o poi discussioni o dubbi, come ho detto in precedenza, la responsabilità è un po di tutti, innanzitutto dei condomini che non hanno approvato la ripartizione delle spese secondo i diritti e gli obblighi spettanti a ciascun condomino (vedi titoli), e anche un po dell'amministratore che visionando le caratteristiche dello stabile, prima di accettare l'incarico, non si è accorto di questa mancanza e/o non l'ha mai proposta all'assemblea, spiegando ai condomini che in caso di discussioni il problema si sarebbe posto o riproposto.
    Come dire, meglio prevenire che curare :)
     
    A RobertoB67 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina