1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Malvina

    Malvina Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buongiorno, io e il mio compagno viviamo attualmente in una casa regalata dai miei genitori della quale sono la proprietaria del valore di circa 100.000 euro. Da qualche anno da quando abbiamo avuto il secondo bambino necessitiamo di una casa più grande. Premetto che lui non ha nulla di intestato e non ha soldi da parte è commerciante e io dipendente. Si è presentata l'occasione di una casa del valore di 180.000 più ci saranno vari lavori di ristrutturazione mettiamo che passeremo abbondantemente i 200.000 Gli piacerebbe avventurarsi in questo acquisto ma giustamente vorrebbe esserne proprietario quanto me anche se io investirei già la metà del capitale con la vendita dell'attuale casa e al mutuo restante penseremmo entrambi. Come fare per tutelarci entrambi un domani le cose non vadano più? Se la intestassimo ai bambini? E se un domani decidessimo di trasferirci si potrebbe vendere una volta intestata a loro? Grazie mille a chi vorrà aiutarmi a ricominciare a dormire sonni tranquilli.
     
  2. Malvina

    Malvina Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
     
  3. Malvina

    Malvina Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Dimenticavo di aggiungere che lui ha una complessa situazione familiare fra cui la madre con dei beni pignorati e altri debiti nei confronti del fisco. Un domani potrebbero far rivalsa su di lui qual'ora si intesti qualcosa?
     
  4. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se venisse a mancare la mamma con debiti, è sufficiente che lui rinunci all'eredità ed eviterà i problemi connessi. Mentre per la casa che dovreste acquistare, non credo che possiate intestarla ai vostri figli poiché il mutuo non potrebbe essere concesso a loro. Per la ripartizione del mutuo la soluzione più logica sarebbe che tu ti tenessi l'immobile e l'affittassi ed entrambi vi accollaste il mutuo della nuova casa. Però se lui dovesse avere problemi di liquidità, tu dovrai sopperire. Non c'è scampo! Una soluzione ci sarebbe, dona la casa ai vostri figli con riserva d'usufrutto e la casa sarà loro, ne godrai dell'affitto ed assieme a tuo marito affronterete il mutuo.
     
    A Malvina piace questo elemento.
  5. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    se non siete sposati acquistando la casa non è detto che la percentuale sia del 50% ognuno: la percentuale di proprietà sarà commisurata con il capitale che si deciderà di mettere per l'acquisto. Se tu già ci metti di tuo il 50% il rimanente 50% con mutuo cointestato: a questo tu diventeresti proprietaria del 75% e lui del 25%. Tale percentuale andrà dichiarata nel rogito.
    Se l'unione naufraga si vende la casa il ricavato andrà diviso secondo le quote di proprietà.
     
    A magia2002 piace questo elemento.
  6. magia2002

    magia2002 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Comunque il tuo compagno , padre dei vostri due bambini , se non ci sono impedimenti , pensi innanzitutto a regolarizzare la vostra unione con un bel matrimonio in modo da tutelarti con pensione di reversibilita - eredita' ecc.ecc. e di tutti i diritti e doveri di una coppia che vuole costruire insieme una bella famiglia che gia' siete .Poi seguirei il consiglio di @Luigi Criscuolo e comunque non sarebbe sbagliato
    lasciarti la piena proprieta' visto che il tuo compagno fa il commerciante e percui e' a rischio di equitalia-inps-inail-creditori vari ecc.ecc.
    Tanto in caso di separazione ,quando ci sono figli minorenni , la casa viene sempre assegnata alla madre con i figli . Tanto stiamo parlando di un 25% che se in qualche maniera lo dovessero pignorare ,metterebbe in grosse difficolta' tutta la vostra famiglia.
     
    Ultima modifica: 11 Ottobre 2017
  7. Malvina

    Malvina Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie apprezzo molto i vostri consigli la divisione maggioritaria mi sembrerebbe un'ottima soluzione. In questi giorni ne abbiamo parlato e lui non si era neanche posto il problema. Consigliata da mio padre gli ho anche proposto che mi sarei accollata il mutuo da sola in modo che la nuova casa sarebbe stata interamente intestata a me e lui avrebbe potuto pensare al sostentamento della famiglia ma non ne ha voluto sapere ci tiene che la casa sia anche sua e si dispiace che penso al nostro futuro in questi termini. Ora siamo in alto mare. proverò a riparlargliene con calma.
     
  8. Malvina

    Malvina Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ok altro problema ovviamente in banca a me non passano mutuo prima casa finché non vendo quella in cui abito. Quindi potremmo dare in donazione la casa attuale ai bambini con riserva di usufrutto come da voi consigliato e metterla in affitto? E la casa nuova potrebbe essere a Questo punto intestata al 50 e 50 anche se il mutuo se lo intesta interamente lui?
     
  9. magia2002

    magia2002 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ci sono banche che ti danno il mutuo per la nuova casa ed entro 12-18 mesi devi vendere quella che possiedi ed usufruisci di tutte le agevolazioni prima casa .( innanzitutto pero' verifica la vendibilita della tua casa - certificato di agibilita' - APE eccecc. se dovessero mancare ci vogliono diversi mesi per ottenerli )
    Mutuo Valore Italia Cambio Casa, con limite minimo di tasso .
    Il reddito d'affitto da un solo appartamento e troppo rischioso , l'affittevole appena perde il posto di lavoro va in difficolta' economiche e la prima voce di spesa che taglia e' l'affitto perche' nel bilancio familiare e' molto gravoso e se deve scegliere tra il mangiare la famiglia e pagare l'affitto indovina cosa sceglie . Nel tuo caso poi e' ancora piu' pericoloso perche' ti accolleresti di un mutuo molto alto, con una rata mensile alta ,che mancandoti il reddito dell' affitto probabilmente ti mette in crisi e contemporaneamente dovresti pagare un avvocato per lo sfratto che dura minimo un anno ed inoltre ti dvresti pagare tutte le tasse di IMU ecc.ecc.
    Il fatto di cointestare l'appartamento con il tuo compagno segui il consiglio di @Luigi Criscuolo
    tanto non rischi ,in caso di un naufragio della vostra unione ,che il giuduice assegni la casa al tuo compagno ( soprattutto perche' ci sono figli minori ) . E' giusto prevedere le cose e cercare di attutire le conseguenze ma non bisogna neanche estremizzare .
    Purtroppo la compravendita di un immobile e' molto stressante e' spesso e' motivo di grossi malumori in una coppia .
    Ti consiglio di affrontare le cose serenamente senza creare tensioni inutili .
    Altrimenti differisci in un futuro piu' avanti la sostituzione della tua casa e nel frattempo organizzati con l'appartamento che attualmente stai utilizzando per la tua famiglia .
    Valuta se il tuo compagno merita fiducia e se ci sono le basi di un rapporto duraturo e costruttivo e se e' cosi' coinvolgilo tranquillamente in questo progetto di una nuova casa ( visto che ci tiene cosi tanto ) .
     
    Ultima modifica: 12 Ottobre 2017
  10. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Questo problema si pone se la documentazione dovesse risultare irregolare, altrimenti nel giro di due settimane si può risolvere tutto.
     
  11. Malvina

    Malvina Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Oggi il mio compagno ha sentito la sua banca come immaginavamo per conintestarla e usufruire delle agevolazioni fiscali 1 casa dovrei vendere, rogitare e aspettare addirittura un anno per poter godere del mutuo 1 prima casa.
    A lui sembra che lo concedano dell intero importo e mi ha proposto intanto di prendere casa a suo nome e con calma iniziare i lavori quando riusciremo a spostarci , la casa dove abitiamo adesso mi ha detto che "se voglio" potrei affittarla o venderla e aiutarlo a procedere con lavori. Potrebbe starmi bene questa soluzione anche perché i suoi eredi sono comunque i nostri figli. Ora però se mai dovesse succedergli qualcosa E i figli fossero ancora minorenni e noi non sposati (visto che nessuno dei due ne ha l'intenzione) la sua famiglia quanto centrerebbe ? In quanto la madre per problemi economici come precedentemente anticipato è il padre con qui non abbiamo rapporti. Scusate forse sembro troppo materialista ma purtroppo per lavoro faccio la mediatrice familiare e ne vedo veramente troppe chi il giorno prima si amava da morire il giorno dopo si trovano a contendersi anche le mutande cercando di farsi più male possibile a vicenda. Quindi si credo nell'amore ma fin che dura. Sempre grazie mille per le risposte Grazie a voi Sto approfondendo un argomento che mi era completamente allo scuro.
     
  12. magia2002

    magia2002 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se la nuova casa e' in piena proprieta' del tuo compagno in caso di morte improvvisa senza testamento l'eredita' va totalmente ai vostri figli . Se invece redige un testamento puo' inserire anche a te senza ledere la legittima ai vostri figli .Essendoci figli , tutti gli altri parenti non hanno diritti ereditari .La casa che attualmente possiedi ti e' stata donata-ereditata oppure l'hai acquistata come prima casa ?La nuova casa e' ubicata nello stesso comune della attuale abitazione?
     
    Ultima modifica: 12 Ottobre 2017
  13. Malvina

    Malvina Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    La casa attuale è stato un regalo dei miei genitori è stata intestata a me è ci abitavo già prima di conoscerlo. Quindi non c'è mutuo. Si sì è nello stesso paese. Non voglio inserirmi nel testamento vorrei solo non aver a che fare con i suoi familiari e dover difendere i diritti dei miei figli. Sarebbe già un sollievo.
     
  14. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Sinceramente non ci vedo chiaro. Perché tu devi vendere e la nuova casa va intestata a lui e tu ti sobbarchi tutti i costi dei lavori? La bilancia pende tutta da una parte. Mah!
     
  15. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    la proprietà di questa casa sarà sempre tua anche se ti sposassi in regime di comunione dei beni perché rientra tra i beni personali per di più, proprietà acquisita prima di contrarre matrimonio.
     
    A Malvina piace questo elemento.
  16. Malvina

    Malvina Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    I lavori saranno 20000 euro quindi una parte inferiore più ovviamente sara' da arredare e spese varie ma potremmo farli con calma non dovendo avere la fretta di vendere potremmo fare le cose urgenti per entrarci. Non me l'ha imposto di vendere visti i miei discorsi e le mie perplessità avrà pensato proprio per questo di provare a farcela da solo senza mettermi ulteriori ansie è ovvio che se riuscissimo poi a ricavare un'entrata dall'affitto alleggerirebbe il carico familiare. Però tutto sommato non ci vedo doppi fini. Sara' comunque un'investimento ulteriore per i bambini.
     
  17. Malvina

    Malvina Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buono a sapersi caso mai dovessi impazzire e decidere di sposarmi.
     
  18. magia2002

    magia2002 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    In un certo senso il fatto che la nuova casa la acquisti totalmente tuo compagno in questo momento presenta diversi vantaggi perche' non vi obbliga di fare le compravendite entro un anno ma bensi' con calma continuate a vivere nell' attuale casa finche' non sara' totalmente pronta la nuova ( effettuare lavori di ristrutturazione vivendoci gia' voi e' traumatico) -la ammobiliate e vi traslocate con calma e dopodiche' decidete se affittare oppure vendere la tua casa .Appena acquistata la nuova casa tuo compagno ci prende la residenza e tu continui a rimanere residente nella tua casa ( non essendo sposati non avete obbligo di coabitazione ) ed in tal modo nessuno di voi due paga l'IMU . Poi una volta che l'affitti probabilmente dovrai cambiare residenza .Se la vuoi affittare continua a seguire il forum perche' ci sono mille cose da capire .
    Una volta sistemato tutto vi organizzate un bel matrimonio nel quale vi legate ben benino l'uno con l'altro e continuate i vostri progetti di vita e crescete i vostri figli -nipoti e trisnipoti e cosi via .In bocca al lupo e vedrai che andra' tutto sempre meglio .
     
    Ultima modifica: 13 Ottobre 2017
  19. Malvina

    Malvina Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie mille delle informazioni utilissime. A presto
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina