1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. wmar

    wmar Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti,
    la risposta (positiva) a questa domanda sembrerebbe scontata, ma la pongo lo stesso: è possibile inviare tramite posta elettronica certificata al competente Ufficio Territoriale dell'AdE un modello 69 (ai fini della risoluzione di un contratto di locazione)?
    Il modello 69, debitamente compilato e sottoscritto dal richiedente la registrazione dell'atto, sarebbe incluso in un documento elettronico in formato .pdf, allegato alla e-mail inviata tramite posta elettronica certificata.
     
  2. jerrySM

    jerrySM Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se ne è discusso qui:

    Invio modello 69 tramite PEC

    purtroppo però nessuno ha mai riportato un'esperienza diretta con i documenti esatti e il formato del file da inviare richiesti.
    Io ti consiglio di chiamare l'ufficio dell'AdE cui inviare il tutto ...e magari poi riportare qui cosa ti hanno risposto. Te ne saremo grati.

    Ciao, jerry
     
  3. wmar

    wmar Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Inutili i tentativi di parlare con l'Ufficio territoriale competente, visto che ai due telefoni interni indicatimi dal centralino non ha mai risposto nessuno. Allora ho telefonato al call center. L'operatrice in un primo momento ha negato la possibilità di invio del md. 69 tramite posta elettronica certificata. Ma colta da un dubbio in seguito ad una mia obiezione, ha subito interpellato il front office chiedendo di attendere in linea. La risposta è stata che:

    1. sì, l'AdE accetta modd. 69, debitamente compilati e sottoscritti (e trasformati in un documento elettronico, preferibilmente in formato .pdf), inviati tramite posta elettronica certificata. Chiaramente il file recante il documento informatico va allegato alla e-mail, nell'oggetto, e più diffusamente nel testo, della quale il richiedente deve indicare i dati rilevanti (generalità, natura dell'atto etc.). Nel caso di risoluzione di un contratto di locazione, nel testo (e meglio anche nell'oggetto, credo) vanno indicati gli estremi identificativi del contratto di cui si richiede la risoluzione - estremi che, comunque, dovranno ovviamente essere riportati nel mod. 69 stesso.
    2. alla e-mail inviata tramite posta certificata va allegato un documento informatico recante copia fotostatica del documento di identità del richiedente. Questo, ex art. 38, comma 3, del D.P.R. 445/2000.

    Dunque si può fare. D'altra parte - cosa che avevo opposto alla centralinista - l'art. 65, comma 1, del D.Lgs. 82/2005 (emanante il "Codice dell'amministrazione digitale"):
    "1. Le istanze e le dichiarazioni presentate alle pubbliche amministrazioni e ai gestori dei servizi pubblici per via telematica ai sensi dell'articolo 38, commi 1 e 3, del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, sono valide:
    [...]
    c-bis) ovvero se trasmesse dall'autore mediante la propria casella di posta elettronica certificata purché le relative credenziali di accesso siano state rilasciate previa identificazione del titolare, anche per via telematica secondo modalità definite con regole tecniche adottate ai sensi dell'articolo 71, e ciò sia attestato dal gestore del sistema nel messaggio o in un suo allegato. In tal caso, la trasmissione costituisce dichiarazione vincolante ai sensi dell'articolo 6, comma 1, secondo periodo. Sono fatte salve le disposizioni normative che prevedono l'uso di specifici sistemi di trasmissione telematica nel settore tributario;"

    Evidentemente le disposizioni vigenti nel settore tributario non ostano, o non ostano più, alla accettazione da parte dell'AdE di modd. 69 inviati da cittadini contribuenti tramite posta elettronica certificata. Il problema della autenticità dei documenti informatici allegati alle e-mail inviate tramite posta elettronica certificata, credo sia stato definitivamente risolto, in senso favorevole alla semplificazione, dal legislatore. E meno male!
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina