1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Kio

    Kio Nuovo Iscritto

    Salve, mi è capitato di recente una questione alquanto strana.Un mio amico ha venduto insieme a suo fratello l'appartamento del padre avuto in eredità, 50% lui e 50% suo fratello.Fino qui tutto regolare, poi dopo 3 anni scopre che la quota del 50% dell'appartamento è stata ipotecata da Equitalia, ma l'ipoteca risulta dai dati della visura ipocatastale essere iscritta dopo la vendita dell'immobile,circa 3 anni dopo. Ora come può Equitalia ipotecare un bene già venduto senza prima chiedera al giudice l'annullamento della vendita? Il mio primo pensiero è stato il non aggiornamento dei dati catastali con quelli on-line perciò al catasto risultava ancora di proprietà del mio amico ma on-line no.Comunque la faccenda è alquanto strana.Qualcuno ha mai avuto a che fare con un caso simile e se si come si è comportato?Facendo ricorso si può chiedere l'annullamento dell'ipoteca ed anche, visto l'errore, si può chiedere l'annullamento delle cartelle esattorieli? E' un errore con il quale è possibile annullare le cartelle esattoriali inviate da Equitalia?
     
  2. 1giggi1

    1giggi1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ricapitolando, vendi e dopo tre anni ti accorgi che sul bene è stata messa un ipoteca per debiti di uno dei venditori (o entrambi).
    Se è così il problema adesso lo ha l'attuale proprietario che ha un bene gravato da un ipoteca per un debito non suo. Quindi a lui spetta provare ad equitalia che non ha nulla a che fare con il debito (non credo che poi sia per lui così difficile) e far si che l'ipoteca venga estinta, al debitore invece, che ha sempre comunque il debito da saldare, dimostrare che non è debitore o trovare le modalità per saldare il suo debito.
    Luigi
     
  3. Kio

    Kio Nuovo Iscritto

    No il bene è stato venduto senza ipoteca altrimenti il notaio non avrebbe permesso la vendita e dopo 3 anni dalla vendita equitalia ha ipotecato il bene con una ipoteca legale ma il bene non era piu' di questo mio amico....come hanno fatto a trascrivere un'ipoteca in capo ad una persona se questa persona non era piu titolare di questo bene? secondo me c'è stato un errore al catasto.
     
  4. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    i ns sistemi sono talmente lenti che per le variazioni del possesso di una cosa ci vogliono anni ed anni : questo significa che alla visura il venduto resta sempre al vecchio proprietario ma ....naturalmente non beccheranno nulla e dovranno togliere l'ipoteca d'ufficio...cercheranno poi il debitore e rifaranno il tutto inviando lettere minatorie (che altro non sanno fare) poi se il debitore non ha nulla.....ciccia sulla linea frontale
     
  5. Kio

    Kio Nuovo Iscritto

    Sicuramente c'è stato un errore del sistema, ma ora l'ipoteca è ingiustificata pertanto secondo me si potrebbe chiedere l'annullamento dell'ipoteca e conseguentemente anche l'annullamento delle cartelle esattoriali per ipoteca illegittima, però non sono sicuro su quest'ultimo punto. Se c'è un errore sulla cartella esattoriale si può chiedere l'annullamento di quest'ultima e penso che se si commette un errore nell'ipoteca si potrà lo stesso chiedere l'annullamento della cartella esattoriale.
     
  6. 1giggi1

    1giggi1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il bene può essere venduto con una ipoteca, è l'acquirente che decide di acquistarlo con questo onere e non il notaio (che fa le volonta di chi si presenta innanzi).
    Nel caso in questione l'errore è certamente di Equitalia che prima di apporre l'ipoteca doveva rendersio conto che l'attuale proprietariio non è il debitore e rendere invalida la vendita perchè (deve presupporre che) era una operazione avvenuta per distrarre disponibilità del debitore e che l'acquirente ne fosse consapevole (malafede).
    Come detto in precedenza è onere del nuovo proprietario dimostrare che l'ipoteca non è per un suo debito e deve essere rimossa.
    Equitalia di conseguenza si muoverà cercando le disponibilità del debitore (immobili, redditi da lavoro, ).
    Per le cartelle esattoriali non vedo perché debbano essere annullate se il debito esiste e sono a nome del vero debitore.
    Luigi
     
  7. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    Per le cartelle esattoriali non vedo perché debbano essere annullate se il debito esiste e sono a nome del vero debitore.

    ...per recapito errato
     
  8. 1giggi1

    1giggi1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il debitore ha un nome, cognome e codice fiscale, l'indirizzo è un dettaglio e per il fisco chi è in difetto è sempre il debitore.

    Lo stesso si verifica per le multe, se ti sei trasferito poco importa, il debito rimane sulle tue spalle e poi arriva equitalia . . . . .

    Luigi
     
  9. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    \come era il titolo di quella commedia? così e' se vi pare ? ok = le tue affermazioni NON sono errate ma se "uno" VENDE la proprieta' e' chiaro che lì non ha piu' il domicilio per cui la consegna di racc o cartelle e' "errata" e pertanto dovrebbe essere corretta ed inviata NON TRAMITE POSTA al nuovo indirizzo ....attualmente le cartelle e l'ipoteca NON sono valide ...
     
  10. 1giggi1

    1giggi1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Scusa hanton21 ma dissento, per il fisco sono valide entrambi, per l'ipoteca il proprietario attuale deve comunque far riconoscere che non è lui il debitore e quindi dopo il riconoscimento dell'errore da parte di chi ha emesso la cartella (che non è equitalia la quale chiede i crediti che le amministrazioni pubbliche gli chiedono di richiedere) l'ipoteca potrebbe essere rimossa, per le cartelle ho i miei dubbi, il debito c'è e rimane in capo al debitore anche se andasse a vivere all'estero.
    Luigi
     
  11. antoct58

    antoct58 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Probabilmente quando equitalia ha proceduto a mettere ipoteca ha preso per buoni i dati catastali (visura catastale bene immobile e titolare del bene)
    solitamente quando si procede ad una compravendita lo stesso notaio fa comunicazione all'agenzia del territorio per la voltura catastale. Per avere le idee piu chiare chiedete una visura catastale storica.

    L'ipoteca su di un immobile viene attivato al proprietario dell'immobile e non viceversa
    A chi hanno fatto notifica? ai vecchi proprietari o al nuovo?!?
     
  12. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    \l\'immo0bile risulta "venduto" 3 anni PRIMA dell'ipoteca....il che' vuol dire "ipotecare qualcosa che non esiste piu'" = l'ipoteca NON e' valida : qualsiasi associazione consumatori la fa rimuover ...e poi= secondo le regole riosulta che le eventuali cartelle inviate per posta sono NULLE ed INESISTENTI secondo varie sentenza di tribunale e cossazione....poi = come fanno ad inviare a me l'ipoteca del venditore DOPO tre enni dall'acquisto ? errato destinatario = io,se avessero inviato una cartella con i dati del vecchio proprietario,le avrei respinte con un bel "sconosciuto" e contezstata immediatamente l'ipoteca : In quanto poi al debito magari sara' anche valido ma NON produce legalmente ragione di un pignoramento a TERZI
     
  13. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    errata : NON pignoramento ....ma IPOTECA = molto diverso
     
  14. 1giggi1

    1giggi1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il problema non è la cartella, che da quanto detto da Kio non è mai arrivata all'attuale proprietario (ma poi perché doveva arrivargli????) quindi il problema delle cartelle arrivate per posta non è riferibile a quello che stiamo trattando, il debito è in capo al debitore che ha venduto e su questo non ci piove. Sull'ipoteca occorre che l'attuale proprietario si attivi a rimuoverla (se sia semplice o meno non lo so, in Italia le cose non sono mai semplici) in modo autonomo o con l'intervento di qualcuno (legale, consumatori, caf, etc, etc).
    Luigi
     
  15. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    :daccordo::daccordo::daccordo::fiore:
     
  16. 1giggi1

    1giggi1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    :daccordo::daccordo::daccordo::fiore:
     
  17. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    la cosa da fare e quella di rivolgersi all'unione dei consumatori :rabbia: a quelli gli danno ascolto e come :rabbia:, anzi fatti venire l'insonnia, mal di testa ecc. ma fai certificare il tutto dal medico curante, anzi vai in ospedale e fatti visitare da un neurologo dichiarando che non dormi, non trovi pace con tua moglie ecc.. il medico dichiarerà che sarai in uno stato di stress. la causa ( questo non lo dirà il medico ) l'ipoteca ingiusta ricevuta da equitalia ( questo lo dirà l'avvocato dell'unione dei consumatori ) pertanto equitalia dovrà pagarti i danni morali ecc.:rabbia::rabbia::rabbia:.
    Perchè dico questo?:sorrisone: stessa situazione, compro una macchina e dopo aver fatto il passaggio di proprietà, ho scoperto solo quando ho cercato di pagare la tassa di possesso che non potevo farlo perchè la macchina aveva un fermo amministarativo di equitalia attivato dopo venti giorni che io ne ero proprietario, il fermo era per una multa del vecchio proprietario.... e io che centro ?:rabbia::rabbia::rabbia: pertanto vado all'unione dei consumatori i quali sono stati ben felici di richiedere anche i danni perchè nel frattempo la macchina è ferma e non la posso usare con relative conseguenze e DANNI :sorrisone: embè quando ci vuole ci vuole ogni tanto che siano loro a pagare per i loro sbagli :fiore:
     
  18. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    chiacchia: ohhhhhhh...finalmente qualcuno che sa cosa fare e come agire...bravo !:applauso::applauso::ok::ok:
     
  19. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Grazie :applauso:grazie :applauso: grazie:applauso: ma dentro di me sai come mi ribolle il sangue quando vedo che ragazzi devono fare i baristi per portare un aiuto in casa e se questi non pagano la spazzatura perchè non hanno i soldi sono definiti evasoriiiiii:fiore:
     
  20. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    beh...dopo 35 anni hanno confuso un apparetamento con un altro: dopodiche' mi hanno detto che avevo dichiarato il falso poiche' avevo denunciato un apt di 100 mq come 65mq e mi hanno mandato PURE il foglio che attestava quanto asserivacon un bel timbro che penso vedano pochbi....EVASORE...naturalmente ho segnalato INVANO che ci stava un arrore e che,semmai, gli EVASORI INCOMPETENTI erano LORO ! sono andato pure da un avv dei consumers per QUERELARE IL CASPUFFICIO che aveva firmato il timbro ma.....non si e' potuto procedere ...ed io ORA evado ed evado e dove posso evado ancora...:sorrisone:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina