1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Gian84

    Gian84 Membro Attivo

    :applauso:Innanzitutto volevo fare i complimenti a chi ha ideato questo forum perchè è davvero ben fatto pieno di notizie utili. Mi chiamo Gianni e ho questo problema, cercherò di spiegarmi nel modo più chiaro possibile. I miei nonni, entrambi deceduti, ci hanno lasciato in eredità una casa, o meglio l'hanno lasciata ai 4 loro figli, che per la privacy chiameremo X-Y-Z-W. I figli X e Y sono mancati e hanno lasciato in eredità la loro quota ai loro rispettivi figli (nipoti dei nonni)e mogli: X aveva 2 figli e una moglie e Y aveva 4 figli e una moglie, quindi le parti di X e Y sono state ripartite su figli e mogli. Z e W sono ancora in vita. Dalle successioni cartacee ho appreso che la casa è stata suddivisa in quarantottesimi, così ripartita: 12/48 per Z e 12/48 per W entrambi ancora in vita, 4/48 a testa per gli eredi di X (4 x 3 = 12 che era la parte destinata a X che però è deceduto) qualcosa più di 2/48 a testa per i successori di Y che come detto sono 4 figli + 1 moglie (2,... x 5 = 12 che era la parte destinata a Y che però è deceduto). Per tutti coloro che mi stanno ancora seguendo :applauso: ..... succede questo: un figlio di Y ha problemi con il fisco, ossia multe non pagate, spazzatura non pagata pendenze di questo tipo... che negli anni sono arrivati al valore, interessi compresi di circa 26.000 euro (dato 2006). Quando Y viene a mancare questo figlio firma per la successione dei beni e per ereditare ciò che era di suo padre. Per sua ignoranza :rabbia: non sapeva che sulla sua parte di eredità l'Equitalia avrebbe posto un'ipoteca. Così è stato. ORA NOI NON POSSIAMO VENDERE L'IMMOBILE PERCHE' quella piccola parte di eredità di mio cugino è posta sotto ipoteca da Equitalia. Mi sono informato e mi è stato detto dal mio legale di fiducia che l'Equitalia può rivalersi solo sulla sua parte di eredità, mi hanno consigliato di fare una perizia asseverata dell'immobile da Geometra regolarmente iscritto all'albo e poi con questa perizia asseverata (la quale ci darà un valore dell'immobile, che vi anticipo sarà circa 70-75.000 euro considerando il paesino sperduto in cui si trova e il suo stato di conservazione, non lo dico io ma esperti immobiliari del posto...)noi potremmo capire quanto vale la sua parte di eredità facendo una semplice operazione matematica(della serie 75.000 : 48 e poi moltiplicando la sua percentuale di proprietà). Una volta a conoscenza del valore della sua parte fare un'offerta scritta all'equitalia, tramite lettera indirizzata al direttore della sede Equitalia, affinchè ci tolga l'ipoteca facendoci vendere la casa libera. Non pretendiamo che venga cancellato il debito di nostro cugino il quale si dovrà pagare la differenza tra quello che doveva e ciò che noi daremo per svincolare la casa, tenendo conto che è nulla tenente, senza lavoro fisso ed altre aggravanti che non vi cito.................... . Secondo voi mi hanno detto una cavolata o è effettivamente una strada perseguibile??? Quante possibilità di riuscire a vendere la casa liberamente ci sono???? VI PREGO RISPONDETEMI ASTENERSI IMPROVVISATI SE MI RISPONDESSE QUAL1 DI DAVVERO COMPETENTE VE NE SAREI GRATO.....
     
  2. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    Caro Gian84,
    il tuo caso è chiaro. Non ti hanno detto una cavolata,ma ti hanno dato una informazione inesatta.
    Innanzi tutto è giusto fare una valutazione della quota parte di proprietà del debitore anche per sapere quanto è la somma che si può trattare e stralciare.
    Per la trattativa devi però fare attenzione: non la puoi fare con l'Equitalia perchè questi non ha nessun potere se non quello di incassare ciò che le viene passato a ruolo dai vari enti creditori ed impositori.
    Quindi se nel totale dei debiti ci sono cartelle tasse per raccolta rifiuti devi transare SOLO con il relativo gestore,se ci sono multe non pagate devi transare SOLO con i vari Comuni che hanno rilevato l'infrazione , e così via , fino ad arrivare al valore stimato della quota di proprietà del debitore.
    Questo,secondo me, è ciò che dovresti fare.
    Ciao e.....auguri
     
    A Gian84 piace questo elemento.
  3. Gian84

    Gian84 Membro Attivo

    Sei stato chiaro...però aspetta.... un chiarimento: se il valore della sua parte dell'immobile, considerando la perizia asseverata, sappiamo che è, per esempio 2000 euro e il suo debito è 35.000 compresi gli interessi che tipo di conto devo fare? Bisognerebbe vedere quanto era il debito in orgine.... con ogni rispettivo debitore giusto? Come faccio ad avere il dettaglio della sua situazione debitoria....so che mi serve una delega da presentare ad equitalia per avere un documento con tutto il suo debito punto per punto...ti risulta? Ma cosa devo fare scrivere nella delega? So che devo allegare Carta d'Identità e Codice Fiscale...ma non so cosa devo fare scrivere....mi deve sostanzialmente delagare a fare cosa? Sei assolutamente sicuro delle info che mi stai dando o sono tue opinioni...non voglio dubitare è solo che capisci che devo iniziare a muovermi perchè abbiamo già un acquirente della casa.... . Se dovesse sfumare questo acquirente secondo te potrei prendere accordi con i rispettivi enti presso i quali lui è debitore in modo tale che, ad esempio,oggi prendiamo un accordo su quanto vi devo x mio cugino, e domani che vendiamo (tra un anno) rispettiamo quell'accordo... grazie mille sei stato gentile

    Aggiunto dopo 7 minuti :

    Ci potremmo sentire ia cellulareper un consulto più approfondito? Se si ti lascio la mia email
    dove mi potrai scrivere a quale numero chiamarti
     
  4. nuoviorizzonti

    nuoviorizzonti Membro Attivo

    Professionista
    concordo con alberto... è tuo cugino che deve regolarizzare la sua posizione quindi prima di tutto devi metterti d'accordo con lui, se ha la volontà di estinguere il debito, prima con il fisco e poi con i parenti che anticiperanno i soldi...
    personalmente, non sapendo di che cifre si stia parlando (valore dell'immobile) lascerei procedere i creditori fino ad un eventuale asta dove potrete "riunire" la proprietà ad un prezzo sicuramente più conveniente
     
  5. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    equitalia può rivalersi solo sulla parte di tuo cugino ma ha interesse ad intascare almeno una parte dei soldi. hai provato a rivolgerti a qualche suo funzionario per avere qualche dritta? non sei il solo in questa situazione e probabilmente loro avranno dei precedenti e magari anche qualche procedura da suggerirti.
     
  6. Gian84

    Gian84 Membro Attivo

    Ciao a tutti volevo solo sottoporvi un aggiornamento alla discussione da me iniziata qualche mese fa...... ad oggi siamo riusciti a capire a quanto ammonta il totale del debito che mio cugino deve a Equitalia (o comunque ai veri enti che hanno rilevato le infrazioni ecc.) compresi degli interessi sono circa 260 mila euro. Ora, mi sorge spontanea una domanda: come si fa ad uscire da una situazione in cui c'è un debito così alto, una casa che in toale vale circa 80 mila euro stando larghi, bloccata da un'ipoteca che grava su una proprietà di 1/48, come faccio a uscire da una situazione del genere? Tempo fa avevo sentito che era possibile cancellare le ipoteche se queste erano inferiori ad una certa cifra...ma poi non ho approfondito....se avete qualche dritta, indicarmi qualche sentenza o norma...sono qui a orecchie tesissime ciao ragazzi.....
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina