1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. alinelvento

    alinelvento Nuovo Iscritto

    Ho bisogno del vostro urgentissimo consiglio.
    Prima di recarmi dal notaio ho scoperto che su una parte del bene promesso in permuta (esattamente 1/10) è iscritta una ipoteca legale per imposte equitalia che uno dei contitolari non ha pagato.
    Il contitolare debitore non vuole estinguere il debito che è molto elevato ( euro 90.000 con ipoteca su 180.000).
    Vorrei sapere se comunque è ancora possibile la permuta del bene parzialmente ipotecato con un bene libero da ipoteche e se sì ( come credo) consigliatemi come posso concludere questa permuta non rimettendoci troppo.
    Inoltre il provvedimento che ha portato l'ipoteca , mi ha detto il contitolare ipotecato, è stato impugnato, ( da verificare) e quindi forse lo stesso titolo non è definitivo.... forse e questo lo devo verificare al più presto .
    Naturalmente ho urgenza a concludere l'atto di permuta, ma come ben è immaginabile non è decisivamente conveniente per me un scambio tra un bene libero con uno ipotecato.
    Sarebbe bellissimo - se fosse possibile - trasferirgli sulla quota che verrebbe a ricevere in permuta l'ipoteca. come si può fare tutto ciò, o come posso avere il bene promesso in permuta senza avere troppi problemi futuri.

    Infine se ho ben capito come funzione, anche accettando la permuta del bene ipotecato per il 1/10, sarà eventualmente messo all'asta solo 1/10 dell'immobile e non l'immobile intero...
     
  2. alinelvento

    alinelvento Nuovo Iscritto

    ma nessuno mi risponde...... STAFF !:shock:
     
  3. archisilvio

    archisilvio Membro Attivo

    1) La permuta è sicuramente possibile, ma a quanto pare rischi di rimetterci in termini di valore del bene; l'unico consiglio che posso darti è di chiarire bene con la contropart, sul fatto che la formalità sia stata impugnata e perché; Equitalia è piuttosto veloce nel cancellare le sue ipoteche legali perché fa tutto da sé (non le servono notai o tribunali), quando ha appurato che non serve più (di solito perché il debito è stato pagato).
    2) No, non si può permutare l'ipoteca; si può concedere, frazionare, surrogare, cancellare (parzialmente o totalmente), ma non si può spostare da un bene ad un altro.
    3) Sì, sarà effettivamente messa all'asta solo la quota ipotecata, quindi 1/10; se il bene vale poco (e non è un'area edificabile!), potresti prendertelo ipotecato, aspettare che vada all'asta il 1/10 e cercare di riacquistarlo (chi vuoi che compri 1/10 di un bene non frazionabile?); occhio però che ci saranno ulteriori spese da pagare per la procedura dell'esecuzione, quindi fai bene i conti con i valori in gioco.
    Ciao e non avere così tanta furia, sotto ferragosto!:confuso:


    (dal caribe mexicano)
     
    A alinelvento piace questo elemento.
  4. alinelvento

    alinelvento Nuovo Iscritto

    grazie Archi,
    sei stato molto chiaro ed illuminante.
    In verità sospettavo che non si potesse spostare l'ipoteca da un bene ad un altro.
    Anche sul valore del bene, la tua risposta è più che esaustiva , perchè l'immobile è in campagna e vale molto poco... al massimo vale 60.000,00. In questo caso, potrei aspettare le diverse riduzioni nelle udienze che si susseguiranno, oppure proporre all'equitalia la liquidazione della quota a stralcio....magari con la collaborazione del debitore. ;)

    questa potrebbe essere un idea....
     
  5. massaro tommaso

    massaro tommaso Nuovo Iscritto

    se il provvedimento è stato veramente impugnato, allora non è verso l'Equitalia (che è solo un'agenzia di riscossione).
    Se, ripeto, è stato impugnato, deve essere stato verso chi o Ente che ha iscritto il ruolo.
    Fatti dare una copia dell'impugnazione e vedi chi è il creditore.
    Farei a quel punto un incontro con il creditore, (ente, agenzia delle Entrate, ecc., vista la somma elevata) e così potrai chiarirti ancora di più le idee.
    In definitiva, se il ricorso è stato impugnato contro Equitalia, esso vale meno di niente a meno che non trattasi di procedura non esatta per notifiche, ecc.
    Se invice è stato impugnato verso la parte creditrice, è quest'ultima che deve comunicare a Equitalia di sospendere la riscossione, altrimenti il tutto continua l'iter di legge.
    Infine attenzione alla eventuale vendite della quota di 1/10. Come tecnico mi sono trovato ad assistere una persona che aveva 1/12 su un immobile (appartamento non divisibile). Ebbene, un avvocato di Pistoia (tralascio il nome è ovvio anche se lo conosco personalmente ed ho anche la sentenza), è riuscito ad avere dal Giudice l'autorizzazione alla vendita dell'intera proprietà ed il ricavato è stato diviso tra i comproprietari.
    Geom. Tommaso Massaro
     
    A archisilvio piace questo elemento.
  6. archisilvio

    archisilvio Membro Attivo

    Buonasera caro Geometra,
    penso che noi ci siamo anche già incontrati in qualche ufficio delle nostre parti.

    Giustissimo e puntuale l'approfondimento sul tema dell'impugnazione nei confronti del creditore e non di Equitalia.

    Sulla possibilità di far vendere l'intero in luogo del decimo, ho anche io notizia orale di qualche caso, tuttavia mi risultava che fosse stata anche attaccata la terzietà e la buona fede dei comproprietari restanti.
    In questo caso che motivazioni dava la sentenza?

    Grazie
     
  7. alinelvento

    alinelvento Nuovo Iscritto

    vendere l'immobile per intero?
    è possibile? e se si come si può evitare ciò?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina