1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. paolo2011

    paolo2011 Nuovo Iscritto

    salve, siamo 7 fratelli ereditari di una casa, un nostro fratello ha un debito verso equitalia che è superiore alla quota che gli spetterebbe della casa. equitalia ha quindi messo un ipoteca sulla sua quota che pero' non arriverebbe a saldare completamente il suo debito.
    noi vorremmo vendere la casa e ora ci ritroviamo bloccati, equitalia parla di blocco dell immobile fino a quando il debito di questo fratello non verrà estinto nella sua completezza.vorrei sapere da voi dei chiarimenti.grazie.
     
  2. ag1953

    ag1953 Membro Ordinario

    L'unica cosa possibile per voi è quella di saldare il debito di vostro fratello,per poter togliere l'ipoteca,e farvi successivamente vendere (al netto di quanto speso) o donare la sua quota :
    a meno che non vogliate ugualmente farlo partecipe,tanto è sempre vostro fratello ,anche se è incappato in questa brutta situazione!!!!!!:daccordo:
     
  3. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    caro paolo,
    alcuni mesi indietro mi sono occupato di un caso analogo,però il debito non era con Equitalia ma verso una banca.
    Pertanto la risoluzione è stata abbastanza facile. Perchè è stato fatto quantificare tramite perizia fatta dalla banca il valore della quota di proprietà del debitore ed abbiamo concordato di intervenire a saldo e stralcio per la somma periziata, anche se il debito era notevolmente più alto. La banca ha accettato,è stato pagato il debito,è stata cancellata l'ipoteca,e la quota del fratello debitore è stata acquistata dagli altri fratelli.

    Non so se questo sistema può funzionare con Equitalia,conoscendo la sua rigidicità con cui opera, anche perchè questa ha pochi margini di manovra essendo un ente con il solo scopo di incassare.
    Però,secondo me, varrebbe la pena di contattare l'ufficio legale di Equitalia e sentire cosa ne pensa.Forse potrebbero suggerire di contattare l'ente impositore delle varie cartelle impagate.
    A solo titolo informativo ho avuto numerosi contatti con Equitalia ma non mi risulta che abbiano accettato stralci.
    ciao
     
    A maidealista e arianna26 piace questo messaggio.
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    equitalia non ha altro che accettare, più che il valore della quota no potrà pretendere, anche in caso di vendita forzosa ciao adimecasa:daccordo:
     
    A paolo2011 piace questo elemento.
  5. paolo2011

    paolo2011 Nuovo Iscritto

    ringrazio tutti per le risposte .ma le cose si stanno complicando , un erede non vuole firmare perche dice che verranno toccate anche le nostre quote, tenendo conto che il debito con equitalia è superiore alla cifra che spetta al debitore , la quota spetante all' erede e di 1/21 della casa . aiutatemi
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Equitalia in caso di vendita giudiziaria, non potrà pretendere niente dagli altri coeredi, se non la quota pignorata al debitore, anche se la quota che potranno ricuperare da tale vendita è inferiore al debito contratto, pertanto non mi preoccuperei tanto, piuttosto cercate di riscattarla al primo bando d'asta, così sarete liberi di unificare tutte le quote per intera eredità: ciao adimecasa:daccordo:;)
     
    A paolo2011 e pao1955 piace questo messaggio.
  7. paolo2011

    paolo2011 Nuovo Iscritto

    equitalia ha messo solo l'ipoteca di 1/21 quindi non può pignorarla e venderla seza asta giudiziaria, ma vista la situazione non sappiamo cosa potrbbe sucedere alle nostre quote perche l'importo è molto più alto. vi ringrazio anticipatamente
     
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    tu stesso l'hai detto non può vendere che la quota del debitore e non alttro, avvicinate equitalia e cercate di acquistare (ritirare) la quota del coerede, ed avrete risolto il problema ciao adimecasa:daccordo:;)
     
  9. kikkoboy

    kikkoboy Nuovo Iscritto

    idem con paolo2011

    Buon giorno, io ho la stessa situazione di Paolo, un ipoteca equitalia per un debito di 20.000€, tra tasse, inps etc.etc. , ... la mia situazione economica non mi permette di saldare il debito e quindi equitalia a pensato bene di mettere un ipoteca su 1/5 di immobile ereditato, nell'immobile suddetto vive ancora mia madre e 2 fratelli, ...la domanda è : può equitalia mettere all'asta la mia quota?... disolito dopo quanto tempo succede questo?... ad oggi sono già passati 3 anni dall'ipoteca iscritta. Grazie.
     
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    purtroppo equtalia può mettere all'asta 1/5 di proprietà pignorata, il problema è trovare l'acquirente?????:daccordo:
     
    A kikkoboy piace questo elemento.
  11. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    La risposta è si. Però nella realtà non potrei giurare che Equitalia riesca a vendere all'asta la quota di 1/5 di una proprietà indivisa.
    Varrebbe però valutare l'opportunità di risolvere la questione ricorrendo a qualche possibile soluzione.
    Chiedere una rateizzazione del debito che nel tuo caso potrebbe arrivare a 72 mesi, con rate mensili.
    Far acquistare dagli altri comproprietari la tua quota e con il ricavato pagare Equitalia. Però in questo caso sarebbe opportuno conoscere il valore della tua quota.Perchè se fosse inferiore al debito l'acquirente potrebbe in questo caso,visto che non c'è valore,trattare con Equitalia e pagare fino alla concorrenza del valore del tuo quinto.
    Comunque il tuo caso andrebbe un poco studiato perchè sarebbe sopratutto importante conoscere anche le tue capacità finanziarie di reddito e di rimborso.
    Se dalla data di iscrizione della ipoteca ad oggi sono già trascorsi 3 anni mi sembra strano che ad oggi non sia pervenuto un atto di pignoramento, perchè dopo questo iniziano le pratiche per la vendita all'asta del bene .
    Forse hanno intuito che non ne vale la pena?
    Se posso darti un consiglio visto il modesto debito cercherei di chiudere la questione anche perchè benefici non ne verranno. Restando le cose così come ora sono tutti voi possedete un bene invendibile (salvo trovare un acquirente disposto ad accettare questo stato di fatto e con la caparra anticipata estinguere il debito)
    ciao
     
    A kikkoboy piace questo elemento.
  12. kikkoboy

    kikkoboy Nuovo Iscritto

    Grazie per le risposte, ho già avuto una rateizzazione dell'importo, ma dopo qualche mese di pagamenti ho dovuto interrompere sempre per motivi finanziari, la cosa un po strana è che io ho un attività comm. e il debito con equitalia ha origine ancor prima dell'eredità , (che noi tutti non abbiamo intenzioni di cedere), ma non ho avuto nessun fermo ammin. sul veicolo di mia proprietà ( un furgone ) e tantomeno della mia attività, .... solo quando è stato accatastato l'immobile con i nomi degli eredi, dopo poco tempo mi è arrivata la lettera dell'ipoteca.
    Se io oggi acquisto un nuovo veicolo mi viene sottoposto a fermo? E' vera la storia che veicoli con 10 anni di anzianità non possono essere sottoposti a fermo o pignorati?
    Vi ringrazio anticipatamente, siete davvero molto utili.:daccordo:
     
  13. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    Per il nuovo veicolo che eventualmente andresti a comprare non credo che debba essere successivamente sottoposto a sequestro amministrativo,salvo che il valore della tua tua quota di 1/5 non sia sufficiente a coprire il debito.
    Quando Equitalia si è mossa nei tuoi confronti se non avesse trovato l'immobile senz'altro sarebbe ricorsa all'unica possibilità che aveva: fare il fermo amministrativo del veicolo a te intestato. Ma ha ,giustamente,preferito ricorrere ad una iscrizione ipotecaria perché le offre maggiore garanzia.
    Per i veicoli vecchi di 10 anni non mi risulta esistere nessuna esclusione,salvo meglio.
    Perchè il nuovo veicolo non lo intesti alla moglie,o ad altra persona di famiglia?
    Ciao
     
  14. kikkoboy

    kikkoboy Nuovo Iscritto

    La moglie non ha la patente, ... si può intestare lo stesso a lei?... solo che l'assicurazione intestata a me non è possibile passarla a lei, ... almeno che il veicolo fosse cointestato a tutti e 2, ... e anche in questo caso " di conintestamento" equitalia potrebbe mettere il fermo?
    Il valore dell'immobile si aggira intorno a 320.000€ , il mio quinto copre abbondantemente i 20.000€ di debito, ma non vogliamo vendere e qualche mese fà sono stato in banca per richiedere un piccolo mutuo , dando come garazia il mio 1/5, è stato rifiutato subito perche , questa la risposta dalla banca, non vendibile sul mercato in caso di pignoramento.
     
  15. kikkoboy

    kikkoboy Nuovo Iscritto

    :occhi_al_cielo:, nessuna risposta?
     
  16. pasquale53

    pasquale53 Nuovo Iscritto

    Una quota di un immobile indiviso è stata pignorata da una società commerciale. Può la società chiedere la vendita all'asta di tutto l'immobile per soddisfare il suo credito? Grazie
     
  17. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    assolutamento no, la società commerciale può dopo il decreto vendere la quota ipotecata, ma non il resto della casa o dell'immobile che risulta libero e che non rientra nella vendita coattiva
     
  18. pasquale53

    pasquale53 Nuovo Iscritto

    Ti ringrazio per la celerità della risposta. Mi sono permesso di scrivere perchè alcuni eredi si sono rivolti a degli avvocati, malgrado io abbia fatto riferimentoa casi analoghi riportati nel vostro forum, i quali hanno detto che se il credito non viene soddisfatto completamente del suo credito il giudice metterebbe in vendita l'intero immobile. Grazie ancora e a risentirci.
     
  19. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    il giudice può mettere sul mercato coattivamente l'immobile che interessato nel pignoramento, ci mancherebbe che, si incominciasse a vendere coattivamente tutti gli immobili di proprietà, senza motivo:daccordo:
     
  20. pasquale53

    pasquale53 Nuovo Iscritto

    Quindi, se ho capito bene, quanto dicono gli avvocati è giusto. Il giudice può vendere tutto l'immobile (non capisco perchè mi parli di altri immobili, visto che si tratta di uno solo)o ho capito male?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina