1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. MOLLO GIOVANNI

    MOLLO GIOVANNI Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Sarei interessato di capire che fine ha fatto la proposta di ridurre l'irper,a cedolare secca, sui canoni di affitto concordati dal 19 al 15%,con l'aumento dei canoni a cedolare secca ma con contratti 4+4 dal 21 al 23%.Tale regime era previsto in vigore già nel corrente anno 2013.Qualcuno ne sa di più?
     
  2. marinoernesto

    marinoernesto Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve. Mi sembra che ci sia un po' di confusione: se sceglie il regime di cedolare secca, l'importo del canone non influisce sull'imponibile IRPEF. (IRPEF e cedolare secca sono due cose distinte). L'importo del canone a cedolare secca, invece, incide sull'imponibile di calcolo delle detrazioni: ne consegue che non è vero, come ci vogliono far credere i politici, che la % di tassazione della CS è comprensiva di tutto. Veniamo poi alla domanda. Della riduzione della % della CS per i canoni concordati, ne avevo sentito parlare anch'io tempo fa. Poi più nulla! Per fortuna, dico io. Vede, ho un appartamento in affitto in un comune nel quale non è possibile fare un contratto a canone concordato. Ciò non di meno, non posso richiedere cifre diverse da quelle richieste per un appartamento simile al mio, ma nel comune limitrofo, che è compreso nella lista dei comuni autorizzati ai canoni concordati: con i mezzi di comunicazione oggigiorno, un inquilino abitare in un luogo o in un altro distante max 5 Km è la stessa cosa! Quindi sono costretto, per non uscire dal mercato, a chiedere cifre come quelle chieste in un comune agevolato. La differenza che io pago il 21%, mentre chi è nel comune agevolato paga il 19% (ovviamente + le mancate detrazioni come ho spiegato sopra). Non ne abbia a male, ma per me è già una vessazione della politica a fare queste distinzioni: peggio sarebbe se aumentarle, come ventilato le settimane scorse:stretta_di_mano:.
     
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'art. 4 del D.L. n. 102/2013 non lo definirei con "nulla".
     
  4. marinoernesto

    marinoernesto Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie Nemesis.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina