• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

nennanè

Membro Attivo
Proprietario Casa
Salve, quest'anno mi reco al Caf e richiedo l'isee, premetto che nulla è cambiato nella mia vita, gli immobili sempre gli stessi, il lavoro idem e i soldi in banca dimezzati causa pandemia, ma nel ritirare il documento isee mi accorgo che il valore è piu che triplicato dagli ultimi anni. Guardando le risultanze mi accorgo che il valore immobili è altissimo perchè non è stato valutato in base all reddito catastale, ma (a dir della dipendente patronato) è stato valutato in base al valore IMU quindi se la voce "patrimonio immobiliare del nucleo" lo scorso anno era 1.721,00, quest'anno invece risulta 295.000,00. chiaramente nulla è cambiato, ripeto. Vorrei chiedervi un consiglio, perchè ho girato diversi Caf, ma non mi sanno dare risposte. Come posso capire se è una diversa interpretazione dei valori oppure è stato commesso un errore? grazie
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
mi accorgo che il valore immobili è altissimo perchè non è stato valutato in base all reddito catastale,
Il valore del patrimonio immobiliare ai fini ISEE non è mai stato costituito dal valore catastale.
Il valore degli immobili dapprima era quello utilizzato per il calcolo dell’ICI, e successivamente, post-riforma 2015, da quello utilizzato per il calcolo dell'IMU.
 

Daniele 78

Membro Storico
Professionista
Che poi il valore catastale lo calcoli sempre dalla Visura catastale (la rendita) che utilizzano i comuni cone base imponibile per il calcolo dell’IMU.
Il valore catastale si calcola prendendo la Visura catastale e moltiplicandola per vari coefficienti che variano in base al classamento (destinazione d’uso) dell’unità immobiliare
Il valore catastale serve anche cone base di calcolo per le imposte di registro, successione o donazione:Valore catastale
 

Daniele 78

Membro Storico
Professionista
Il valore del patrimonio immobiliare ai fini ISEE non è mai stato costituito dal valore catastale.
Il valore degli immobili dapprima era quello utilizzato per il calcolo dell’ICI, e successivamente, post-riforma 2015, da quello utilizzato per il calcolo dell'IMU.
La base di calcolo deriva dalla rendita catastale in Visura. Dalla rendita catastale derivano tutta una serie di elementi tra cui il valore catastale!
Basta conoscerne le formule!
 

Daniele 78

Membro Storico
Professionista
Usare il valore catastale è anacronistico
Dipende comunque sempre dal classamento di quell’immobile. Se mi parli di un immobile in zona centrale (storica) mai ricensito sono d’accordo (i famosi A/3, A/4 a volte A/5) se mi parli di un immobile ristrutturato di recente anche in zona storica se è adibito ad abitazione è molto facile che sia A/2 se non A/1.
Con relative rendite che possono triplicare a salire in base al salto tra prima e dopo!
 

nennanè

Membro Attivo
Proprietario Casa
Sono chiaramente d'accordo con quanto da ognuno di voi asserito, ma mi chiedo, se la rendita immobiliare è valutata partendo da un valore catastale e facendo un calcolo, come mai avendo sempre gli stessi immobili, il mio isee gli anni scorsi era 13.700,00 ed invece oggi 2020 è di 39.800,00? cosa è cambiato, visto che l'unica diversità trovata sul documento isee è la voce "patrimonio immobiliare"? il calcolo non l'ho mai fatto io ma il Caf, quindi quest'anno è stato fatto un calcolo diverso, volevo sapere perchè, la legge per il valore immobiliare è cambiata oppure sarà solo cambiato l'addetto al calcolo che avrà deciso di fare un calcolo diverso, chiaramente partendo sempre dallo stesso valore catastale?
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
la voce "patrimonio immobiliare del nucleo" lo scorso anno era 1.721,00, quest'anno invece risulta 295.000,00.
Se così fosse, altro che "triplicato".
Ma a parte ciò, a decorrere dal 1° gennaio 2020 è variato l’anno di riferimento dei
patrimoni della DSU. La norma prevede che dal 1° gennaio di ogni anno i redditi e i patrimoni della DSU "sono aggiornati prendendo a riferimento il secondo anno precedente". Ne deriva che l’anno di riferimento dei redditi e dei patrimoni presenti nella DSU viene uniformato e che, per entrambi, si tratta del secondo anno precedente a quello di presentazione della DSU (quindi nel 2020 il riferimento è al 2018, sia per i redditi sia per i patrimoni).
In sintesi, quindi, per le DSU presentate nell’anno 2019 cambia unicamente il periodo
di validità della DSU (dalla data di presentazione al 31 dicembre 2019), mentre
continuano ad applicarsi le vigenti disposizioni in materia di anno di riferimento dei
redditi e patrimoni (redditi percepiti nel secondo anno precedente e patrimoni posseduti
al 31 dicembre dell’anno precedente).
Invece, per le DSU presentate dal 1° gennaio 2020, si applicherà la nuova validità e
anche il nuovo puntamento relativo ai patrimoni, come sopra chiarito.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buona sera... Una domanda.. Il confine per delineare una proprietà si prende dal muro di confine o dal paletto della rete?
TomBolzo ha scritto sul profilo di maidealista.
Buonasera,
dovrei eliminare l'allegato che ho erroneamente allegato sul post Anticipo rogito rispetto compromesso
riuscite a risolvere? sulla pagina dell'assistenza quando seleziono i vari link mi dice che non ha trovato la pagina.
Scusa se non è la sezione giusta.
Buona serata!
Alto