1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. aldof

    aldof Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Cercherò di essere il più preciso e sintetico possibile. Ho acquistato un appartamento dal costruttore nel corso del 2014. L'Amministratore dell'epoca aveva presentato un bilancio di previsione ( non sono in possesso ) e pare che tutti i residenti in quell'immobile ( una parte già residenti nel 2013 avendo alcuni rogitato altri no e stessa storia nel corso del 2014 ) abbiano accettato le relative spese. Quell'amministratore è stato poi sostituito per manifesta incapacità. Oggi il nuovo amministratore ci ha presentato il consuntivo che va da metà 2013 al 31.12.2014 con il relativo riparto. Tutte le spese e indistintamente a tutti ( chi ci abitava dal 2013 e chi come me ha rogitato a settembre del 2014 ) sono state ripartite a partire dal 2013 non tenendo conto di chi aveva come me rogitato a settembre 2014 e peraltro senza mai occupare l'appartamento se non a partire dal 2016.
    Ho fatto presente all'amministratore che ho acquistato dal costruttore ( peraltro esonerato dalle spese ) e che sono disposto a pagare il rateo che va da settembre 2014 al 31.12.2014 pur non avendoci mai abitato e mi pare giusto. Quindi io e altri due condomini non abbiamo accettato il consuntivo e di conseguenza il riparto spese ( spese per 470 giorni anziché per 111 ) . La maggioranza, tutta gente che già abitava sin dal 2013 hanno invece votato e accettato il consuntivo e il relativo riparto per ottenere, così facendo, un minor onere a loro carico. Tutti contenti e soddisfatti di aver finalmente chiuso quel periodo controverso tranne chi come me deve pagare tutte le spese 30% riscaldamento compreso per 16 mesi anziché per 4 scarsi.
    Ho detto all'Amministratore che avrei fatto opposizione ma non so da dove iniziare.
     
  2. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Se intende agire, dovrà farlo entro 30gg dalla delibera ed ex art.1130 instaurando una vertenza legale (mediazione obbligatoria esperita).
    Sappia però che per legge lei è obbligato verso il Condominio per tutto il biennio antecedente il suo rogito (solidarietà passiva con l'acquirente).
    Ergo inutile impugnare la delibera, semmai portare in giudizio il cistruttore e dimostrando che lei non aveva sottoscritto alcun esonero delle spese condominiali dallo stesso dovute
     
    A Luigi Criscuolo piace questo elemento.
  3. aldof

    aldof Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ollj grazie, il costruttore nel frattempo è fallito e prima di farlo era già con la lametta in mano. Nel regolamento allegato al rogito c'era la dicitura che il costruttore era esonarato dal pagare le spese e il notaio nell'atto ha espressamente riportato che dal 11.settembre 2014 ( data del rogito ) avrei avuto i relativi oneri. I primi ad entrare nel condominio appunto nel 2013 lo hanno fatto senza rogitare poiché per loro era l'unica soluzione per aver un tetto seppur senza agibilità abitabilità ascensori ecc. Questi hanno pagato quello che potevano e ora dopo aver cambiato l'amministratore che anch'egli era una sorta di dilettante allo sbaraglio, il nuovo Amm. ha fatto partire le spese dal primo giorno che era stato costituito il condominio ( 2013 ) è ha inserito tutti vecchi e nuovi, anch'io che nel 2013 non sapevo se mai avrei rogitato.
    In buona sostanza Lei mi dice che in forza di questa solidarietà passiva devo comunque pagare anche se nel condominio nel 2013 e buona parte del 2014 non avevo messo piede e non ero proprietario di nulla e che comunque dovrei promuovere una vertenza legale.
     
  4. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    La legge le impone la solidarietà passiva con il costruttore per le spese da questo dovute per il biennio antecedente la compravendita.
    Essendo fallito il costruttore, salvo non riesca a recuperare qualcosa iscrivendosi al passivo del fallimento, per lei sarà una perdita secca. Non impugni la deliberacdel Condominio: perderebbe la causa legale.
     
  5. aldof

    aldof Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ok Ollj grazie, dovrò farmene una ragione. Questa casa è stata e lo è ancora una sofferenza. Ho cercato di rivenderla a 35 mila euro in meno di quanto pagata ma per ora non ho avuto alcun riscontro. Speriamo in un futuro migliore. Grazie
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina