1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. giudittan

    giudittan Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Devo effettuare dei lavori a partire da settembre 2011.
    Stando alle novità di luglio 2011, lato detrazioni IRPEF non sarà più necessario presentare alcuna documentazione prima dell'inizio dei lavori di manutenzione ordinaria. Ho solo un dubbio sulla dichiarazione alla ASL, in quanto la norma richiama la disciplina sui cantieri edilizi (DLGS 81/2008?): è corretto che al di sotto dei 200 giorni di lavori e trattandosi di abitazione privata (quindi cantiere a basso rischio) non occorre presentare tale dichiarazione?
    Lato IVA: la ditta acquista i materiali e mi rifattura tutto al 10%.
    Pagherò ogni fattura con bonifico bancario facendo riferimento alla legge per la detrazione del 36% ed in ogni fattura manterrò la stessa proporzione tra manodopera e beni ?
    La manodopera è di 40.000 euro + IVA, il valore dei beni ammonta a 15.000 + IVA.
    E' corretta l'applicazione del 10% su tutto?
    Ipotizzando che il pagamento avvenga in 3 fatture, una di acconto e due ad avanzamento lavori e saldo, cosa dovrò indicare in ciascuna di esse?

    Grazie per l'attenzione
     
  2. giudittan

    giudittan Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    IVA 10% e detrazione 36% per ristrutturazione
    Devo effettuare dei lavori a partire da settembre 2011.
    Stando alle novità di luglio 2011, lato detrazioni IRPEF non sarà più necessario presentare alcuna documentazione prima dell'inizio dei lavori di manutenzione ordinaria. Ho solo un dubbio sulla dichiarazione alla ASL, in quanto la norma richiama la disciplina sui cantieri edilizi (DLGS 81/2008?): è corretto che al di sotto dei 200 giorni di lavori e trattandosi di abitazione privata (quindi cantiere a basso rischio) non occorre presentare tale dichiarazione?
    Lato IVA: la ditta acquista i materiali e mi rifattura tutto al 10%.
    Pagherò ogni fattura con bonifico bancario facendo riferimento alla legge per la detrazione del 36% ed in ogni fattura manterrò la stessa proporzione tra manodopera e beni ?
    La manodopera è di 40.000 euro + IVA, il valore dei beni ammonta a 15.000 + IVA.
    E' corretta l'applicazione del 10% su tutto?
    Ipotizzando che il pagamento avvenga in 3 fatture, una di acconto e due ad avanzamento lavori e saldo, cosa dovrò indicare in ciascuna di esse?

    Grazie per l'attenzione
     
  3. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sei il committente o il titolare della ditta?:shock:
     
  4. giudittan

    giudittan Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Sono il committente, grazie.
     
  5. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Gli interventi di manutenzione ordinaria sono ammessi all’agevolazione IRPEF solo se riguardano
    determinate parti comuni di edifici residenziali (pag. 8 del documento). Le risposte alle tue domande le trovi nella guida alle ristrutturazioni edilizie, ediz. luglio 2011: Agenzia delle Entrate - Documentazione - Guide fiscali, settimo link nel capitolo "Guide fiscali"
     
  6. giudittan

    giudittan Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Mi sono letta la guida a cui fai riferimento nella tua risposta. Intendevo scrivere manutenzione straordinaria.
    Resta aperta la mia domanda sulla dichiarazione alla ASL.
     
  7. geomarchini

    geomarchini Nuovo Iscritto

  8. geomarchini

    geomarchini Nuovo Iscritto

    no niente dichiarazione anche perchè estremamente limitata in quanto il requisito dei 200uugg non è sufficiente. se per esempio ci fosse il rischio di caduta dall'alto (oltre 2 mt) non è più applicabile.
     
  9. giudittan

    giudittan Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie per la risposta.
    Ho un ulteriore quesito: in realtà la ditta mi fatturerà 3 distinte voci:

    manodopera con IVA al 10%
    beni significativi con IVA al 10%
    altri beni (es. mattonelle) con IVA al 20%, in quanto non rientrano nella tipologia "beni significativi"

    E' giusto scorporare i beni al 20%?
     
  10. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Questa modalità di applicazione dell'IVA mi risulta valida per le agevolazioni relative al risparmio energetico (55%), non per quelle relative allle ristrutturazioni edilizie (36%).
     
  11. onesense

    onesense Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Eventualmente è il contrario: ai beni significativi puoi applicare l'IVA al 10% fino a concorrenza del costo della manodopera, gli altri beni vanno tutti con IVA al 10%.
    Tra 36% e 55% non ci sono differenze per quanto riguarda l'IVA
     
  12. emmegi74

    emmegi74 Nuovo Iscritto

    Sì, l IVA al 10% è corretta su tutto perchè quando si tratta di ristrutturazione edilizia come risulta da DIA , SCIA o Permesso di costruire l IVA è al 10%. in ogni fattura devi indicare sempre in modo separato l'importo tra manodopera e materiale e il riferimento al lavoro eseguito
     
  13. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    No, al 21% (al 20% fino a ieri 16 settembre)
     
  14. onesense

    onesense Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Si certo, scusa, era una svista: IVA al 21%

    L'obbligo di specificare la mano d'opera è stato invece soppresso
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina