1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ilpres

    ilpres Nuovo Iscritto

    Salve a tutti. Scrivo dalla ridente :risata: Bologna.
    Sto per iniziare una manutenzione straordinaria con relativa C.I.L (come da Entrata in vigore della Legge 73/2010 (conversione del D.L. 40/2010): Attività edilizia libera.)
    Ciò corrisponde all'Art. 6, co. 2, lett. a) D.P.R. 380/2001.

    Il mio problema è il seguente:
    Vorrei sapere a quali regimi di IVA (agevolata 10/20% con il discorso dei "beni significativi" oppure tutto al 10%) sono soggetto se:
    - ACQUISTO DIRETTAMENTE IO da negozio gli infissi (quindi materiale e manodopera fatturata a me)
    - ACQUISTO DIRETTAMENTE IO da negozio i sanitari(quindi materiale fatturata a me).

    Sto valutando se acquistare direttamente io quanto sopra, soprattutto gli infissi, non acquistando tramite impresa.

    Per i sanitari non è prevista manodopera dal negoziante; invece nei preventivi per gli infissi, la manodopera è sempre di valore molto inferiore al materiale.

    2) Se non compro gli infissi tramite impresa ma li acquisto direttamente io, l'impresa può farmi una fattura per il 55% relativa agli interventi di muratura che farà per predispormi il montaggio delle finestre?

    Grazie tante
     
  2. onesense

    onesense Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    I regimi che prevedono l'IVA al 10% sono due (entrambi si applicano soltanto ai fabbricati a prevalente destinazione abitativa):

    1) il regime ordinario (previsto già dal decreto IVA DPR 633/72) che si applica ai lavori di "restauro e risanamento conservativo" e "ristrutturazione edilizia".
    Questo regime prevede l'applicazione dell'aliquota ridotta al 10% anche in caso di acquisto da parte del committente, ma non si può applicare a materie prime e semilavorati.

    2) il regime ordinario, regolato dalle varie leggi finanziarie ed ormai divenuto stabile.
    Questo regime si applica, oltre che ai lavori di cui sopra, anche ai lavori di "manutenzione ordinaria" e "manutenzione straordinaria".
    I limiti di questo secondo regime agevolativo sono:
    - i beni "significativi" non possono superare il 50% del totale fattura;
    - si può applicare soltanto in presenza di un contratto di appalto (cioè, i beni non possono essere comprati direttamente dal committente).

    Venendo al tuo caso:
    - puoi beneficiare soltanto delle agevolazioni previste al punto 2 (perché si tratta di "manutenzione straordinaria", non prevista al punto 1);
    - è necessario che i beni vengano acquistati da un'impresa, che può essere quella che ti fa i lavori di muratura (che probabilmente poi ti monterà pure gli infissi).

    Non ho capito la domanda sul 55%
     
    A wonderland piace questo elemento.
  3. ilpres

    ilpres Nuovo Iscritto

    A) Ho il contratto con un'impresa per i lavori di M.S.

    B) Non so se ho capito bene...gli infissi possono essere quindi solo comprati dall'impresa, giusto? Quindi la fattura con l'IVA agevolata verrà fatta dal rivenditore degli infissi all'impresa? Nel caso fosse così, qual'è quindi l'agevolazione IVA per me che sono il cliente finale? Se non sbaglio, correggetemi pure, l'impresa mi farebbe comunque l'IVA tutta al 10.

    C) Informandomi diversamente mi era stato prospettato che io potessi acquistare per conto mio gli infissi (bene significativo) e la manodopera direttamente dal rivenditore che me li installerà.

    D) La domanda sul 55% era strettamente legata al punto C) qui sopra, ovvero IO PRIVATO compro gli infissi con IVA 10/20 e farò la procedura del 55%. Però per PREDISPORRE il vano dove verrà montata la finestra dal rivenditore ho bisogno di lavori del muratore a cui volevo pensavo di chiedere una fattura appunto per questi lavori di predisposizione (oltre ad altre per l'intero lavoro di manutenzione).

    Intanto grazie per l'interessamento
     
  4. onesense

    onesense Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    La tua impresa acquisterà gli infissi con l'aliquota che le compete (dovrebbe essere il 20%).
    Poi fatturerà il tutto a te al 10% (anche ciò che ha acquistato al 20%), a condizione che il costo degli infissi non sia superiore al 50% del totale.
    In caso contrario (valore degli infissi superiore superiore al 50% del totale) l'eccedenza verrà fatturata al 20%.
    Gli infissi non puoi comprarli tu (la legge, infatti - Finanziaria 2000 - prevede l'agevolazione per le "prestazioni", non per gli acquisti.
     
  5. ilpres

    ilpres Nuovo Iscritto

    Ok, già così capisco meglio.
    Il rivenditore di infissi mi ha dato il modello di un'autocertificazione per l'IVA agevolata. Quindi tale modello io devo intestarlo all'impresa che fa i lavori per richiederle l'IVA agevolata su infissi+manodopera, giusto?

    Pensando inizialmente di potere comprare io direttamente gli infissi, pensavo di dovere intestare la richiesta al rivenditore di infissi.

    SANITARI:
    Quindi, se faccio comprare all'impresa anche i sanitari che lei stessa mi installerà, dovrò fare la richiesta all'impresa per IVA agevolata anche sui sanitari?

    Tutto questo va in contrasto con l'idea che mi ero fatto, ovvero che l'impresa mi fatturasse tutto ciò che riguarda la man. straord. al 10%, sia i materiali sia la manodopera.
     
  6. onesense

    onesense Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Giusto
    No

    Se l'impresa è la stessa puoi anche fare una sola richiesta

    ??? In che senso???
    Certo che ti fattura tutto al 10%
     
  7. ilpres

    ilpres Nuovo Iscritto

    ??? In che senso???
    Certo che ti fattura tutto al 10%[/QUOTE]

    È qui che casca l'asino...ovvero io...ad esempio, già da quanto mi hai appena risposto per l'IVA agevolata che richiedo all'impresa per sanitari ed infissi, si evince che ci saranno voci ivate al 10 e altre al 20...e non tutto al 10.
     
  8. onesense

    onesense Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il 20% si applica ai beni che l'impresa compra dal fornitore, a te fatturerà tutto al 10% (anche ciò che ha comprato al 20%)
     
  9. ilpres

    ilpres Nuovo Iscritto

    Allora che senso ha che io faccia l'autocertificazione per richiesta IVA agevolata se il regime di IVA è solo tra RIVENDITORE ed IMPRESA?
    Cosa ne guadagna il cliente finale (io)?
     
  10. onesense

    onesense Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Allora:
    L'impresa compra dal rivenditore infissi per € 100 + IVA 20% = € 120
    Per montarli, l'impresa vuole (per manodopera, utile ed altro) altri € 200 + IVA
    Totale complessivo = € 300 + IVA
    Se fai la richiesta, l'impresa ti applicherà l'IVA al 10%. Quindi, la fattura sarà pari a € 300 + IVA 10% = € 330
    Se non fai la richiesta, l'impresa ti applicherà l'IVA al 20%. In questo secondo caso, pagherai € 300 + IVA 20% = € 360

    Se, viceversa, l'impresa dovesse volere, per montare gli infissi (bene significativo) € 60, potrebbe fatturarti gli infissi al 10% solo per i primi € 60.
    Quindi: imponibile € 100 + € 60 = € 160.
    La fattura sarà così composta:
    € 120 (60 di infissi e 60 remunerazione impresa) + IVA 10% = €*132
    € 40 (i rimanenti infissi) + IVA 20% = € 48.
    Totale fattura = € 180
    Se non dovessi fare la richiesta, la fattura sarebbe di € 160 + IVA 20% = € 192

    Spero di essere stato chiaro
     
    A wonderland piace questo elemento.
  11. gattons

    gattons Nuovo Iscritto

    Ho fatto la pratica del 55% per gli infissi 4 mesi fa e ti posso assicurare che: i lavori in muratura che mi ha fatturato il muratore (5000 euro) sono stati soggetti a IVA al 10% poichè il costo della manodopera era superiore al costo dei materiali, gli infissi, ordinati da ME all'isolcasa hanno avuto in parte IVA al 10% (2000 euro montaggio + 2000 euro di infissi) il resto al 20% . L'importante è che gli infissi siano certificati e pagati tramite bonifico. Insieme alla fattura di saldo a me l'isolcasa a mandato un certificato con tutte le caratteristiche degli infissi che io ho girato all'ingegnere che mi fa la pratica che pure lui scaricabile al 55%. chiedo scusa se non sono stata chiara!
     
  12. onesense

    onesense Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Gattons, confermi quanto ho scritto.
    Infatti tu non hai "comprato" gli infissi, ma hai commissionato a Isolcasa un "servizio", consistente nella fornitura e posa in opera degli infissi.
    Se la posa in opera fosse stata fatta da un altro soggetto, e Isolcasa si fosse limitata a fornirti gli infissi, l'IVA al 20% non avrebbe potuto applicartela.
    Sembrano bizantinismi, ma non dimenticarti che siamo in Italia...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina