1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Cia

    Cia Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Vorrei acquistare un terzo appartamento da usare come pied-a-terre oppure da affittare. Ai fini dell'IVA rileva il fatto che tale appartamento si troverebbe in un comune diverso dalla mia attuale residenza (prima casa)?
     
  2. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    No. L'IVA sarà al 10% (21% se si tratta di immobile di lusso). Ovviamente l'IVA si paga solo quando si compra casa dall'impresa che l'ha costruita (o integralmente ristrutturata) entro quattro anni dalla fine lavori. Come per tutti gli altri beni, infatti, l'IVA non è dovuta se a vendere è un privato non titolare di partita IVA.
     
  3. Cia

    Cia Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    E nulla importa che la vendita sia effettuata da un privato per il tramite di un'agenzia immobiliare........ è così?
    Grazie
     
  4. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    L'agenzia immobiliare è solo un intermediario e per il suo lavoro prenderà una percentuale sul valore dell'immobile con addebito IVA al 21%. Chi vende, invece, è un privato.
     
  5. Cia

    Cia Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ti ringrazio e ti saluto.
     
  6. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Attualmente gli anni sono diventati 5.

    Tra l'altro mi sembra di ricordare che dal 2012, l'impresa costruttrice venditrice può opzionare per applicare l'IVA anche successivamente ai 5 anni (andrò a cercare il riferimento normativo e poi vi aggiornerò)

    Da tenere conto, cosa a mio modo di vedere molto importante, che la grossa differenza tra applicazione di IVA e NON e la base imponibile, che nel caso di IVA è il valore reale di compravendita, mentre senza IVA, se l'acquirente è un privato che acquista personalmente si ha la facoltà di applicare le imposte sul valore catastale che è solitamente molto inferiore al valore reale.

    Ecco il riferimento normativo al quale mi riferivo nel post precedente (vedi annuario del contribuente dell'AdE agenzia delle entrate a pag. 12 http://www.agenziaentrate.gov.it/wp...&CACHEID=f4eea9004bb1ef709470f5d94f8d55f4

    dal 26 giugno 2012 (data di entrata in vigore del decreto legge n. 83/2012), in luogo del regime naturale dell’esenzione, le
    cessioni di abitazioni effettuate dalle imprese che le hanno costruite o ristrutturate, oltre il termine di 5 anni, sono assoggettate a IVA (10%, o 21% per i fabbricati di lusso) se il cedente opta nell’atto di vendita per il regime dell’imponibilità. In caso
    di opzione e applicazione dell’IVA, le imposte di registro e quelle ipotecaria e catastale sono dovute in misura fissa.
     
    A lcapelli53 piace questo elemento.
  7. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    In caso di acquisto prima casa se il venditore è un privato non viene applicata l'IVA al 4% (più ipotecarie e catastali per 168 euro l'una) ma l'imposta di registro al 3% e ipotecarie e catastali per 168 euro l'una.
    In caso di seconda casa sempre da privato non c'è l'IVA al 10% ma imposte di registro, ipotecarie, catastali rispettivamente per il 7%, 2%, 1%.
    Saluti.
     
  8. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Esatto! :stretta_di_mano:
     
  9. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ho voluto precisare altrimenti sembra che per l'acquisto da un privato non si spenda niente in tassazione mentre se si acquista da impresa si spendano una barca di soldi.....
     
  10. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    E' vero...avevo infatti inizialmente scritto cinque e poi ho modificato (sbagliando) in quattro...:ok:
     
  11. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Non avevo inserito la questione sulle imposte di registro, ipotecarie e catastali, in quanto @Cia avevo posto il quesito con riferimento esclusivo all'IVA.;)
     
  12. lcapelli53

    lcapelli53 Membro Attivo

    Proprietario di Casa

    Questa risposta casca a fagiolo anche per me!
    Chiedo solo una conferma che - ad oggi - non sia cambiato nulla al riguardo e mi sarebbe di grande utilità capire se la scelta della impresa che vende, in ordine alla non applicazione dell'IVA (dopo i 5 anni...), sia assolutamente libera, ovvero non condizionata ad eventuali altre scelte fatte in passato e/o a "vincoli" di qualsiasi natura.
    Sto infatti valutando una opportunità di acquisto che pare interessante solo se si riesce a rogitare con tassa di registro (oltre a ipotecarie e catastali) su rendita catastale rivalutata...
    Ringrazio già per l'eventuale ulteriore chiarimento!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina