1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Diana83

    Diana83 Nuovo Iscritto

    Buongiornoa a tutti, mi rivolgo a voi per un consiglio ormai sono talmente confusa e stanca che non riesco più a pensare con razionalità....
    Vi spego la mia situazione:

    Dopo vari tira e molla per l'acquisto di una casa (la prima prioposta di vendita è stata fatta i primi di gennaio e la definitiva è stata accettata a metà maggio) finalmente venerdì rogitiamo.

    Ieri per puro caso abbiamo scoperto che l'agenzia non ha registrato la proposta di vendita (è obbligata a farlo) per non sò quale motivo... preciso che per accordo delle 2 parti non abbiamo fatto un compromesso.
    Il notaio ci ha detto che l'unico modo per rogitare venerdì è dichiarare in questa compravendita l'agenzia non cè.
    Tutti d'accordo compresa l'agenzia che si è resa conto che ha fatto una cavolata mi ha detto va bene (quindi se non cè agenzia davanti il notaio per me non esiste compenso...).

    Ma io non mi fido perchè ho paura che tra qualche giorno mi manda una fattura per i compensi che avevamo patuito (ma che non sono stati scritti da nessuna parte....) (che agenzia seria he????.... e io cretina....))

    Come posso fare per tutelarmi?
    Sulla parola sono tutti buoni, mi ha detto di non preoccuparmi e che non vogliono nulla ma chi riununcia a 3.000 euro così? non mi fido proprio...
    Posso al limite proporre all'agenzia di emettermi una fattura con la dicitura "per consulenza per visione immobile" pari all'1%? (valore simbolico anche perchè a quasto punto non ho intenzione di pagare l'intero imposrto dell'intermediazione)??


    Attendo con ansia un vs consiglio!
    Saluti
     
  2. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    La legge obbliga le parti a registrare il preliminare, in questo caso la proposta accettata se con le caratteristiche di preliminare.L'agenzia ha la responsabilità in solido con le parti relativamente alle tasse non pagate.La responsabilità dell'agenzia sino a questo punto è esclusivamente di ordine professionale,nel senso che non vi ha avvertito dell'obbligo della registrazione.L'agenzia ha già diritto alla mediazione pattuita od in mancanza a quanto previsto dagli usi e consuetudini locali,quindi,venga o non venga al rogito potrà poi chiedere la mediazione.Se prima del rogito trovate un accordo e lo sottoscrivete questo risolve il problema. Detto questo però mi pare che ci sia poca chiarezza in questa situazione.:D
     
    A carwood piace questo elemento.
  3. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Dichiarare che la vendita è stata fatta senza l'intervento di un mediatore, ove invece realmente c'è stato (esiste una proposta di acquisto) è una dichiarazione falsa in atto pubblico, cosa che come acquirente eviterei di fare.
    Temo che il problema sia dell'agenzia, nel senso che non ha registrato "l'affare" nell'antiriciclaggio (forse), ed ora si trova nei problemi (che sono suoi).
    Fossi l'acquirente, pagherei regolarmente la mediazione al momento del rogito ed esigerei fattura, indicando nel rogito, come per legge che è intervenuta l'agenzia e che è stata pagata con assegno n°......
     
  4. Diana83

    Diana83 Nuovo Iscritto

    purtroppo il notaio mi hanno detto che se l'atto non è stato registrato loro non vogliono neppure vederlo... e per loro non esiste...
    in effetti l'unica cosa che ha fatto l'agenzia è farci vedere l'immobile e ha recuperato su mille solleciti le piantine da consegnare in banca per avvaire la pratica di rogito.
    D'accordo con l'agenzia siamo arrivati all'accordo di emettere fattura per l'1% quale consulenza e non vera e propria attività di compra-vendita (anche perchè è aparita per 3 mesi...).

    Voi cosa dite? sono sempre più confusa....

    Graie mille per il supporto
     
    A carwood piace questo elemento.
  5. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Se volete far figurare l'agenzia, non c'è nessun problema da parte vostra, non occorre citare le scritture precedenti.
    Potreste benissimo aver trovato l'accordo oggi e fare il rogito domani, dichiarando che è intervenuta l'agenzia.
    Se poi i problemi sono altri.......
    Personalmente eviterei di fare dichiarazioni false in un atto pubblico, con il rischio che in futuro salti fuori qualcosa (esistono degli scritti? Proposte o altro? Mi sembra di aver capito di si.) Tieni conto che se vengono fatte dichiarazioni false e poi appurate tali, tra le altre cose si perderebbe la facoltà di applicare l'imposizione fiscale sul valore catastale anzichè quello reale.
    Ad ogni modo, le mie sono considerazioni di carattere generale, che senza un attenta analisi dell'intera pratica, vanno prese come tali.
     
    A carwood piace questo elemento.
  6. lampo

    lampo Membro Attivo

    Professionista
    Il notaio che dice che l'agenzia non deve essere presente nel rogito perchè non è stata registrata la proposta?!?:shock:..... questa mi è nuova! Il preliminare (o la proposta accettata) va registrato indipendentemente che sia intervenuto un mediatore.... diciamo che se c'è l'agente immobiliare è presente è obbligato in solido al pagamento degli oneri. comunque se vuoi essere più tranquilla... siete sempre in tempo a registrare la proposta, pagarete poco di più di oneri e sanzioni per il ritardo intercorso ma almeno hai risolto tutti i tuoi dubbi/problemi.
    ciao!!
     
  7. Diana83

    Diana83 Nuovo Iscritto

    ma se l'agezia mi emette fattura per consulenza (l'1%) in quanto io gli riconosco che mi ha fatto vedere l'immobile e nientaltro... sono "salva"? ma quanto caspita ci vuole per registrare una proposta e quanto costa indicativamente?
    L'unico documento che è stato emesso è la proposta di acquisto di cui io ho copia, la venditrice ha copia e l'agenzia ha copia ma non sono indicate le percentuali del compenso per l'agenzia... scusate il disturbo....
     
  8. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Basta andare all'agenzia delle entrate con due copie in originale con i bolli e gli F23 pagati (meglio farsi fare prima i conti dall'AdE)
    Il costo per la registrazione di una scrittura privata, quale è la proposta di acquisto, dipende se la cifra consegnata è a titolo di acconto prezzo o caparra. Se acconto si paga il 3%, se caparra lo 0,5% della cifra consegnata, oltre euro 168,00 di imposta fissa, + le sanzioni per ritardata registrazione (non mi ricordo gli importi). Inoltre su le copie dovranno essere apposti i bolli di euro 14,62 ogni 100 righe (se i bolli recano una data posteriore a quella della scrittura, c'è una minima sanzione di qualche euro).
    A mio parere, far vedere l'immobile e nient'altro, è già intermediazione e non consulenza. E poi ... chi ha redatto la proposta di acquisto? L'acquirente da solo o l'agenzia?
    Per quanto riguarda l'importo della mediazione, ricordo che in mancanza di patti, ci si rifà agli usi della CCIAA della Provincia ove è ubicato l'immobile compravenduto.
     
    A carwood piace questo elemento.
  9. lampo

    lampo Membro Attivo

    Professionista
    io andrei a rogito indicando la presenza dei mediatori. se un giorno l'agenzia delle entrate si accorgerà che non avete registrato la proposta, bisognerà pagare e l'agente immobiliare sarà obbligato in solido.
    Ma, Jrogin, secondo te perchè il notaio fa un ragionamento del genere? mi sembra che stia facendo del terrorismo non trovi?
     
  10. Diana83

    Diana83 Nuovo Iscritto

    La proposta è stata redatta dal'agenzia e non da noi (compratore e venditrice).
    Ora chiamo il notaio e mi incavolo un pochetto mi sembra che invece di tutelare me tuteli più l'agenzia ma sono io che lo pago....

    se dichiaro che c'è stata l'intermediazione di un'immobiliare ma la proposta non è stata registrata di chi sarà il problema sono dell'agenzia? o ricorro in sanzioni anch'io?
     
  11. tommi

    tommi Nuovo Iscritto

    Siete obbligati in SOLIDO!!! tu e l'agenzia.
    Il notaio deve riportare in atto le volontà delle parti, quindi se tu decidi di indicare che c'è stato l'intervento del mediatore il notaio non può opporsi e deve indicare i dati dell'agenzia, e del suo titolare, oltre agli estremi del pagamento delle provvigioni da parte venditrice che da parte acquirente.
    Anche se con ritardo si può sempre registrare la proposta:
    i costi sono quelli indicati da jrogin nel post precedente;
    la sanzione pecuniaria(trib. 671/T) dal 31° giorno AL 50° giorno è pari al 15% dell'imposta dovuta;
    oltre il 50° giorno la sanzione è del 30%.
    Ed inoltre bisogna pagare gli interessi legali di mora(731/T).
    :daccordo:
     
  12. diegopadova

    diegopadova Nuovo Iscritto

    Poche ciance. Personalmente ho dei forti dubbi sulla professionalità di un notaio che da simili consigli. :confuso::confuso::confuso::confuso::confuso::confuso::confuso: Lei può rogitare nominando l'agenzia. La proposta non registrata comporta, in caso di accertamento futuro, la riscossione da parte dell'Agenzia delle Entrate, in solido tra le parti agenzia compresa, dell'imposta di registrazione non pagata più sanzioni e interessi legali. Ovviamente è da capire se la proposta era da registrare in quanto non tutte obbligano alla sottoscrizione della futura compravendita ma sono solo dei passaggi intermedi per addivenire ad un accordo sul prezzo e conseguentemente alla firma del preliminare di compravendita. Ciao.
     
  13. Nerone

    Nerone Membro Attivo

    Quanto spavento! Considera che l'agenzia ha fatto il suo dovere, ha solo dimenticato di registrare la proposta..è un essere umano e può succedere!
    E' il notaio che non sta facendo il suo lavoro come dovrebbe e dirti anche che le spese che sostieni per la registrazione saranno poi detratte dalla sua parcella e/o registrazione dell'atto notarile!
     
  14. tommi

    tommi Nuovo Iscritto

    Buongiorno. :fico: :fico: :fico:
    Mi dispiace contraddirti ma le spese sostenute per la registrazione non vengono detratte dalla parcella del notaio.
    In fase di conteggi d'imposte da pagare si recuperano, a conguaglio, solo le imposte pagate sulla caparra o sull'acconto prezzo.
    Ciao!!!
     
    A ralf piace questo elemento.
  15. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    :daccordo:
     
  16. toscogroup

    toscogroup Nuovo Iscritto

    Comunque NON e' l'agenzia che deve registrare il preliminare, ma l'acquirente. L'agenzia verra' citata in solido al pagamento ma si rivarra' sull'acquirente. L'acquirente puo' richiedere che l'agenzia registri il preliminare, ovviamente pagando le spese relative. La registrazione e' sempre un obbligo. Credo che il notaio sia in accordo con l'agenzia stessa per cercare di non fare registrazione, indovinate un po' il perche'........
    Comunque registrando il preliminare recupererai in seguito le somme versate, tranne 168 euro e le marche da bollo, per cui perderai solo circa 200 euro. Se registri in ritardo, naturalmente, non potrai recuperare le sanzioni varie.
     
  17. tommi

    tommi Nuovo Iscritto

    Molti acquirenti non sono così informati come DEV'ESSERLO L'AGENTE IMMOBILIARE, per cui se l'a.i. non glielo dice.. :sorrisone: :sorrisone:
     
  18. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Per superare l'empasse, ignorando in atto il riferimento all'agenzia, suggerirei un criterio che per l'acquirente è ancor meglio della fatturazione delle provvigioni:
    Farsi emettere una fattura con la seguente dizione " onorario per consulenza ed assistenza e tutela nella compravendita per oggetto l'immobile in...........via..........." per un valore x che sia pari a quanto riconosciuto all'agente.
    In tal maniera la signora potrà contare su un documento che potrà produrre a Sua tutela se emergessero situazioni future sconvenienti.
    La cosa regge perchè il mediatore puo' fare sia l'intermediario classico (metter in contatto le parti) ma anche il consulente come chiaramente previsto dalla legge 39/89

    PS: a latere si farà rilasciare dall'agente una dichiarazione che piu' nulla in riferimento alla compravednita de qua , l'agente ha da vantare

    Aggiunto dopo 1 :

    PS: per quanto riguarda la irregolarità fiscale non mi preoccuperei piu' di tanto visto che tra imposta e sanzioni stiamo parlando di 150 euro circa
     
    A MrVertigo piace questo elemento.
  19. MrVertigo

    MrVertigo Nuovo Iscritto

    Salve, io mi ritrovo nell'identica situazione!!!
    Solo che io voglio pagare l'agenzia e farla risultare al rogito.
    Se registro la proposta dopo 60 giorni quanto pago di mora? Io ho rilasciato caparra per 5000 euro (ancora non incassata perché legata a clausola sospensiva buon esito mutuo) e ho utilizzato la proposta controfirmata per richiedere il mutuo alla banca, quindi non posso cambiare data e varie.
    Grazie mille
    PS. Che poca serietà la mia AI. In realtà lei non ha registrato perché non voleva comparire e intascare tutto nero. E anche il mio notaio mi ha "consigliato" di non farla risultare...:-o
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina