1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Cipollini

    Cipollini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Sono nudo proprietario di un appartamento il cui usufruttuario era mio padre da poco defunto.
    Mio padre aveva una badante che ora non vuole andarsene e dichiara di aver avuto da mio padre, in comodato d' uso, l' appartamento.
    Come posso agire per avere la disponibilità dell' appartamento?
    xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx
    Se cortesemente volete pure dare un' occhiata all' altro problema che mi preoccupa :
    http://www.propit.it/f77/quale-dich...o-acconto-riunione-usufrutto-15781/#post72127
     
  2. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Il comodato d'uso, cessa con la morte del proprietario del bene, se questi non ha disposto con atto notarile o con testamento tale diritto. Però, anche in tal ( caso (testamento) ho dei dubbi. Rivolgiti subito ad un legale.
     
    A domenico1963 piace questo elemento.
  3. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Nessuno può dare ad altri più di quanto possiede. tuo padre, finchè era in vita, aveva l'usufrutto e solo di questo poteva disporre. La tipa non ha alcun diritto. adesso il proprietario sei tu.
     
    A domenico1963 piace questo elemento.
  4. teofilatto

    teofilatto Membro Attivo

    Professionista
    vale assolutamento ciò che hanno detto prima di me; inoltre, se tu volessi spaccare il capello in quattro, dovresti chiedere alla badante di fertelo vedere questo comodato, o recarti all'agenzia delle entrete per vedere cosa e quando è stato registrato.
    Ma visto che si tratta di un comodato, non devi affaticarti tanto: mandala via e basta, visto che accampa pretese inesistenti.
     
    A domenico1963 piace questo elemento.
  5. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In caso di decesso dell'usufruttuario, il nudo proprietario subentra nei rapporti precedentemente instaurati. Inoltre l'usufruttuario era tuo padre...
    Il contratto di comodato gratuito su beni immobili deve essere registrato all'AdE.

    Ora, supponiamo che quel decantato contratto esista e sia stato registrato. Ci sono due situazioni, entrambe disciplinate dal codice civile:
    a) Art. 1810 cc. Comodato senza determinazione di durata.
    Se non è stato convenuto un termine né questo risulta dall'uso a cui la cosa doveva essere destinata, il comodatario è tenuto a restituirla non appena il comodante la richiede.
    b) Art. 1809 cc. Restituzione.
    Il comodatario è obbligato a restituire la cosa alla scadenza del termine convenuto o, in mancanza di termine, quando se ne è servito in conformità del contratto.
    Se però, durante il termine convenuto o prima che il comodatario abbia cessato di servirsi della cosa, sopravviene un urgente e impreveduto bisogno al comodante, questi può esigerne la restituzione immediata.

    Come vedi, in entrambi i casi hai diritto a richiedere, ed ottenere, la restituzione immediata dell'immobile. In caso la signora resistesse, puoi entrare in casa con i carabinieri e farla sloggiare.
     
    A ccc1956 e domenico1963 piace questo messaggio.
  6. sergio46

    sergio46 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Nel caso esista un comodato registrato, con scadenza successiva al decesso dell'usufruttuario deceduto, l'erede non potrebbe entrare subito in pieno possesso del suo immobile? E' proprio tenuto ad attendere la scadenza anche in mancanza di testamento?
    Saluti.
     
  7. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La morte del comodante estingue il comodato precario (ovvero quello per il quale non e' stato stabilito un termine (sentenza Cassazione n.9909/1998), ma non quello a termine, in quanto gli eredi subentrano negli obblighi del comodante di consentire che il comodatario goda del bene per il tempo stabilito. Salvo quanto previsto al secondo comma dell'art. 1809 cc. sopra riportato.
     
    A ccc1956 e domenico1963 piace questo messaggio.
  8. sergio46

    sergio46 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ... per cui, l'erede o ci va ad abitare o vende l'immobile se vuole liberarsi del comodatario prima della scadenza ;)
    Grazie.
     
    A domenico1963 piace questo elemento.
  9. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    O anche locarlo per far fronte a sopravvenute necessità economiche (spese mediche, spese di successione, ecc.)... di bisogni urgenti ed imprevisti ve ne possono essere infinite.
    In pratica un comodatario, non pagando nulla, può essere tenuto alla restituzione dell'immobile in qualsiasi momento.
     
    A sergio46 piace questo elemento.
  10. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Comunque la scadenza del comodato, anche se registrato all'Agenzia delle entrate o comunque sia, non può superare i 5 anni dalla morte del comodatario anche se in esso è indicata una data più lontana.
     
    A tovrm e sergio46 piace questo messaggio.
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No. Se è un contratto verbale, non è soggetto all'obbligo di registrazione. Salvo che sia enunciato in altri atti.
     
  12. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Grazie per la precisazione, io mi riferivo al contratto redatto per iscritto.
    Come hai correttamente evidenziato tu, in caso di contratto di comodato verbale di immobili non è richiesta la registrazione (a meno che sia enunciato in altri atti soggetti a registrazione. In tal caso si paga l'imposta di registro -168 Euro- anche per il comodato). Va comunque dichiarata la cessione di fabbricato entro le 48 ore dall'immissione in possesso del bene.
    In quel caso però è impossibile dimostrare l'esistenza del medesimo contratto alla morte del comodante, che di fatto, ritengo, si estingue con il decesso.
     
  13. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Solo se si cede per un periodo superiore a un mese l’uso esclusivo di un fabbricato o parte di esso.

    Aggiunto dopo 4 minuti ....

    La morte del comodante estingue il comodato precario, non estingue quello a termine in quanto gli eredi subentrano nell'obbligo del comodante di consentire che il comodatario goda del bene per tutto il tempo stabilito (cit.).
     
  14. sergio46

    sergio46 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Questa affermazione, in teoria, in quanto il contratto verbale a termine - non dimostrabile - impedisce di fatto agli eredi di poter godere del bene sino a termine. O no?
    Saluti.
     
  15. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Esattamente il contenuto della mia considerazione :daccordo:
     
  16. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se la tipa non può dimostrare l'esistenza del comodato questo, semplicemente, non esiste.
     
  17. carlo16352

    carlo16352 Membro Junior

    ma nessuno parla del contratto di lavoratrice domestica che la badante aveva .Con chi lo ha contratto col defunto padre o con altri ? è stato disdetto all' inail all'inps? e se straniera al comm ps distrtto lavoratori stranieri? oppure non c'è nessun contratto e allora esiste solo un contratto di comodato gratuito? la questione è subordinata anche anche a cio'.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina