1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. roberta59

    roberta59 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti devo risolvere un problema e chiedo aiuto a voi.
    Dunque, ho chiesto alla banca una surroga sul mutuo già esistente per un consolidamento dei debiti più un determinato importo di liquidità in quanto devo curare mia figlia e non ho soldi.
    La banca fa la prima delibera sulla mia posizione reddituale che risulta positiva, quindi procede inviando la pratica al perito il quale viene e fa la relativa perizia.
    Da questa perizia risultano due differenze:
    1) ho spostato la cucina con una stanza. Mi spiego, dove era prima la cucina ho fatto un ripostiglio, senza neanche togliere le maioliche ne gli attacchi acqua e gas già esistenti, la cucina l'ho fatta in una camera confinante con il bagno per cui mi sono attaccata allo scarico e all'acqua, di fuori passano i tubi del gas che si agganciano dalla caldaia. Praticamente è come se avessi solo spostato dei mobili.
    2) la planimetri depositata al catasto non è conforme allo stato di fatto per una porta finestra che risulta spostata di 55 cm rispetto al disegno.
    Ovviamente il mutuo è stato bloccato e la banca chiede sia la "pratica edilizia" che l'adeguamento catastale.
    Sono andata all'ufficio tecnico del mio Comune e ho preso il progetto depositato da cui si evince che la posizione della finestra è esattamente dove è stata disegnata nel progetto.
    La differenza sta solo nella planimetria che ha la riga che identifica la parete tra la porta finestra e l'angolo della stanza più lunga di 1,8 millimetri pari a 55 cm reali, questo è quello che mi ha detto il geometra incaricato da me per fare ciò che la banca mi chiedeva.
    Lo stesso geometra dice che non c'è bisogno della pratica edile in quanto lo stato di fatto è uguale a quello che c'è nel progetto del costruttore.
    Mi dice inoltre che è assurdo che la banca chieda questo adeguamento catastale perchè c'è una tolleranza del 10% nelle difformità e fa riferimento alla circolare n. 2 del 2010 dell'Agenzia del Territorio che però si riferisce solo ad atti pubblici e comunque regola il comportamento dei notai.
    Vi chiedo se esiste un qualcosa di scritto riguardo a questa tollerabilità di cui mi parlano e se c'è qualche cosa che possa fare per convincere la banca a soprassedere visto che sta diventando urgente poter curare mia figlia.
    Grazie a tutti
    Roberta
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Mi vien istintivo dire che gli stessi che ora sollevano tanti "cavilli" ...fino a qualche anno fa concedevano mutui del 130% del valore perchè si potesse pagare anche notaio e arredare la casa.
    Tutti "braccia tolte all' agricoltura" omeglio (per non offendere i "cervello fino") a qualsiasi lavoro che richieda l'apertura mentale e l' intelligenza di una formica.

    Non sono a conoscenza di qualcosa che ti possa essere d' aiuto...ma facile che se stanno cercando pretesti non avrai modo di contestare le loro richieste se non appellandoti alla loro umanità (temo inutilmente).

    Senti altri istituti.
     
    A gattaccia piace questo elemento.
  3. roberta59

    roberta59 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie Dimaraz,
    purtroppo anche io comincio a pensare che non avrò altra scelta di abbassare la testa e fare quello che chiedono.
    Non sai quanta e quale rabbia ho in corpo, auguro a chi mi sta bloccando di trovarsi nella mia stessa situazione, se dovessi dare retta al mio carattere li manderei a quel paese e cercherei un'altra banca (anche se trovare una banca che ti dia un mutuo compresa un tot di liquidità è molto rara) ma la situazione improrogabile di mia figlia mi costringerà a fare p......a e accontentarli:
    Roberta
     
    A gattaccia piace questo elemento.
  4. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    ultimamente sto notando una diffusa isteria relativamente alle conformità urbanistiche e catastali da dichiarare negli atti, i tecnici sono tutti esageratamente pignoli, non esistono più le interpretazioni, può essere che si incarichino tecnici poco esperti che percepiscono onorari ridicoli e si producano paradossi del genere
     
  5. roberta59

    roberta59 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ciao Griz,
    anche io la penso come te.
    C'è anche da tenere presente che la documentazione depositata al catasto non ha nessun valore probatorio, infatti un giudice prenderebbe in esame il progetto originario depositato dal costruttore all'ufficio tecnico del Comune di appartenenza.
    Quindi per quale motivo pretendere la planimetria corretta, farmi spendere soldi che non ho e anche tanto tempo inutilmente?
     
  6. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    sarà per questo che stanno puntando i piedi.
     
  7. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Lo spostamento della finestra nella planimetria catastale di mm 1,8 corrisponde nella scala 1:200 a m 0,36. Comunque ininfluente ai fini fiscali. Mentre sia sulla planimetria che nel progetto devono apparire le destinazioni d'uso reali, anche se non vengono alterate le murature. A seconda della destinazione ogni ambiente deve rispettare certi parametri tipo altezza, superficie minima e rapporto aero-illuminante.
     
  8. roberta59

    roberta59 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ciao Gianco,
    la vecchia cucina era in uno stanzino di tre metri per uno con una finestra zoppa mentre ora sta in una camera da letto matrimoniale di 5 metri per 3 con una porta finestra, l'altezza è la stessa.
    Ma il problema per la banca è la posizione della porta finestra del salone, tutto qui.
     
  9. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Quella che chiami cucina era un cucinino annesso ad una sala da pranzo. La porta finestra che sul progetto corrisponde alla realtà in catasto può risultare traslate senza che ciò influisca sulla categoria, classe e consistenza. In altri termini non cambia niente e non deve essere adeguata. Ma se non c'è alternativa all'ottusità del tecnico della banca, con 200, 300 € presenti la variazione in catasto e sblocchi il mutuo.
     
  10. roberta59

    roberta59 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Si credo che questa sia l'unica soluzione, il geometra ne ha chiesti 400 di euro e ancora non ha fatto nulla. Il fatto è che mi rode non poco spendere questi soldi quando non è assolutamente necessario. Il fatto è che in Italia non c'è quasi (mi rifiuto di pensare che non ce ne sia proprio più) più nessuno che abbia un poco di umanità e di elasticità mentale.
     
  11. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Io chiederei documento alla Banca dove si conferma che "sanata" la questione la surroga verrà concessa.
    Certi "figli di buona donna" potrebbero sollevare altri pretesti.
     
  12. roberta59

    roberta59 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie Dimarez non ci avevo proprio pensato. Ottima dritta
     
  13. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Nel momento che il tecnico incaricato ha espresso il suo responso non può integrare altre manchevolezze se vengono risolte le prime. Non sarebbe serio.
     
  14. roberta59

    roberta59 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    buongiorno a tutti,
    oggi sono andata in banca a parlare con il direttore che tra l'altro è molto disponibile e comprensivo ma non ha potere decisionale sulla mia pratica (forse lo è per questo!!!).
    Ho esibito il progetto iniziale del costruttore, la disposizione del mio comune per quanto riguarda"l'edilizia libera" in cui a quanto pare rientra lo spostamento che ho fatto e la circolare n. 2 dell'Agenzia del Territorio spiegando che secondo la documentazione consegnata non dovrei fare nulla.
    Ora aspetto la loro risposta, speriamo bene!!
    Nel frattempo sto facendo fare un'asseverazione dal geometra che dichiara che la posizione della finestra di casa rispecchia il progetto iniziale.
    A presto con gli aggiornamenti
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina