1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Fifo84

    Fifo84 Membro Attivo

    Domanda. Conto aperto a nome di una SNC, in rosso per soli 125 euro circa da 3 mesi.
    Il direttore IMPROVVISAMENTE, senza avvertire, senza dire nulla, prende e CHIUDE il conto della ditta, dicendo di averci messo lui i soldi a copertura per chiudere il tutto.

    E' possibile? Lo può fare? può chiudere un conto societario senza avvertire nessuno e solo perchè in rosso da appena 3 mesi ad una cifra piccola?
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Occorre verificare quanto prevede il contratto.
    Quasi sicuramente, per recedere dal rapporto occorre una comunicazione scritta e nel caso non ricorra una giusta causa, è necessario un preavviso di xxx giorni.
     
  3. pippopeppe

    pippopeppe Membro Attivo

    Impresa
    consiglio di rivolgerti all'ADUSBEF, loro sono in grado di darti l'aiuto di cui hai bisogno. quando si tratta di punire e distruggere certi direttori sono impeccabili.
    cerca di ricordare se in qualche occasione il direttore non ti ha proposto qualche operazione che hai sicuramente rifiutato.
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Dove si trova quel direttore che anticipa di tasca propria la chisura di c.c passivi, ne ho una da 125.000,00 €. da chiudere vorrei conoscerlo, a parte gli scherzi non credo che un direttore lo possa fare senza averti avvisato più volte per un rientro, la cosa non mi è tanto chiara
     
  5. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Può anche darsi che il "direttore " abbia" raccolto altre informazioni sui precedenti della S.n.c., ed in particolare sul socio amministratore, sui rapporti avuti con altre banche, sullo stato degli affari, etc.
    Purtroppo tutti i contratti tipo proposti dalle banche, da qualche anno a questa parte, prevedono la modifica delle clausole in maniera unilaterale e a loro insindacabile giudizio. Il sistema bancario è diventato un sistema di strozzinaggio. Già il fatto di lasciare un conto in scoperto per 3 mesi consecutivi anche se per un importo irrisorio, come i 125 Euro citati, nella "mente malata" di certi funzionari può rappresentare un serio pericolo per loro e per i loro superiori. Loro ragionano ad horas, vogliono il profitto immediato, e se il conto è dormiente o non produce quanto sperato, lo eliminano. Sono terrorizzati, il sistema bancario ha in corpo 300 miliardi di crediti di difficile o quasi impossibile recupero. Unicredit e Intesa San Paolo stanno creando una Bad Company dove gettare questi insoluti togliendoli dal bilancio principale, quello che va in Borsa. Questa sorta di Windows Cleaning è solo uno specchietto per le allodole ( pardon, per gli allocchi) perché le perdite ci sono state, ci sono e ci resteranno.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  6. pippopeppe

    pippopeppe Membro Attivo

    Impresa
    è sempre stato e sempre lo sarà.
    nel mio passato di imprenditore ho avuto rapporti con direttori in gamba che supportavano sempre le aziende che si affidavano alla loro serietà e competenza.
    ho avuto anche rapporti con direttori farabutti che dopo la minaccia "consigliavano" la persona o la finanziaria che poteva salvarmi, ma da cosa se i problemi non c'erano?
    per quanto riguarda i crediti inesigibili, perchè non pignorano i soldi dati agli amici degli amici anche grazie a certi direttori. inutile fare esempi, sono sotto gli occhi di tutti.
     
    A rita dedè e alberto bianchi piace questo messaggio.
  7. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Chiedo venia, la vecchiaia incalza, il termine più appropriato è :
    Window dressing:
    Ossia abbellimento di portafoglio. Operazione effettuata prima della chiusura dell'esercizio allo scopo di migliorare artificialmente le posizioni di bilancio. Sono soprattutto i gestori dei fondi che cercano di ritoccare in modo mirato le quotazioni dei titoli azionari (o obbligazionari o di altre attività finanziarie) per presentare una migliore performance del fondo. Le banche cercano di migliorare la situazione reddituale anche ricorrendo a prestiti interbancari alla data di chiusura, in modo da presentare in bilancio una buona disponibilità di risorse liquide.

    (Aggiornato il 14 dicembre 2012 )
     
  8. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Mi è capitato di leggere solo oggi questa discussione in quanto era oggi richiamata nel prospetto riassuntivo "Area finanza banche". Voglio precisare che non voglio fare
    il difensore d'ufficio delle banche ma semplicemente mettere a fuoco alcune cose e così dare a Cesare quello che è di Cesare.
    Comincio con il dire che mi pare dubbio che un conto sia rimasto fermo sulla stessa cifra per alcuni mesi. Se così fosse la b anca avrebbe sospeso di addebitare le spese di tenuta conto ed anche gli interessi . Molto probabilmente il conto non attivo è andato a debito delle dette spese maturate nei trimestri precedenti . Altrettanto probabilmente il conto venne aperto in attesa di un a concessione di fido che poi non venne autorizzata e l.a società ha depennato la banca nei suoi libri disinteressandosi di formalizzare la cosa sperando così di evitare le spese di chiusura conto.
    Il direttore dell'agenzia dove è radicato il rapporto intanto si trova nei report che segnalano le posizioni irregolari alla direzione Centrale , oltre che a lui e che viene
    giudicato anche per come sa gestire queste cose. A questo punto per non perdere tempo ( che è denaro) e per di più fare la figura dello straccione agisce come ha agito e non gli so dare torto. Un'ulrima considerazione: tenere in piedi un conto alla banca costa alla banca e deve recuperarli Poi possiamo discutere sulla congruità degli addebiti. Ma questo è un altro argomento
     
    Ultima modifica: 26 Marzo 2015
    A rita dedè e alberto bianchi piace questo messaggio.
  9. fabisimona1987

    fabisimona1987 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    a me sembra davvero strano come cosa...
     
  10. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    perchè la giudichi strana? sono curioso , grazie
     
  11. fabisimona1987

    fabisimona1987 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    La banca deve sempre dare comunicazione di chiusura o meno di un conto corrente o no?!cioè se poi mi arriva un bonifico su tale conte quei soldi vengono persi?
     
  12. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    ''arrivo di un bonifico se ha tutte le coordinate per essere comunicato al beneficiario può ,alternativamente far risuscitare il conto nel frattempo messo fra i conti dormienti oppure n un conto transitorio avvisando in enrtrambi i casi il beneficiario
     
    A fabisimona1987 piace questo elemento.
  13. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Eh?
    Se un conto è dormiente, e il suo titolare non lo "sveglia", verrà estinto.
    Ma se un conto è già estinto (peraltro, non perché fosse dormiente) non può "risuscitare" (seppur dormiente).
     
  14. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    NO. Per legge e fino a poco tempo fa il conto rimaneva dormiente per cinque anni poi la banca mandava una notifica all'ultimo indirizzo disponibile e se
     
  15. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    rimaneva senza risposta lo incamerava a sopravvenienze attive
    Con Renzi l a banca fa la stessa procedura ma i soldi se li prende
    la Banca d'Italia
     
  16. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ma quale no! Si stava discutendo di un conto che riceva un bonifico dopo la sua estinzione.
     
  17. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Tu parli di estinzione di conto io parlo di conto che viene materialmente tolto dai conti ordinari suoi simili ed appoggiato su un conto transitorio che è una cifra unica ma nondimeno permette di individuare il beneficiario di un eventuale bonifico.
    Questa è stata la prassi alla quale io ed i miei colleghi ci siamo attenuti nei fatti. Il resto è teoria.
     
  18. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Io parlo di ciò che è l'argomento della discussione: un conto chiuso e "se poi mi arriva un bonifico su tale conte (conto) quei soldi vengono persi?".
     
  19. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
  20. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Esatto. Ma tu, in quella fattispecie, prefiguravi una "rinascita" di quel conto chiuso. Che era cosa impossibile.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina