1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Roberta76

    Roberta76 Nuovo Iscritto

    Buongiorno,

    Vorrei sapere una cosa...una banca nella quale sei correntista puo sapere facilmente se hai conti correnti o cassette di sicurezza in altri istituti di credito al fine di un pignoramento?
     
  2. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sì, la banca può facilmente interrogare un sistema che dà tutte queste informazioni. Gli unici soldi che nessuna banca potrà mai vedere sono quelli che tieni sotto al materasso o in cassaforte.
     
  3. Roberta76

    Roberta76 Nuovo Iscritto

    Immaginavo!..grazie per la risposta;)
     
    A possessore piace questo elemento.
  4. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Prego! A proposito, perché hai 691 banconote da 500 Euro?? ;)
     
  5. Roberta76

    Roberta76 Nuovo Iscritto

    Magari!:D..no solite complicanze per maledette fidejussioni!:rabbia:
     
  6. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    I sistemi di sicurezza informatici delle banche sono blindati. Ogni banca ha un sistema di accesso ai dati della propria clientela, ed a nessuno è possibile accedervi. La mia banca, non potrà mai sapere se sono correntista delle Poste o della Bcc. Potrà eventualmente desumere il mio possesso di altri conti, se sul mio conto arrivano bonifici da altre banche, dove il bonificante risulti io. Le banche comunque possono accedere alla CRIF, ma questo solo nel caso di eleargizioni di prestiti o mutui, per sapere se siamo stati segnalati come " cattivi pagatori ".
     
  7. Roberta76

    Roberta76 Nuovo Iscritto

    Grazie per la risposta..quindi non è vero che tutti i conti correnti sono segnalati alla banca centrale alle qualle tutte le banche possono accedervi come mi èstato detto da un amico!...in effetti mi sembrava strano. :-o!
     
  8. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Non esiste una banca centrale, esiste solo la Banca d'Italia, dove confluiscono tutti i dati delle banche italiane, compresi i titolari di conti e depositi e le loro relative trattenute, quali bolli , ritenute fiscali sugli interessi e così via. Ai dati della Banca d'Italia, non è concesso l'ingresso alle banche per verificare tuti i titolari di conti in Italia. Come già detto prima, le Banche hanno solo accesso alla CRIF, che è la centrale a cui vengono iscritti gli insolventi.
     
    A Roberta76 piace questo elemento.
  9. marinoernesto

    marinoernesto Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    La banca può accedere a banche dati condivise, autorizzate per legge, esempio Centrale di Allarme Interbancaria (x assegni rilasciati a vuoto o altri casi, oggi sempre più estesi)-in questo caso la banca è obbligata dalla legge a verificare che il cliente non sia censito in CAI e se lo è non può eseguire alcune operazioni-, o autorizzate dal cliente: se il cliente chiede un'erogazione alla banca, la banca può accedere a banche dati dove sono registrati gli insolventi. Dopo un determinato periodo stabilito dal Codice Privacy, queste informazioni sono cancellate (diritto all'oblio). Inoltre annualmente le società che detengono le insolvenze dei clienti sono obbligate a verificare che le banche accedano alle loro informazioni con giustificati motivi. Se le banche non dimostrano la giustezza dell'interrogazione sono multe molto salate. Al di là di questi dati (che comunque chiunque può vedere perchè pubblicati dai tribunali, sempre per il periodo stabilito dalla Privacy), le banche non possono sapere i trimilioni che uno ha nelle altre 1200 banche italiane.
     
  10. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Forse vi siete dimenticati che gli estratti conto a brevissimo verranno spediti in copia all'Agenzia delle Entrate, quindi qualcuno che sa TUTTO c'è eccome.
     
  11. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    DAL 1/1/2012 LE BANCHE COMUNICHERANNO ESTRATTI CONTO DEI CLIENTI ALL'AGENZIA DELLE ENTRATE

    Gli estratti conto bancari, contenenti tutti i dati finanziari, saranno comunicati periodicamente all'amministrazione finanziaria.

    Dal 1° gennaio 2012 l’estratto conto bancario, oltre ad essere inviato al titolare del conto, verrà recapitato pure al fisco.

    Ciò per effetto dell’art. 11 del D.L. n. 201 del 6 dicembre 2011 (cd. Decreto Monti ovvero salva Italia) subito pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 284 del 6 dicembre 2011 è già in vigore.

    Si tratta dell’articolo dedicato all’emersione della base imponibile.

    Dunque, niente più ostacoli per contrastare l’evasione fiscale posto:

    Gli operatori finanziari sono obbligati a comunicare periodicamente all’Anagrafe tributaria le movimentazioni effettuate su tutti i rapporti intrattenuti con la clientela.

    In questo modo il fisco potrà utilizzare agevolmente le informazioni sui rapporti finanziari per selezionare i contribuenti da controllare.

    Ovviamente, verranno facilmente alla luce le disparità tra i redditi ed i volumi d’affari dichiarati e le disponibilità finanziarie detenute dai singoli contribuenti.

    In pratica si capovolge totalmente il meccanismo con cui finora sono state costruite le indagini finanziarie.

    Se in precedenza il fisco si muoveva dal soggetto e quindi indagava sul mondo fiscale che ruotava intorno a questo per arrivare al dato, oggi è il contrario.

    La disposizione comunque prevede che un provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate, sentite le associazioni di categoria degli operatori finanziari, fisserà le modalità di comunicazione.

    Il citato art. 11 prevede anche uno scambio informativo dedicato tra Inps e Agenzia per i dati relativi alla posizione dei soggetti destinatari di prestazioni socio-assistenziali sulla fedeltà dei redditi dichiarati basati su specifiche analisi di rischio evasione.
     
  12. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    La domanda era se la mia Banca , può sapere se ho altri conti. La risposta è : NO. Infatti, se così non fosse, chiunque potrebbe sapere quanti conti ho, ed a quanto ammontano i depositi.
     
    A Roberta76 piace questo elemento.
  13. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    In aggiunta, avendo dimenticato di postarlo prima, volevo dire a Possessore, che già attualmente tutte le banche sono tenute a comunicare al Fisco, indicando il codice fiscale di tutti i clienti che versano i bolli e le ritenute fiscali, con i relativi importi. E' chiaro, per chi ha dimestichezza con i conti, se la mia banca versa la somma X, come ritenuta fiscale, è facile risalire all'importo investito.
     
  14. Franz

    Franz Membro Attivo

    Impresa
    in linea con l'argomento trattato, vorrei chiedere =

    quando muore una persona, spesso succede che questa ha dei conti correnti sconosciuti ai suoi eredi..

    come fanno gli eredi a rintracciare i conti correnti a loro sconosciuti??

    devono attivarsi loro, e facendo quale procedura, oppure aspettano di essere avvisati, non so come, dalle banche in cui stanno i c/c a loro sconosciuti??
     
    A Roberta76 e possessore piace questo messaggio.
  15. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Secondo te se io sono il direttore di una banca dove Mario Rossi ha aperto un conto corrente con 1 milione di euro, e Mario Rossi muore, e tu sei l'erede, io ti vengo ad avvisare? No, io aspetto che cada in prescrizione il tuo diritto ad esigere i soldi, e per avere informazioni devi venire tu, e presentarti più che bene, indicando con esattezza cosa vuoi. Io non ti darei alcuna informazione, se fossi io il direttore della banca, e lo farei nell'interesse della mia banca, che mi dà lo stipendio a fine mese.
     
  16. Franz

    Franz Membro Attivo

    Impresa
    dato che la banca non avvisa, come dice possessore, come possono fare gli eredi per rintracciare eventuali c/c del defunto a loro sconosciuti??
     
  17. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Tutti i cittadini italiani, sono classificati con un proprio codice fiscale. I conti bancari e postali, dei cittadini italiani, vengono segnalati dalla propria banca alla Banca d'Italia, come già detto, poichè da questi conti arrivano le ritenute fiscali ed i bolli. In caso di morte di un congiunto che non ha lasciato indicazioni sui suoi depositi, si può fare una richiesta alla Banca d'Italia , che attraverso il codice fiscale, e su richiesta degli eredi potrà verificare la presenza di conti intestati al defunto. Un altro metodo, potrebbe essere quello di far arrivare una richiesta , alla sede centrali delle principali banche che operano nel comune di residenza, facendo analoga richiesta. Un caso limite potrebbe essere se i conti sono stati aperti all'estero, e qui la cosa diventa di più difficile ad essere risolta.
     
    A possessore piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina