1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Acacerulen

    Acacerulen Membro Ordinario

    Ho subito un danno all'abitazione. Hanno rotto dei vandali il tubo della colonna montante idrica del mio immobile. Il perito assicurativo ha fatto la perizia ma contro la mia richiesta del ripristino originario della condotta idrica, da me sostituita appena 12 mesi fa, ha proposto un rattoppo con un giunto proponendo una cifra irrisoria. inoltre non mi ha dato di fare osservazioni alla sua proposta entro sette giorni e neppure mi ha fornito la sua perizia con relativa analisi. La soluzione proposta non è definitiva e io che non ho mai denunciato un sinistro in 16 anni da quando ho questa casa, voglio la condotta senza giunti che la interrompono. Io credo che un perito debba solo accertare e valutare il danno non proporre soluzioni di riparazione in base a sue convinzioni che non soddisfano il contraente e neppure l'assicurazione poichè quel giunto proposto, causa la pressione, dovrà essere sostituito almeno ogni mese.
    Grazie

    Aggiunto dopo 3 minuti ....

    dimenticavo il quesito: poiché l'assicurazione copre anche le spese legale e questo perito non ha ottemperato alla legge sulla privacy e insinuato che contro una mia richiesta di riparazione di 1.350 euro IVA escl. che comprende 60 metri di condotta in polietilene da 1/2", ha proposto un risarcimento di 150 euro meno la franchigia di 100 euro, cioè :50 euro. Implicitamente mi sta dando del truffatore. Posso usare la polizza per pagarmi l'avvocato contro di lui.
     
  2. 1888592

    1888592 Nuovo Iscritto

    il perito deve fare una propria valutazione secondo la sua esperienza professionale e dare il proprio parere alla Compagnia che lo ha incaricato e non è lui che prende la decisione ultima e che paga. ti puoi rivolgere alla Compagnia per discutere del danno e dire che contesti la soluzione proposta dal perito.
     
    A Antonio Azzaretto piace questo elemento.
  3. Acacerulen

    Acacerulen Membro Ordinario

    la mia domanda non è relativa alla risposta data e se non accetto la perizia dovrò oppormi all'assicurazione attraverso l'ISVAP (tempi non meno di 3 mesi ). Io essendo asicurato anche per spese legali e considerato che il perito non è dipendente dell'assicurazione posso usare la polizza assicurativa per l'assistenza legale contro di lui ? La proposta peritale peraltro è inadeguata non soltanto nel risarcimento proposto ma anche dal punto di vista tecnico perchè un giunto si deteriora facilmente e provoca danni con maggioori oneri per l'assicurazione.
    Grazie
     
  4. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Come ti è stato già detto, puoi contestare la perizia, ad esempio portandone tu una di parte che sconfessi quella del perito dell'assicurazione. Ti costerà qualcosa, ovviamente.
    L'assistenza legale, se leggi il contratto che hai stipulato, dovrebbe coprire le sole vertenze nei confronti della controparte di un sinistro, non qualsiasi cosa giri poi intorno al sinistro stesso.
    Il perito ha fatto il suo lavoro. Bene o male non rileva rispetto al danno che tu hai subito.
    Detto questo, è chiaro che il perito della compagnia farà sempre gli interessi della compagnia (che lo paga) e non i tuoi.
     
  5. Acacerulen

    Acacerulen Membro Ordinario

    la mia querela al perito non si riferirà alla sua perizia ma all'ingiuria -poichè la proposta da lui fatta 50 euro contro circa 1600 euro richiesti implicitamente è truffaldina- e poi contro la violazione della privacy avendo direttamente e più volte contattato mia moglie (il contraente sono io) e riferito che il suo ritardo non era dovuto al grattarsi ,ma che stava cercando il giunto adatto.
    Mi ha minacciato o quantomeno indotto ad accettare perchè contrariamente alle disposizioni contrattuali non mi avrebbe dato il tempo di una settimana per le controdeduzioni, cosa che invece ha riconosciuto in una successiva e mail visto che non mi ero lasciato intimorire.
    Contesterò la sua perizia che però non conosco, ma presumo che si limiti a dire che metterà un giunto (cioè un rattoppo) non tenendo conto che comunque dovrà effettuare opere murarie - altrimenti come inserisce il giunto- cosa che io ho previsto. Chi paga la mia controperizia ?
    Io non voglio nulla di più, che l'assicurazione faccia fare i lavori di ripristino ad una sua impresa o a chi vuole, ma che si ritorni ad una condizione originaria quando la condotta era integra. Esisteva da appena un anno ed era nuova e integra. Nuova e integra la rivoglio.

    Il perito è pagato dall'assicurazione, ma non deve lavorare nell'assicurazione ed è strano che non sia iscritto all'albo dei periti.
    grazie
     
  6. Graziano Cavallini

    Graziano Cavallini Nuovo Iscritto

    La polizza di tutela legale se compresa nella polizza dell'abitazione esclude che tu possa usare la garanzia contro la stessa Compagnia. Per quanto attiene il danno, credo che difficilmente tu possa ottenere il risarcimento ch chiedi. Per spiegarmi ti pongo una domanda: in assenza della polizza di assicurazione tu la rifaresti nuova o cerchesti di ridurre il danno al minimo?.
     
  7. Acacerulen

    Acacerulen Membro Ordinario

    sono costretto a rifarla nuova perchè le opere murarie sono comunque costretto a farle e poi tecnicamente disporre un giunto vicino ad altre condotte tutte murate è difficile farlo senza danneggiarle. La condotta era nuova da appena un anno e la pressione d'acqua elevata tale da creare altri problemi con un giunto. Tu accetteresti che alla tua macchina cambiassero i semiassi con altri di seconda mano o presi dallo sfasciacarrozze ? Il perito è stato indicato dalla assicurazione ma non è suo dipendente.
    Grazie
     
  8. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La tua perizia la paghi tu, mentre la copia della perizia effettuata la puoi tranquillamente richiedere alla tua compagnia (devi fare una richiesta di accesso agli atti), la quale è tenuta a fartela avere.
    Le irregolarità di comportamento che hai riscontrato nel perito è bene che tu le segnali alla tua compagnia.
    Posso sapere cosa hai accettato, visto che non hai in mano alcun documento?
    La necessità di ulteriori lavori (opere murarie) per sistemare il danno deve essere segnalata alla compagnia.

    Per il resto confermo le osservazioni di Graziano.
     
  9. Acacerulen

    Acacerulen Membro Ordinario

    ha accettato che potessi fare controdeduzioni entro sette giorni. Lui mi aveva intimorito dicendo che non le ametteva.Preciso che in fase id sopralluogo ho illustrato benisimo tutto il problema anche con la visione dei luoghi.
    Grazie
     
  10. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Si sta discurendo sul comportamento del perito dell'assicurazione o sul tubo rotto? non capisco,si parla di opere murarie e di una condotta in polietilene lunga 60 metri,mi chiedo come è stato possibile se la condotta era murata che sia stata rovinata per 60 metri. Non vedo quale problema vi sia a riparare una condotta con un giunto, è una operazione che comunemente si fa. Del resto invece di discutere su quanto ha previsto il perito basta fare riparare e presntare la fattura alla assicurazione.
     
  11. Acacerulen

    Acacerulen Membro Ordinario

    raffaelemaria, si tratta del raccordo rilevatori conumi idrici incassamento del tubo nel punto di rottura posto alla base dell'alloggiamento in muratura. Superati circa 3 metri di incasso in semento si passa ad una condotta che complessivamente, dal rilevatore dei consumi, alla diramazione della casa è lungo 60 metri. Il giunto che si propone altera la portata della tubazione in quanto diminuiscono la difesa alle altre pressioni dell'acqua. I raccordi a causa della elevata pressione, non si può mettere un riduttore di pressione, tendono a mollarsi con conseguenti perdite, per questa ragione circa un anno fà ho cambiato tutti i 60 metri di tubo in polietilene. L'assicurazione non deve proporre un rattoppo ma portare la situazione a quella originaria, cioè al tubo nuovo. Il perito prima non ha sollevato obieziobni poi ha creato problemi. Ti faccio un quesito: tu riusciresti nel caso di mettere un raccordo trovare un idraulico che vada nella località turistica a 72 km distanza dalla città dove abito, faccia un lavoro di demolizione di tre metri per mettere un raccordo (ovviamente in questo caso un ,uratore) metta il raccordo e sigilli di nuovo. Ripristini quanto fatto con l'intervento perchè adiacente al mio tubo ci sono altre utenze, ispezioni i tombini (coperchio in ghisa di 70 kg ex telecom), tutto questo per 150 euro da cui togliere la franchigia di 100 euro. Su Marte forse si trova. Ho dovuto fare una perizia ad un ingegnere con relativo computo metrico e ha rilevato che il costo è maggiore del preventivo da me proposto. L'assicurazione non ha sollevato particolari problemi ma a causa del perito... Ciao e grazie per essere in discussione.
    Grazie per l discusione.
     
  12. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    fai giurare in tribunale la perizia che ti ha fatto l'ingegnere,trasmettila alla assicurazione e fai tu le riparazioni,poi presenti il conto all'assicurazione, costo della perizia compreso
     
  13. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L'assicurazione (nessuna compagnia lo fa) non rimborsa la perizia. Quello rimane un costo netto.
     
  14. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    io ne ho fatte e i miei clienti hanno avuto il rimborso,anche se qualcosa tagliano.
     
    A Acacerulen piace questo elemento.
  15. Acacerulen

    Acacerulen Membro Ordinario

    mi sembra che non hai letto bene i precedenti. La condotta idrica ha appena un anno ed è stata sostituita per invecchiamento e perdite a causa della dilatazone dei giunti a causa della forte pressione. La scelta progettuale è stata quella della sostituzione integrale perchè proprio mettendo dei giunti di determinavano sistematiche e dispendiose riparazioni che non ho mai messo a carico dell'assicurazione. E' evidente che se non fossi assicurato la rifarei tale e quale non opterei per rattoppi, anche se i costi sono inizianmente ben diversi, ma duraturi nel tempo. Ricordo che da quando ho casa 16 anni non ho mai dichirarato un danno all'assicurazione. Questo per essere chiari. Lo stesso assicuratore appena informato e visto la denuncia ai CC mi ha detto di provvedere subito lla rparazione del danno a causa del disagio che mi stava producendo , ma io gli evidenziai che si trattava di un costo elevato. Malgrado ciò mi disse di aggiustare poi mi avrebbe mandato perito. Se lo avesssi fatto... con questo perito... Un ingegnere mi sta facendo una perizia dettagliata giurata,e comporta a suo giudizio un onere maggiore di quello del preventivo che mi ha fatto dell'impresa di mia fiducia. Insomma è il perito non l'assicurazione (la sede nazionale tace) che mi sta creando problema. Chi mi ripaga della mancata fruizione della casa da fine agosto 2011 ?
    Ti facci io una domanda se tu hai una FERRARI e ti distruggi il motore, ti andrebe bene che l'assicurazione te lo cambiasse con quello di una Fiat 500. E sempre un motore di auto. Oppure se non fossi assicurato metteresti un motore usato di una macchina similare ? risparmieresti... orese è bene pensare prima di scrivere giudizi. Grazie comunque del tuo contributo.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina