1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. eolo65

    eolo65 Nuovo Iscritto

    Salve, chiedo gentilmente un consiglio. Ho firmato tramite agenzia, una proposta d'acquisto per la vendita di un mio terreno edificabile. La stipula del rogito notarile era subordinata all'approvazione del progetto da parte del Comune, infatti chi stava acquistando il mio terreno era un'impresa costruttrice. Dopo due anni il progetto è stato approvato, ma l'impresa ha detto all'agenzia che non era più interessata a costruire e quindi all'acquisto del terreno.
    Alla stipula della proposta d'acquisto l'acquirente ha versato all'agenzia un assegno a titolo di cauzione. L'agenzia si è rifiutata di consegnarmi l'assegno, perchè la validità dell'assegno è di sei mesi ed essendo trascorsi due anni, non sarebbe stato possibile incassarlo.
    Insomma ho perso due anni aspettando l'acquirente e non ho potuto incassare neanche la piccola cauzione. Cosa posso fare??

    Grazie
     
  2. mtr

    mtr Membro Attivo

    A te spetta il doppio della caparra, l'agenzia sta facendo la furba -per non parlare dell'acquirente...
    Rivolgiti a un legale serio e preparato e fai valere le tue ragioni.
     
    A eolo65 e gcaval piace questo messaggio.
  3. eolo65

    eolo65 Nuovo Iscritto

    Ti ringrazio, mi rivolgerò subito ad un avvocato. Spero solo di non aver fatto passare troppo tempo... In questi casi esiste un temo di prescrizione? Grazie
     
  4. mtr

    mtr Membro Attivo

    10 anni.
     
    A eolo65 piace questo elemento.
  5. robypaz

    robypaz Nuovo Iscritto

    scusate ma perchè il doppio?
     
  6. mtr

    mtr Membro Attivo

    E' la prassi, in caso di rottura di contratto.
     
  7. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Dal Codice Civile :
    Art. 1385 Caparra confirmatoria

    Se al momento della conclusione (1326) del contratto una parte dà all'altra, a titolo di caparra, una somma di danaro o una quantità di altre cose fungibili, la caparra, in caso di adempimento, deve essere restituita o imputata alla prestazione dovuta (1194).

    Se la parte che ha dato la caparra è inadempiente (1218), l'altra può recedere dal contratto, ritenendo la caparra; se inadempiente è invece la parte che l'ha ricevuta, l'altra può recedere dal contratto ed esigere il doppio della caparra (1386,1826; att. 164).

    Se però la parte che non è inadempiente preferisce domandare l'esecuzione o la risoluzione (1453 e seguenti) del contratto, il risarcimento del danno è regolato dalle norme generali (1223 e seguenti; att. 164).

    Art. 1386 Caparra penitenziale

    Se nel contratto è stipulato il diritto di recesso per una o per entrambe le parti, la caparra ha la sola funzione di corrispettivo del recesso.

    In questo caso, il recedente perde la caparra data o deve restituire il doppio di quella che ha ricevuta.
    :daccordo:
     
  8. robypaz

    robypaz Nuovo Iscritto

    cioè anche l'acquirente deve restituire il doppio?
     
  9. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Il recedente. :daccordo:
     
  10. eolo65

    eolo65 Nuovo Iscritto

    Il problema è che il recedente... in questo caso l'acquirente, non mi ha dato neanche la caparra, per colpa dell'agenzia che ha tenuto un assegno bancario datato, per due anni, ed ora mi dice che non si può presentare all'incasso perchè dopo sei mesi scade!!!
     
  11. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Fatti dare comunque l' assegno.....:daccordo:
     
  12. mtr

    mtr Membro Attivo

    Fai scrivere da un avvocato evedrai se non te lo dà l'assegno...
     
  13. eolo65

    eolo65 Nuovo Iscritto

    E' proprio quello che ho appena fatto, sono andata da un avvocato... speriamo bene!!
     
  14. mtr

    mtr Membro Attivo

    Bene.. in bocca al lupo!
     
  15. eolo65

    eolo65 Nuovo Iscritto

    Grazie a tutti!!
     
  16. carlocdn

    carlocdn Nuovo Iscritto

    beh, allora il proponente di acquisto deve dare la caparra più i danni e non il doppio della caparra.
    Strano che l'agenzia non abbia messo una data di scadenza a questa proposta, due anni per l'approvazione di un proggetto mi sembrano tanti, troppi.
    Ho letto che è un impresa o immobiliare, siamo sicuri che questa ci sia ancora?
     
  17. eolo65

    eolo65 Nuovo Iscritto

    In effetti ci siamo accorti che mancava un termine dopo aver firmato la proposta d'acquisto. IL Comune ha impiegato tanto perchè ogni volta che chiedeva delle integrazioni o modifiche, l'impresa costruttrice e cioè l'acquirente, tardava nel presentarle, sicuramente temporeggiava... tanto non aveva un termine e poi, dopo due anni non ha piu' voluto concludere.
     
  18. carlocdn

    carlocdn Nuovo Iscritto

    Spero che abbiano lasciato una cauzione sostanziosa e oltre a questa chiederei i danni perchè hai tenuto "fermo" il terreno per un bel po di tempo perdendo eventuali clienti. Anche se l'assegno che ha l'agenzia è scaduto la proposta è valida lo stesso.
    Penso che ci sono buone possibilità che tu vinca la causa!
    In bocca al Lupo
     
  19. bolognaprogramme

    bolognaprogramme Membro Assiduo

    Professionista
    Ma che tipo di contratto avete fatto ?

    E non avete fissato delle condizioni?

    Silvana
     
  20. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    e facci sapere come finisce.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina