1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Gatta

    Gatta Membro Attivo

    Il caso.
    Ad insaputa dei condòmini l'amministratore ha eseguito la riparazione di un cornicione.Ci si chiede se non si sarebbe dovuto richiedere il consenso dei condòmini previa convocazione assembleare.
    La risposta è negativa.Infatti nell'ipotesi del pericolo ed urgenza - come nella fattispecie (ed ovviamente in casi similari)-,l'amministratore può decidere e far eseguire le opere di manutenzione straordinaria ex art.1135/4 cc;la norma precisa che questi lavori possano eseguirsi laddove abbiano carattere d'urgenza,ma «in questo caso deve riferirne all'assemblea».
    D'altronde ex 1130cc tra le attribuzioni dell'amministratore è contemplata al punto 4) quella di «compiere gli atti conservativi dei diritti inerenti alle parti comuni dell'edificio». In buona sostanza l'amm.re interviene,direi anzi,deve intervenire in qualità di mandatario con la diligenza del bonus pater familias.
    Capovolgiamo ora il problema:e se le spese vengono sostenute dal condòmino a fronte dell'inerzia dell'amministratore?Anche qui se invertiamo l'ordine dei fattori il prodotto non cambia (mi si perdoni l'accostamento di memoria algebrica).L'art.1134cc prevede tale emergenza e si verifica non raramente questa ipotesi (infiltrazioni d'acqua,caduta calcinacci sul proprio balcone ecc.).Il condòmino che provvede alla restitutio in integrum «non ha diritto al rimborso,salvo che si tratti di spesa urgente»;un rimando al 1110 è opportuno:»Il partecipante che in caso di trascuranza degli altri partecipanti ha sostenuto spese necessarie per la conservazione della cosa comune,ha diritto al rimborso».Ovviamente andrà dimostrata l'urgenza e «il non fare» dall'addetto e responsabile.La Cassazione (n6400,6.12.84) ha qualificato opere urgenti «quelle che secondo il criterio del bonus pater familias appaiano indifferibili allo scopo di evitare un possibile,anche se non certo,nocumento alla cosa comune».
    Sperando di esser stato utile alla Comunità...
    Gatta
     
    A Adriano Giacomelli, Marco Costa e vaivalentina piace questo elemento.
  2. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

  3. Gatta

    Gatta Membro Attivo

    Grazie pallinoalba:un ottimo è come un 30 e lode all'Università.
    In questa giornata uggiosa mi ci voleva per le mie endorfine..
    Gatta
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina